Coronavirus

Via libera del governo all'attività fisica all'aria aperta: dal 4 maggio è possibile allenarsi in modo individuale

Ora è ufficiale: con l'inizio della Fase 2, programmata per il 4 maggio, ed il relativo decreto firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, sarà possibile tornare a fare attività fisica all'aria aperta.
 
L'annuncio nella conferenza stampa di domenica 26 aprile quando Conte ha ufficializzato la notizia che già era filtrata da qualche giorno. Non più la necessità di rimanere in prossimità dell'abitazione con l'attività fisica che dovrà però svolgersi in modo individuale od a distanza di 2m (1m per le passeggiate).
 
Riaprono i parchi, ma ad accesso contingentato, qualora il Sindaco non riesca a garantire tale standard l'area rimarrà chiusa. Riaprono i centri sportivi ma solo per atleti professionisti o di interesse nazionale specialisti di discipline individuali.
 
 
Ora si attendono le specifiche sulle norme di sicurezza, che saranno presumibilmente emanate dal Ministero della Salute nel corso della settimana, e le istruzioni del Ministero dello Sport circa l'eventuale riapertura degli impianti sportivi outdoor.
 
Attenzione però, prima di programmare le vostre prossime uscite, sarà necessario accertarsi che la rispettiva regione/amministrazione locale non abbia emanato norme più restrittive per gli allenamenti come già avvenuto nella precedente fase
 
 
ISCRIVITI AI NOSTRI SERVIZI GRATUITI: WHATSAPP - NEWSLETTER

10/03/2020
Calendario Maratone 2020
Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it