Lecce

Il giudice di pace dichiara illegittima la multa inflitta ad una runner che si stava allenando durante il lockdown

Sta facendo il giro del web la notizia lanciata dai quotidiani leccesi che raccontano dell'anullamento della sanzione inflitta ad una runner che si stava allenando ad aprile 2020, ovvero nel periodo di "lockdown" duro.
 
La giovane, che stava correndo nella zona archeologica di Roca, era stata raggiunta da ben 2 pattuglie dei Carabinieri venendo multata per aver “presuntivamente violato l’obbligo di limitazione alla circolazione delle persone all’interno del Comune”.
 
Il giudice di pace Anna Loretana Specchia, ha ritenuto “illegittima e pertanto nulla” l’ordinanza di ingiunzione di pagamento in quanto si registrava "scarsa chiarezza dei vari divieti conseguenti ad una serie di norme e atti amministrativi che si sono succeduti nel primo periodo dell’emergenza sanitaria” aggiungendo che le forze dell'ordine avrebbero dovuto mostrare “una ragionevole cautela per l’accertamento delle violazioni”.
 


07/04/2021
Calendario Maratone 2021
Trento Half Marahon 2021
Parma Marathon 20221