Maratona di Amburgo

Daniele Meucci è 15mo nella 42.195km dopo passaggi che avevano fatto sognare, vittoria per Tadu Abate e Dibabe Kuma

Nella pioggia e nel freddo di Amburgo Daniele Meucci è 15mo in 2h12'00" al termine di una gara che, fino al 35mo chilometro, aveva fatto sognare gli appassionati italiani. Dopo la delusione della Maratona di Roma, culminata con il ritiro, Meucci parte forte facendo segnare intertempi che davanto proiezioni ampiamente inferiori alle 2h10', poi il meteo fa pagare il conto ad un po tutti gli atleti di punta che nel corso degli ultimi chilometri cederanno molto in termini cronometrici.
 
Gara davvero di altissimo livello con un foltissimo gruppo di addirittura 18 runners che era transitata a metà gara in 1h03'29" con il portacolori dell'Esercito che fermava le lancette dopo 1h04'08". Poi l'inevitabile selezione, complici le difficili condizioni climatiche, e 12 atleti che passano ai 30km in 1h30'47" (Meucci 1h31'40"). Negli ultimi chilometri se ne vanno in 3 con Tadu Abate che vince lo sprint contro il connazionale Ayele Abshero (1h08'27") vincendo in 2h08'26", sul podio anche l'ex campione mondiale ed olimpico Stephen Kiprotich (2h08'32").
 
Per Meucci, oggi alla 10ma Maratona conclusa, si tratta del quinto crono in carriera lontano dal suo PB di 2h10'45" corso ad inizio 2018 in Giappone.
 
Al femminile assolo dell'etiope Dibabe Kuma che dopo un passaggio di 1h11'25" ai 21.097km scappa via per poi chiudere in 2h24'42" davanti alla keniana Magdalyne Masai (2h26'04") ed alla tanzaniana Failunga Maitanga (2h27'56").
 

28/04/2019
Calendario Maratone 2021
Allenati con MarathonWorld.it
Le Recensioni di MarathonWorld.it