La Corsa di Miguel

Tutto quello che c'è da sapere sull'edizione 2023 della Corsa di Miguel: percorso, favoriti e come vedere la gara in tv

Foto di Organizzatori



I RISULTATI


L'arrivo all'Olimpico, il percorso lungo il Tevere, i campioni, gli amatori, le scuole, i musicisti da strada le joelette per chi non ce la fa a camminare, i tricicli attrezzati dei bambini paralimpici, le associazioni di beneficenza che hanno adottato tratti del tracciato per raccontare le loro campagne di solidarietà e le iniziative in favore di chi ha più bisogno. La Corsa di Miguel, la dieci chilometri organizzata dal' Club Atletico Centrale che dal 2000 ricorda la figura del poeta maratoneta argentino Miguel Benancio Sanchez, uno dei 30.000 desaparecidos, è tutto questo e anche voglia di normalità dopo tre anni in cui gli amanti della corsa hanno sofferto per le restrizioni.


L'appuntamento con la 23^ edizione è per domani, domenica 22 gennaio, come sempre con due percorsi: quello sui 10 chilometri, in versione competitiva e non competitiva e la passeggiata di 3 per scuole e famiglie, la Strantirazzismo.


LEGGI ANCHE: IL PERCORSO STRADA PER STRADA - STRADE CHIUSE E DIVIETI


Al via delle due prove ci saranno migliaia di runners provenienti da tutta Italia, come non si vedevano da prima della pandemia, a testimonianza del grande affetto che il mondo della corsa ha per La Corsa di Miguel. L'evento sarà trasmesso lunedì 23 gennaio alle ore 16.00 su Rai Sport.

Tutte le prove avranno come traguardo lo Stadio Olimpico nell'anno del suo settantesimo compleanno che cadrà il 17 maggio del 2023. Al traguardo, i partecipanti della 10 km. troveranno una medaglia celebrativa che "combina" la sagoma di Miguel con quella dell'Olimpico. E all'Olimpico arriveranno anche le joelette le speciali carrozzine che consentiranno a persone non in grado di correre o camminare di vivere ugualmente nella pancia del gruppo trasportate dai runner alfieri, amici e familiari che si alterneranno alla guida del mezzo. Il tutto nel ricordo di Anna Claudia Cartoni, la volontaria romana, mamma di Irene, animatrice dell'associazione Sod Italia, campionessa della solidarietà sportiva, vittima l'estate scorsa della tragedia a largo dell'Isola del Giglio. Sod Italia sarà una dei 34 gruppi o associazioni che hanno "adottato" singoli tratti del percorso in un gemellaggio con la Corsa di Miguel che sarà alimentato da iniziative, striscioni, bandiere, illustrazione delle diverse campagne. Il primo tratto sarà legato a Emergency, che distribuirà a tutti i podisti il suo "straccio di pace", l'ultimo ai ComiciCamici che assistono nelle strutture ospedaliere i bimbi ricoverati.


La Corsa di Miguel è valida come prima tappa del Grande Slam Città di Roma, che vede gemellate alcune tra le più affascinanti corse al mondo quali l'Appia Run, la Corsa dei Santi e la We Run Rome.


ORARI E PERCORSI

La partenza della 10 chilometri sarà a onde, e avverrà a partire dalle ore 9.30 da Lungotevere Diaz. La Strantirazzismo di 3, invece, partirà alle 10.45 dal Ponte della Musica e dopo un tratto di Lungotevere entrerà nel Parco del Foro Italico per concludersi sempre all'Olimpico.

Il tracciato della 10 chilometri, competitiva e non è il seguente: Lungotevere Diaz, Lungotevere Federico Fellini, Lungotevere Cadorna, Lungotevere della Vittoria, Lungotevere Oberdan, Ponte Risorgimento, Lungotevere Flaminio, Lungotevere Thaon di Revel, Ponte Milvio, Via Capoprati, Lungotevere Cadorna, Via Canevaro, Via delle Olimpiadi, Via Morra di Lavriano, Via dei Gladiatori, Stadio Olimpico.


GLI ATLETI IN GARA

Con il pettorale numero 1 partirà il bronzo olimpico del cannottaggio ad Atene 2004 Bruno Mascarenhas. Amico fedele della Corsa di Miguel sin dalle prime edizioni. Quest'anno il canottiere italo-portoghese si è allenato con intensità per raggiungere l'obiettivo di scendere sotto i 43 minuti e battere per la prima volta il suo compagno-rivale di allenamento nel running, il bi-olimpionico di nuoto Massimiliano Rosolino.

Tra gli iscritti compaiono il campione italiano di maratona Alessandro Giacobazzi, il compagno di squadra in Aeronautica Michele Fontana, il vincitore della passata edizione Freedom Amaniel (X-Solid Sport Lab). Tra i giovani, il bronzo europeo U18 degli 800 metri Davide De Rosa (Esercito). Roma potrà anche applaudire uno dei suoi idoli, l’ultramaratoneta Giorgio Calcaterra (Calcaterra Sport). Al femminile, tra le pretendenti al successo ci sono Maria Chiara Cascavilla (Aeronautica) e Sveva Fascetti (Fiamme Gialle)


LE ISTITUZIONI PRESENTI ALLA CORSA DI MIGUEL

Alla partenza e alla cerimonia di premiazione che si svolgerà dentro lo Stadio Olimpico, saranno presenti diverse figure istituzionali sempre vicine alla Corsa di Miguel. A dare il via della 10 chilometri sarà Roberto Tavani, Delegato alla sport della Regione Lazio, mentre alle premiazioni saranno presenti anche l'Assessore allo Sport, Grandi Eventi, Turismo e Moda di Roma Capitale Alessandro Onorato, la consigliera di amministrazione di Sport e Salute Adriana Bonifacino e il Presidente del CONI Lazio Riccardo Viola. Alla partenza della Strantirazzismo, invece, saranno presenti la Presidente del Municipio I Lorenza Bonaccorsi e il Direttore Sostenibilità e Scuola di Sport e Salute Teresa Zompetti.



PATROCINI E PARTNER

La Corsa di Miguel, patrocinata da Roma Capitale, Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, Sport e Salute, Coni, Fidal, Uisp, dall'Ambasciata Argentina e dall'Unar, è sponsorizzata da Net Insurance, Pasquier, Decathlon, Biraghi, Gima e Praconi.