Tramonto in viola

La città friulana ospita la seconda edizione della manifestazione podistica che accende i riflettori sulla Fibromialgia

Inizia il conto alla rovescia per Tramonto in violaPordenone si prepara ad accogliere la seconda edizione di una manifestazione podistica nata nel 2017 con l’obiettivo di accendere i riflettori sulla Fibromialgia, una malattia cronica e invalidante che colpisce persone di ogni età, e per la quale oggi non esiste una cura specifica. 

La seconda edizione di Tramonto in viola, dopo la pausa del 2018, si terrà domenica 12 maggio, una data non casuale perché coincide con la Giornata Mondiale della Fibromialgia

La partenza avverrà alle 18.30 da Piazzetta Antonio Calderari e la corsa si svilupperà per 6 chilometri toccando gli angoli più belli della città, sino a fare ritorno sul luogo di partenza. Lungo il suo percorso, Tramonto in viola entrerà anche nel suggestivo Parco del Seminario, dove ci si ritroverà a correre immersi nella natura.  

Tramonto in viola non è una prova a carattere agonistico, ma una corsa aperta a tutti. Anzi: non sarà neppure necessariamente una corsa, perché i partecipanti potranno affrontarla con il passo che preferiscono: correndo oppure camminando.

Gli iscritti sono circa 500, ma il dato non è definitivo: la raccolta delle adesioni proseguirà infatti anche domenica 12 maggio, a partire dalle 10.30, in Piazzetta Antonio Calderari, e si concluderà poco prima del via.

L’iscrizione comprenderà anche la t-shirt ufficiale dell’evento – bianca per le donne e viola per gli uomini - e uno zainetto, due prodotti firmati da Palextra, sponsor tecnico di Tramonto in viola, oltre che partner dell’associazione Fibrofamily di Pordenone che organizza l’evento con il patrocinio dell’amministrazione comunale. 


10/05/2019
Calendario Maratone
Trento Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it