Cross per Tutti

Carlo Bedin e Sara Gandolfi si aggiudicano il Cross di Canegrate, primo appuntamento del circuito Cross per Tutti 2023

Foto di Roberto Mandelli


Torna il Cross per Tutti e la partenza è subito da record. Per la prima volta in 12 edizioni, il circuito di corsa campestre apre con oltre duemila partecipanti (2014, dato ufficioso). Un meritato premio per l’Atletica PAR Canegrate, che raddoppia il numero dello scorso anno del suo Roccolo Cross Country, edizione frenata dal Covid e dalle restrizioni.


Frizzante gara élite maschile con il brianzolo Carlo “Lucio” Bedin davanti al super master Salvatore Gambino, la favorita Sara Gandolfi ha dominato tra le donne davanti alla campionessa in carica Rocio Bermejo Blaya, Davide Delaini ha debuttato tra gli under juniores con una gara tutta di testa, Marcello Rosa è tornato a vincere tra i master over 50 dopo 4 anni di assenza. Piccolo record anche nella gara Ragazzi con ben 209 atleti al via per il Campionato provinciale. Domenica prossima, 29 gennaio, si replica a Cesano Maderno.


Gara elite (6 km) – Oltre cento atleti al via di una gara dal pronostico molto aperto. Nel corso del primo giro si staccano i migliori tre del gruppo, ma nell’ultimo passaggio nel bosco il brianzolo di Concorezzo Carlo Lucio Bedin (Team-A Lombardia), 20 anni, cambia marcia e stacca Salvatore Gambino (DK Runners), 43 anni ma maratoneta capace di 2h16 l’anno scorso. Terzo posto per Nathan Baronchelli (Doctorbike Boffalora), primo dei senior, poi Alessio Scarabello (Ondaverde), Karim Bendahou (Pro Sesto), Mattia Grifa (Azzurra Garbagnate), primo degli under 23, Federico Castriovinci (Pro Sesto), Tommaso Grassi (Azzurra Garbagnate), l’ex triatleta professionista Andrea Secchiero (Pol. Movig – M35), Federico Zamò (Team Brianza Lissone). Marco Ferrario (Ondaverde – 21°) vince tra gli M45.



Foto di Roberto Mandelli

Gara donne (4 km) – Pronti, via e Sara Gandolfi (Pro Sesto), 20 anni, saluta la compagnia delle cento e più concorrenti. La brianzola di Seveso accumula vantaggio con il passare dei giri mentre dietro ci si batte per la piazza d’onore. Al traguardo, trenta secondi dopo la Gandolfi, recupera la campionessa in carica Rocio Bermejo Blaya (Friesian Team), migliore delle senior, che supera una combattiva Laura Ceddia (Atletica Vedano), triatleta come la Blaya, prima delle under 23. Greta Cerea (Pro Sesto) è 4° a sorpresa, poi arriva l’infinita Claudia Gelsomino (PMB Bovisio), già tricolore di maratona, master 50 ma ancora capace di battersi alla pari con le ragazzine. Sesta è Antonia Giancaspero (DK Runners – F35), Alessandra Renda (US San Vittore Olona), Giorgia Franzolini (Euroatletica) è ottava alla prima gara da Allieva, poi Martina Cimnaghi (PAR Canegrate), Giulia Bergamin (Team Brianza Lissone). Greta Repossi (Virtus Binasco – 13°) è la migliore delle junior. In gara anche i master over 70, con Giocondo Nezosi (Atletica Paratico) il migliore al traguardo (39°) e il decano del circuito Oscar Iacoboni (Euroatletica 2002), classe 1937, ancora una volta all’arrivo.


Under 20 – L’azzurrino degli Europei under 18 Davide Delaini (Euroatletica 2002) debutta tra gli juniores e lo fa da padrone, rifilando 51 secondi a Giacomo Giorgini (Team Brianza Lissone), vera sorpresa di giornata, triatleta e allievo al primo anno. Chiude il podio lo junior Giorgio Lorusso (Team-A Lombardia), poi Daniele Frezzato (CBA Cinisello), Federico Puleo (Azzurra Garbagnate), Lorenzo Patella (Euroatletica 2002), Stefano Roncareggi (Triangolo Lariano) e Alessandro Clima (Pro Sesto).


Master over 50 – Dove eravamo rimasti? Con la nuova maglia della Daini Carate ecco che torna nel circuito Marcello Rosa, fino a quattro anni fa tra i protagonisti assoluti dei master. Un lungo infortunio per lui, ma un rientro ai massimi livelli. Da M55, sempre davanti a fare il ritmo, mette alla frusta gli avversari e alla fine chiude con 17 secondi di vantaggio. Che tempra. Dietro la spunta Massimo Figaroli (CBA Cinisello – M50) tra gli inseguitori, poi Felice Piantanida (SE Civates), Stefano Bulessi (Circolo Atl. Guardia di Finanza), Andrea Cavalli (Atletica Lambro), Valerio Facciolo (Euroatletica 2002), Franco Talamazzini (Euroatletica 2002), Oscar Balbiani (Atletica Lecco). Giacomo Lia (Marathon Max – 23°) è il migliore degli M60, Michele Di Scioscio (Euroatletia - 32°) quello degli M65.


Gare giovanili – La categoria Ragazzi/e (2010-2011) corre in una prova unica perché assegna il titolo provinciale, gare nell’ordine dei duecento partenti. Al femminile, pochi problemi per la favorita Asia Scimone (Atletica Meneghina), già prima al Campaccio e alla Cinque Mulini. La volata per il secondo posto premia Chiara Terrani (Atletica Desio) su Silvia Boga (Atletica Cesano), poi ci sono Sara Mottadelli (Pol. Besanese), Maddalena Ravà (Atletica Meneghina) e Asia Conti (Azzurra Garbagnate).


Tra i Ragazzi il favorito Fabrizio Lanzini (GSA Brugherio) vince solo al fotofinish su Fabio Giudice (Atletica Riccardi), separati solo da mezzo secondo. Gabriele Saia (Atletica Desio) è terzo, poi Leonardo Maggi (La Fenice), Francesco Lollo (Atletica Cesano) e Paolo Valgattarri (Star Run).

Nella gara Cadette, è vincente la progressione finale di Margherita Anelli (Atletica Meneghina), che si lascia alle spalle Marta Prada (Euroatletica 2002) e la triatleta Lucia Broggini (Team Brianza Lissone). Tra i Cadetti si impone Gianluca Duoccio (Vis Nova Giussano). Che nel finale prevale su Federico Terragni (PBM Bovisio) e Matteo Fanfoni (Atletica Meneghina).


Nelle gare delle categoria Esordienti (2018-2012), oltre 900 atleti al traguardo. Prossima tappa domenica 29 gennaio a Cesano Maderno, sempre in collaborazione degli sponsor Affari & Sport, Mizuno, Proaction e Sport-org.


Classifiche