RespiRunning

Ho l'Asma e Faccio Sport: nasce il progetto #RespiRunning. 4 grandi eventi coinvolti: Verona, Roma, Milano e Cagliari

Runtoday dà il benvenuto al progetto “#RespiRunning”, nato dalla volontà dell’associazione Respiriamo Insieme ONLUS di entrare a far parte della grande famiglia dello sport ed in particolare del running, un nuovo ed importante progetto che prevede la partecipazione a quattro eventi podistici tra i più importanti d’Italia.

IL CONVEGNO - Il primo grande e fondamentale appuntamento è il convegno ‘Ho l’asma e faccio sport’ di martedì 11 Febbraio 2020, dalle 10.30 alle 12.00, presso il Ministero della Salute Auditorium Cosimo Piccinno di Lungotevere Ripa, 1 a Roma.

Interverranno Roberto Speranza, Ministro della Salute, Vincenzo Spadafora Ministro dei Giovani e dello Sport e Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e della Ricerca.

Lo sport deve essere inteso come momento di salute e socializzazione e va rifiutato l’atteggiamento, ancor spesso oggi in uso, per cui attività fisica e sportiva rappresentano spesso un ostacolo per il paziente di qualsiasi età. Spesso lo sport è di fatto, per l’asmatico sia esso bambino o adulto, un obiettivo non raggiunto.

L’argomento centrale del convegno sarà costituito dagli aspetti della pratica sportiva nell’adulto e nel bambino, inerenti l‘asma e le patologie correlate.

Alle ore 18.45 presso il Campo Sportivo “Tre Fontane”, (Via Costantino 5 – Roma) si giocherà un’amichevole di calcio Nazionale Italiana Parlamentari contro Asmatici Respiriamo Insieme

Dalle ore 18.00 alle 23.00 illuminazione straordinaria dello “Stadio dei Marmi”, per fare un po’ di sport tutti insieme. Alle 18.30 lezione di atletica leggera gratuita aperta a tutti organizzata dalla Fidal. INFO E ISCRIZIONI: +39 331 27 59 920 - info@respiriamoinsieme.org

L’ASMA E LO SPORT - L’asma è una patologia caratterizzata da un fenomeno di broncocostrizione che causa crisi respiratorie le quali possono assumere gravità diverse in base alla durata ed alla intensità del fenomeno broncocostrittivo. La gravità della patologia può essere esacerbata quando a scatenare la crisi respiratoria è un fenomeno allergico con necessità di ricovero ospedaliero. Accanto alla problematica fisica, i bambini asmatici vivono un disagio psicologico dovuto ad una scarsa socialità.

Spesso, infatti, a causa di ricoveri questi bambini sono limitati nella partecipazione ad attività di gruppo e non praticano uno sport, attività che ha il compito principe di favorire l’inclusione dell’adolescente. Difatti, il timore di non essere in grado di intervenire in tempo qualora si presentasse un attacco asmatico limita moltissimo sia il personale medico che la famiglia nell’autorizzare alla pratica sportiva. Tuttavia, sono numerosi gli studi che hanno dimostrato come l’esercizio fisico, pur controllato, sia in grado di aumentare il benessere psico-fisico in presenza di una patologia cronica.

L’ASSOCIAZIONE – L’associazione Respiriamo Insieme Onlus nasce in Veneto nel 2014, da un piccolo gruppo di genitori con bambini asmatici, con lo scopo di garantire il giusto percorso di cura per tutti i pazienti con asma, patologie respiratorie e allergia, riducendo il peso della malattia per i pazienti e i familiari attraverso il sostegno, l'advocacy, l'educazione e la ricerca in modo che possano vivere una vita senza compromessi, esercitando il loro diritto di accesso a cure e qualità di vita in un ambiente sicuro ed inclusivo. Per poter donare una identità ai malati di asma, di qualunque età ma prevalentemente bambini, Respiriamo Insieme ha inserito tra gli obiettivi anche quello di favorire l’inclusione nel sociale anche attraverso l’ammissione alla pratica sportiva.

FACCIO SPORT - “Ho l’Asma e faccio Sport” è la campagna di Respiriamo Insieme che mira all’ottenimento di una sinergia tra le istituzioni, in particolare il Ministero dell’Istruzione, della Salute e dello Sport, per promuovere l’importanza dello sport nel rinforzare l’autostima attraverso l’accettazione della patologia come elemento non più esclusivo ma  di confronto con i propri coetanei.

IL PROGETTO - Il progetto “#RespiRunning” ideato con Runtoday prevede la partecipazione di soggetti che gravitano intorno all’associazione Respiriamo Insieme, quindi anche parenti, amici, sostenitori di ogni tipo e chiunque voglia accostarsi alla causa, in quattro eventi podistici di livello internazionale e tra i più importanti in Italia: 

16 Febbraio – VERONA - Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon, quest’anno anche sede del Campionato Italiano Assoluto di Mezza Maratona. Previste anche le non competitive e partecipatissime Staffetta Duo Marathon (10+11km) e la Monument Run 5km.

29 Marzo – ROMA - Acea Run Rome The Marathon, la rinnovata maratona di Roma che ha inserito nel proprio programma la staffetta benefica Acea Run4Rome (non competitiva) per completare il percorso di maratona suddiviso in 4 frazioni con i 4 componenti del team.  Prevista anche la Fun Race da 4,5km. E’ l’evento podistico più importante d’Italia e tra i più noti al mondo.

27 Settembre – MILANO - Salomon Running Milano – Evento running dalle molteplici distanze nella prima domenica d’autunno. Oltre 4mila i partecipanti nell’evento più green di Milano.

6 Dicembre – CAGLIARI – CagliariRespira Half Marathon - Quest’ultima tappa rappresenterà una quadratura del cerchio, questa manifestazione e nata organizzata allo scopo di promuovere informazione in merito alle patologie respiratorie, grazie al coinvolgimento del Dr. Paolo Serra, Allergologo presso la Azienda Ospedaliero Universitaria di Cagliari. Prevista la Half Marathon, la Karalis staffetta e la SEIKilometri.

Tutti dunque possono partecipare al progetto ‘#RespiRunning’, non c’è bisogno di alcuna preparazione fisica specifica, è possibile anche solo camminare o correre semplicemente al proprio ritmo. Chiunque voglia aderire al progetto e iscriversi agli eventi sopradescritti può mandare una mail a info@respiriamoinsieme.org


07/02/2020
Maratonina Cernusco 2020
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it