Val Bregaglia Trail

Scatta il conto alla rovescia della 3° edizione della gara Trail che riesce ad unire due nazioni, Italia e Svizzera

 Scatta il conto alla rovescia della 3^ edizione della gara Trail che riesce ad unire due nazioni, Italia e Svizzera, sotto un'unica grande sfida. Quattro le varianti di gara, c'è n'è davvero per tutti: la tradizionale 42,1km, l'Half Trail 22,5km, la staffetta da disputare in coppia con frazioni da 19,6km e 22,5km e infine novità di quest'anno il Short Trail di 8km. L'intera Valle sarà percorsa sia fisicamente che spiritualmente dall'onda di atleti che affronterà silenziosamente i suoi sentieri, boschi e piccoli borghi.

Ci troviamo leggermente in difficoltà a descrivere in poche parole Val Bregaglia Trail: la "grande sfida" infatti rappresenta i passi dell'uomo nella natura più suggestiva, unisce vallate, avvicina le genti e fa scoprire panorami unici. Siamo dunque al terzo anno per continuare a stupire ma soprattutto a convincere come da subito ha saputo fare. Chiavenna, che stava già sulle mappe delle grandi classiche mondiali della corsa in montagna può contare su una manifestazione che unisce sport e territorio in maniera perfetta, unendo Trail e Montagna in uno spettacolo assolutamente da non perdere.

L'edizione di quest'anno prevede come novità il Trail Corto di 8km aperto a tutti gli amanti della corsa in natura che non aspirino a un livello agonistico ma lo facciano  anche solo per passione. La gara si disputerà dalle Cascate dell'Acquafraggia al centro di Chiavenna, passando per Crana e Piuro con un totale di 300 mt d+. Altro format possibile quello della Relay: dividere il percorso di 42,5km in due parti con un compagno di squadra a cui passare il "testimone" a circa metà tracciato. Ancora due tipologie di gara disponibili: Trail e Half Trail. Quest'ultimo caratterizzato da un tracciato lungo poco più di venti km che prevede un dislivello di 1030 mt d+.

Sfida clou della giornata sarà il Trail, tracciato duro, veloce ma allo stesso tempo muscolare. Tratti tecnici sia in salita che discesa sui 42km con ben 2750 mt d+, presenti frazioni veloci e scorrevoli dove anche un atleta con caratteristiche da stradista può dire la sua. Non passa di certo inosservato il dominio dell'anno scorso del pluricampione Marco De Gasperi che ha concluso il tracciato in 3h49:54. Al femminile indelebile il passaggio della neo-campionessa mondiale di Premana Silvia Rampazzo (Tornado), settima assoluta si è andata a prendere il primo posto con un crono di 4h19:00.

Come affermato dal Coordinatore Tecnico della nazionale Fidal di Corsa in Montagna Paolo Germanetto anche quest'anno sarà un'occasione per assistere al confronto tra atleti che aspirano a vestire la maglia azzurra per il Mondiale di Lunghe Distanze (Polonia). Nonostante le difficoltà di un anno passato difficile a causa di incendi e frane tutto il team organizzativo è riuscito a preparare la regina delle gare con ben 4 percorsi differenti per soddisfare le esigenze di tutti.

Non ci resta che vivere anche questa edizione del Val Bregaglia Trail e sentire sulla nostra pelle e le nostre gambe di cosa sa l'unione di due nazioni, la forza di una valle intera e il gesto atletico degli atleti partecipanti.


19/03/2018
Calendario Maratone 2020
Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it