Coronavirus

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha spiegato i contenuti del nuovo DPCM: obbligo di mascherina all'aria aperta

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel pomeriggio di mercoledì 7 ottobre ha illustrato in un punto stampa le nuove misure di contrasto al contagio da Covid-19 adottate dal Consiglio dei Ministri.

AGGIORNAMENTO: MASCHERINA NON OBBLIGATORIA PER L'ATTIVITA' MOTORIA

LEGGI ANCHE: IL TESTO DEL NUOVO DPCM

Dalla data di entrata in vigore del decreto-legge, sarà infatti obbligatorio avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine) e indossarli sempre, non solo nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, come già in passato, ma più in generale nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e anche in tutti i luoghi all’aperto, "a meno che non si non ci si trovi in una situazione di continuativo isolamento". 

Restano esclusi da tali obblighi i bambini di età inferiore ai sei anni, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e coloro che per interagire con questi ultimi versino nella stessa incompatibilità. Inoltre, l’uso della mascherina non sarà obbligatorio durante lo svolgimento dell’attività sportiva.

Il Presidente infine ha invitato tutti i cittadini ad una maggiore attenzione nell'uso della mascherina anche all'interno delle proprie abitazioni quando si ricevono conoscenti e familiari non conviventi al fine di proteggere le persone più fragili.

GLI AGGIORNAMENTI DEGLI ULTIMI GIORNI

AGGIORNAMENTO ORE 13 - 06/10: Nelle ultime ore moltissimi sportivi si stanno chiedendo se, così come avvenuto in un secondo momento della cosidetta "Fase 2", questo obbligo non sarà per le attività sportive. Nel suo intervento Speranza non ha fatto accenno ad alcuna deroga e, in fase di dibattito, una parlamentare dell'opposizione ha chiesto al Ministro di rivedere questa posizione invitando il Governo ad istituire tale obbligo solo in determinate occasioni.

Nelle anticipazioni riportate dal Corriere della Sera si legge che "le uniche eccezioni riguardano i viaggi in macchina da soli, gli spostamenti in moto o in bici, le passeggiate in luoghi isolati". Probabilmente, aggiungiamo noi, anche l'attività sportiva individuale, sempre a patto che si svolga in luogi isolati, rienterà in queste eccezioni ma tale DPCM metterebbe nuovamente una pietra tombale su tutti gli sport di gruppo amatoriali e, sopratutto, sull'attività sportiva giovanile appena ripartita a pieno regime seppur tra molte difficoltà. Da valutare inoltre la possibilità di disputare le, poche, gare italiane ancora in calendario.

AGGIORNAMENTO ORE 18 - 06/10: come riportato da alcune testate nazionali, l'articolo 1 del nuovo decreto riporterebbe "obbligo di avere sempre con sé, al di fuori della propria abitazione, dispositivi di protezione individuale, con possibilità di prevederne l'obbligatorietà dell'utilizzo anche all'aperto allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli anti-contagio previsti per specifiche attività economiche e produttive, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande". ANSA scrive che da questo obbligo sono esclusi i bambini sotto i sei anni, chi fa attività motoria e i soggetti con patologie e disabilità non compatibili con l'uso della mascherina.

AGGIORNAMENTO ORE 11 - 07/10: confermato quanto da noi riportato nella giornata di ieri. la deroga inizialmente indicata per le "passeggiate in luoghi isolati" sarà estesa a tutti coloro che fanno attività motoria. Resta da capire se questa dicitura resta limitata alle attività individuali (e quindi dove si mantengono le distanze con gli altri praticanti) o, come sembra sempre più probabile nelle ultime ore, venga estesa a tutti gli sport, comprese le attività di gruppo.

AGGIORNAMENTO ORE 13 - 07/11: a causa della mancanza del numero legale in parlamento (oltre 40 parlamentari in isolamento), è slittata ad oggi la proclamazione dello stato di emergenza fino al 31 gennaio 2021. Questo ha comportato un ritardo nel consiglio dei ministri per l'emanazione del nuovo DPCM che a questo punto entrerà in vigore nei prossimi giorni o, come probabile, tra una settimana.

AGGIORNAMENTO ORE 13:30 - 07/11: secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, l'obbligo della mascherina all'aria aperta (a differenza del nuovo DPCM) entrerà in vigore già da domani, questo il testo della bozza: obbligo di avere sempre con sé, al di fuori della propria abitazione, dispositivi di protezione individuale, con possibilità di prevederne l'utilizzo anche all'aperto allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli anti-contagio previsti per specifiche attività economiche e produttive, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande, restando esclusi dai detti obblighi:

1) i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva o motoria
2) i bambini di età inferiore ai sei anni
3) i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità
 
AGGIORNAMENTO ORE 19 - 07/11: CONFERMATO IL TESTO DEL DECRETO LINK

LEGGI ANCHE: TUTTE LE OFFERTE SULLE MASCHERINE


06/10/2020
Calendario Maratone 2020
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it