Cina

Sfide folli in Cina dove dopo l'allarme del Coronavirus sempre più runners si stanno lanciando in sfide improbababili

Come riportato dalla XINHUA, la maggiore agenzia di stampa cinese, e rilanciato in Italia dall'ANSA, in Cina dopo l'allarme provocato dal Coronavirus si sta diffondendo sempre di più l'abitudine della "Maratona domestica".
 
Questa pratica, inizialmente nata per arginare l'impossibilità di allenarsi in luoghi aperti, sta sconfinando in vere e proprie follie: Xinhua infatti riporta la storia di Jin Lili, a capo di un gruppo di allenamento che dopo l'annullamento di tutte le 42.195km nazionali della prima parte di stagione ha organizzato delle videoconferenze con i membri del suo team al fine di proseguire la preparazione in ambiente domestico.
 
Ben presto però tale pratica, che prevedeva esercizi di corsa su tapis roulant, corsa sul posto ed esercizi di potenziamento, è sfociata in sfide davvero improbabili: un corridore di Hangzhou ha infatti pubblicato la traccia del suo GPS che lo aveva visto coprire la distanza della maratona all'interno della sua abitazione lungo un "tracciato" di 8m, questo "risultato" ha scatenato gli altri runners con un amatore di Hangzhou che ha "risposto" correndo oltre 6400 "giri" lungo i due letti di casa per un totale di 100km!
 
Negli ultimi giorni sui siti specializzati cinesi sono decine i runners che stanno pubblicando sul web le loro "imprese"
 

06/02/2020
Calendario Maratone 2020
Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it