Südtirol Drei Zinnen

La regina del biathlon Kaisa Mäkäräinen prenderà parte alla Südtirol Drei Zinnen Alpine Run di sabato

Un altro colpo in vista della 24a edizione dell’amata corsa in montagna a Sesto Pusteria: Kaisa Mäkäräinen, una delle biatlete più forti di tutti i tempi si cimenterà nella competizione lunga 15,2 chilometri con 1333 metri di dislivello. Gli organizzatori sono pronti per una festa internazionale della corsa in montagna imperdibile per circa 750 atlete e atleti provenienti da 20 Paesi.

Vincitrice di tre Coppe del mondo, campionessa del mondo nell’inseguimento e vincitrice di sei medaglie mondiali nonché di 27 gare di Coppa del mondo: questo è l’imponente bilancio di Kaisa Mäkäräinens dopo una lunga carriera di successi come biatleta. Al termine della stagione 2019/20, in cui si sono svolti anche i fantastici Mondiali ad Anterselva, l’atleta finlandese oggi 38enne ha concluso la sua carriera agonistica.

Ciononostante Mäkäräinen continua a cercare sfide sportive. Anche per questo la biatleta, molto popolare soprattutto in Scandinavia, ha deciso di prendere parte alla Südtirol Drei Zinnen Alpine Run. “Siamo estremamente onorati di accogliere un’ex star del biathlon come Kaisa Mäkäräinen. Ha trascorso i giorni scorsi ad Anterselva e mercoledì si è iscritta al nostro evento. Durante la sua carriera agonistica è stata una delle più forti fondiste di tutto il circuito della Coppa del mondo, perciò siamo curiosi di vedere come gareggerà su terreni ripidi senza sci ma con delle scarpe da corsa”, afferma Gottfried Hofer, capo del comitato organizzatore dell’associazione ALV Sextner Dolomiten.

Un parterre degno di una Coppa del mondo

Con la presenza di Mäkäräinen il gruppo delle partecipanti si arricchisce di un'altra atleta di spicco. Favorita tra tutte rimane però la britannica Philippa Williams, che arriva a Sesto con un bagaglio di due bronzi mondiali (individuale e a squadre, entrambi nel 2019 in Patagonia). Victoria Kreuzer, invece, sa bene come ci si sente a raggiungere per prima il traguardo della corsa delle Tre Cime. La svizzera ha vinto la Südtirol Drei Zinnen Alpine Run nel 2014. Le gemelle svedesi Sanna e Lina El Kott Helander prenderanno parte per la prima volta alla corsa in montagna nelle Dolomiti, patrimonio mondiale UNESCO. Due mesi e mezzo orsono hanno vinto la Monte Rosa Sky Marathon, mentre l’anno scorso, per esempio, avevano vinto il Pitz Alpine Glacier Trail 2020.

“Al nostro evento parteciperà anche Barbara Bani, la campionessa italiana di trail running. Naturalmente siamo curiosi di vedere come correrà la nostra campionessa locale Agnes Tschurtschenthaler, che nel 2015 non era riuscita a vincere solo perché era caduta poco prima del traguardo ed era arrivata infine seconda”, ricorda Hofer.

Si preannuncia un’appassionante sfida a tre

I favoriti in campo maschile sono tre: Petro Mamu (Eritrea), Manuel Innerhofer (Austria) e Martin Anthamatten (Svizzera). Mamu, ex campione del mondo di corsa in montagna, si è aggiudicato tre edizioni della Südtirol Drei Zinnen Alpine Run (2013, 2016 e 2019). Alla sua ultima vittoria, due anni fa, ha stabilito il nuovo record del percorso sulla distanza originale (1h22’37”). Con un quarto trionfo Mamu potrebbe avvicinarsi al record di vittorie di Jonathan Wyatt. La leggenda neozelandese della corsa in montagna ha trionfato per sei volte alla Südtirol Drei Zinnen Alpine Run. Manuel Innerhofer, invece, ha vinto la scorsa edizione, nella quale è arrivato terzo Martin Anthamatten.

Quest’anno la rinomata corsa in montagna non si terrà sul percorso originale. Il tracciato sarà 2 chilometri più corto: a causa del coronavirus il giro nel centro storico di Sesto sarà cancellato, come avvenuto nel settembre 2020. Dal punto di partenza ci si dirigerà subito verso Moso e si proseguirà in Val Fiscalina. Questo cambio di percorso non renderà meno impegnativo il tradizionale evento, svoltosi la prima volta nel 1998 con le vittorie di Marco Gaiardo e Nathalie Santer.

Organizzatori pronti a iniziare

Per quanto riguarda i preparativi, si sono quasi conclusi. “Negli ultimi giorni prima di un evento come questo devono essere definiti ancora alcuni, piccoli dettagli. Nell’insieme, però, siamo pronti e la gara potrebbe partire subito. Non vediamo l’ora di vedere i tanti partecipanti. Chiediamo di rispettare le regole vigenti legate al coronavirus, come indossare una mascherina quando non si possono rispettare le distanze minime di sicurezza o ci si trova all’interno di un edificio. Organizzeremo la partenza in blocchi di 100 persone a intervalli di due minuti. Anche il meteo dovrebbe fare la sua parte. Auguriamo a tutti i partecipanti molto successo, ma anzitutto una corsa senza infortuni”, afferma Hofer concludendo.


09/09/2021
Calendario Maratone 2021


Trento Half Marahon 2021
Parma Marathon 20221
Immagine MarathonWorld.it