Tokyo Marathon

Ecco chi saranno i top runners della prima Maratona Major del 2018: c'è l'ex primatista del mondo Wilson Kipsang

Si scaldano i motori in vista della Tokyo Marathon in programma il prossimo 25 febbraio: la prima maratona Major della stagione conferma il suo trend di crescita con un campo partenti che anno dopo anno sta divenendo sempre di più alta qualità.

La stella al via sarà Wilson Kipsang, l'ex primatista del mondo (2h03'23") che a differenza del suo successore ha saputo riconfermarsi correndo addirittura meglio del suo vecchio primato nel corso della Berlin Marathon 2016 quando chiuse in 2h03'13" dietro Kenenisa Bekele. Kipsang lo scorso anno vinse a Tokyo in un grande 2h03'58".

Le insidie più grandi arriveranno dall'etiope Tsefaye Abera, 2h04'24" nel 2016 a Dubai, e dall'altro keniano Dickson Chumba che a Tokyo ha vinto nel 2013. Complessivamente il livello medio sarà altissimo complice la presenza di Tsegaye Mekkonen (2h04'03"), Feyisa Lilesa (2h06'56"), ovvero l'argento olimpico in carica, e Vincent (2h05'13") e Amos Kipruto (2h05'43"). Anche la pattuglia di casa non starà a guardare con ben quattro atleti accreditati di un sub 2h10'.

Al femminile la più attesa è senza dubbio Ruti Aga, seconda a Berlino nel 2017 e terza l'anno prima, l'etiope ha un record personale di 2h20'41" e se la vedrà con la keniana Purity Rionoripo, vincitrice lo scorso anno della Paris Marathon, e con le connazionali Shure Demiso, seconda nel 2017 a Dubai con 2h22'57", e Birhane Dibaba, seconda la scorso anno a Tokyo.

Altri nomi noti al via saranno quelli di Helah Kiprop, seconda ai Mondiali di Pechino 2015, e della tedesca Anna Hahner, quinta a Berlino lo scorso anno. Attenzione anche alla statunintese Amy Cragg mentre c'è grandissima curiosità per l'esordio sui 42.195km di Meseret Defar, ex primatista mondiale dei 5000m e più volte medagliata olimpica con un personale sulla mezza di 1h06'09".


22/01/2018
BoClassic 2019
Terni Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it