Maratona

Da Filippide a New York: l'importanza della Maratona nel corso della storia passa da numerosi eventi

Sul significato della maratona sono state spese parole di elogio da parte di storici e uomini importanti, per valorizzare questa magnifica corsa di 42 chilometri che nel corso del tempo ha assunto un valore universale per l’umanità. Impossibile non ricordare il suo significato per noi europei, dato che dietro l’impresa realizzata da Fidippide vi è una storica vittoria, di tipo bellico tra il popolo greco, nella fattispecie quello ateniese e il popolo dei Persiani, che spingeva per conquistare tutto il mondo, secondo le credenze dell’epoca.

Il significato della maratona nel corso della storia

Il significato della maratona si perpetua nel corso del tempo e delle epoche storiche che attraversa fino a giungere, praticamente intatto ai giorni nostri. Basti vedere il calendario che ha caratterizzato gli ultimi anni per notare come il numero di maratone organizzate sia in forte crescita, a dimostrazione che nessuno ha dimenticato la sua importanza, per un evento di questa entità che necessita oggi di una macchina organizzativa efficiente e perfettamente funzionante. Non è un caso quindi se oggi quando si parla di eventi che coinvolgono un numero significativo di atleti e di partecipanti, ci siano di mezzo i cosiddetti sponsor tecnici che coinvolgono anche il contesto delle scommesse sportive come www.888sport.it sito dedicato ai bookmaker e agli sport di ogni tipo. Per quanto concerne gli sponsor che si occupano delle maratone, il più delle volte si tratta di realtà che orbitano all’interno del contesto sportivo e atletico, come nel caso di Nike e Adidas, solo per citare due dei più importanti colossi dedicati all’abbigliamento di tipo sportivo.

L’azienda prende spunto dal nome per la Nike di Samotracia, una cultura in marmo di epoca ellenistica che attualmente viene conservata al Museo del Louvre. Per quanto riguarda gli aspetti che interessano invece l’aspetto specifico delle maratone è importante ribadire come i migliori specialisti di questa disciplina olimpica si trovino spesso in Africa. Nonostante questo però bisogna annotare come anche in Europa ci sia stato un cospicuo gruppo di atleti e corridori che si sono distinti nel corso del tempo per questa particolare disciplina.

La maratona di New York

Tra le maratone più importanti ricordiamo come una delle più conosciute e popolari dell’epoca moderna sia proprio quella di New York. Si tratta di una istituzione che venne organizzata la prima volta nel 1970 da Vincent Chiappetta e da Fred Lebow. L’esperimento ebbe davvero grande risonanza mediatica, non solo in Nord America, ma in tutto il mondo, sia per il contesto dove veniva svolta, sia per come venne sviluppata la competizione. A livello organizzativo la gestione di una gara come la maratona è davvero qualcosa di poderoso, viste le maestranze che vengono chiamate per lo svolgimento, senza contare tutto l’aspetto atletico, tra allenatori, persone che si occupano della realizzazione stessa e appunto tutta la parte promozionale e di gestione degli sponsor coinvolte. Si tratta di un evento annuale che attrae un numero significativo di pubblico e di persone direttamente chiamate in causa per partecipare.

Naturalmente l’idea moderna di maratona si basa sulla possibilità di migliorare i tempi di percorrenza che grazie all’atleta norvegese Grete Waitz, ebbe un record mondiale con 2 ore 32 minuti e 30 secondi. Da qui la maratona è diventata uno spunto per perfezionare e superare tale record, che negli anni ha avuto momenti celebri grazie alle edizioni del 2004 e del 2005, quando la vittoria venne stabilita, incredibilmente al foto finish.


14/10/2020
Calendario Maratone 2020
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it