Verdi Marathon

Dopo 2 anni torna la Verdi Marathon, giunta all'edizione 24: fu l'ultima Maratona del Febbraio 2020 prima della chiusura nazionale

Foto di Organizzatori


Il 26 Febbraio la Verdi Marathon torna protagonista nella terra del Maestro Verdi con le sue 4 distanze: Maratona e Mezza Maratona certificate, una 30km (28,2) e la 10km (9,6) nella versione competitiva e non (Qui le iscrizioni).


Che sia per la tua "prima volta", per svolgere allenamenti in gruppo e con servizi completi in vista di gare successive, per realizzare il proprio personal best su maratona e mezza maratona o per correre una 10km tutta d'un fiato, Verdi Marathon è il luogo ideale per mettersi alla prova in questa prima parte di inizio anno. Le varie distanze permettono a tutti di scegliere ciò che è più in linea con il momento di forma attuale.


Su alcuni punti del percorso, la gara viene allietata dalle soavi note delle opere del Maestro Verdi che accompagneranno gli atleti per alcuni metri. Una suggestione che in questa splendida manifestazione non può mancare.


Prosegue inoltre la strada intrapresa dal 2019 che vede intitolare ogni anno la gara ad un'opera del Maestro. Quest'anno è la volta di ATTILA. La sua effige è presente sulla medaglia e sulla T-Shirt tecnica celebrativa che da poco sono state presentate su tutti i canali social dell'evento.


Verdi Marathon è l'evento che permette di combinare una giornata di poesia, di musica, di amicizia e anche di buon cibo in un posto solo. Tante altre sorprese sono previste quest'anno.


Ma per il momento ricordiamo che il 31 gennaio scade il secondo step delle quote di iscrizioni. Per ogni informazione c'è il sito verdimarathon.it, canali social e consueta piattaforma ENDU per le iscrizioni. Non perdete l'occasione di questi ultimi giorni di quota agevolata per partire "sull' ali dorate..."


Il 21 febbraio si chiuderanno le iscrizioni on line. Possibilità di iscrizione sul posto il sabato 25 e la domenica mattina 26 salvo chiusure anticipate.


"Bella e` quell'ira, o giovane, nel scintillante sguardo; Attila, i prodi venera, abbomina il codardo ...

o valorosa, chiedimi

grazia che piu` ti aggrada" (Attila)