Maratona di Roma

Tebalu Zawude Heyi e Kebede Megertu Alemu i vincitori della Maratona di Roma 2019, ritiro per Daniele Meucci

In 10mila sotto la pioggia nella mattinata di domenica 7 aprile, la 25ma edizione della Maratona di Roma è stata infatti caratterizzata dal meteo tutt'altro che clemente che ha accompagnato i numerosi runners per le vie della Capitale. A vincere sono stati gli etiopi Tebalu Zawude Heyi e Kebede Megertu Alemu (nuovo record della gara); si ritira dopo il 30mo chilometro l'azzurro Daniele Meucci.

LEGGI ANCHE: LO SPECIALE MARATONA DI ROMA

LEGGI ANCHE: ISCRIVITI AI I NOSTRI SERVIZI GRATUITI SU WHATSAPP O NEWSLETTER

Gara maschile che, complici le condizioni meteo instabili, ha vissuto una prima parte di gara molto confusa con numerosissimi atleti, tutti africani, che si sono dati il cambio nelle posizioni di testa senza riuscire a fare la differenza: dopo un passaggio in 30'29" ai 10km e di 46'07" ai 15km, in cinque sono transitati a metà gara in 1h04'57" con ulteriori 9 atleti rimasti in scia.
 
Una prima svolta si è avuta al chilometro 35 quando Tebalu Zawude Heyi ha preso le redini della gara seguito a pochissimi metri da Musa Babo, Birhanu Demisie, Tesa Workneh e Yihunilign Adane. Intanto dopo una gara tutta "al traino" del gruppo di testa, si ritirava Daniele Meucci.
 
Ultime fasi di gara che hanno visto Tebalu Zawude Heyi, 31enne alla sua quinta Maratona in carriera, prendere un vantaggio decisivo sugli altri contendenti per poi andare a tagliare il tragaurdo in solitaria con il tempo di 2h08'37". Podio tutto etiope completato da Tesfa Tiruneh Workneh (2h09'17") e Musa Babo Ido (2h09'53"), primi italiani Ahmed Nasef (2h16'57"), Francesco Bona (2h18'29"), Carmine Buccilli (2h21'53" e Luca Parisi (2h22'10").
 
Curiosità: il vincitore odierno aveva corso solo 2 settimane fa la Maratona di Chongqing, in Cina, concludendola con grandi difficoltà in 2h16'32".

LEGGI ANCHE: IL RANKING DELLE MARATONE - LA CLASSIFICA ITALIANA - IL CALENDARIO

Delineata sin dai primi chilometri invece la competizione femminile che già ai 10km, passaggio in 33'45", vedeva saldamente al comando Chekol Muluhabt Tsega e Kebede Mergetu Aleme. A metà gara il duo di testa passava con il crono di 1h11'11" per poi vedere fermare il cronometro dopo 1h41'11" al 30mo. La svolta poco più tardi con il deciso attacco di Kebede Mergetu Aleme, atleta classe 1997 oggi alla quarta 42.195km in carriera ed un PB di 2h28'08" corso nel 2018 a Shanghai, capace di mettere tra lei e la connazione un margine incolmabile.

Alla fine la 22enne chiuderà in 2h22'52" migliorando di 1" il record della gara di Galina Bogomolova che resisteva dal 2008. Podio completato da Chekol Muluhabt Tsega (2h26'41") e Chawo Chaltu Negesse (2h30'45"). Bene Laila Soufyane che chiude quarta in rimonta con il crono di 2h34'54".

SCOPRI QUANTO HA GUADAGNATO IL VINCITORE

Risultati completi nel link sottostante

I RISULTATI COMPLETI


07/04/2019
French Riviera Marathon
Trento Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it