Ucraina

Dramma all'Ultra-Trail Odessa dove Kateryna Katiushcheva è morta dopo 8 ore di ricerche

Dramma all'Ultra-Trail Odessa dove Kateryna Katiushcheva, nota nell'ambiente dell'ultramaratona con il soprannome di "Iron Lady" è morta dopo 8 ore dalla sua scomparsa.
 
La 33enne stava prendendo parte ad una delle più note e impegnative competizioni dell'Est Europa; 42 miglia vicino al Mar Nero, in particolare vicino al fiume Kuyalnik, il punto più meridionale dell'Ucraina.
 
Come riportano le cronache locali, le temperature avevano raggiunto i 38° (salvo poi crollare nella notte) e quando nessuno ha visto la Katiushcheva all'arrivo si è pensato addirittura ad un rapimento. Si sono così messe in moto le ricerche che dopo 8 ore, grazie al segnale del cellulare dell'atleta, hanno portato al ritrovamento di Kateryna, ancora viva ma con evidenti segni di colpo di calore e disidratazione. Poi il trasporto all'ospedale dove la donne è morta per un ictus.
 
Il Daily Mail riporta le dichiarazioni di un partecipante che afferma: "Gli organizzatori hanno notato la sua scomparsa dopo l'arrivo dei primi e hanno iniziato la ricerca utilizzando una jeep, diversi ciclisti e volontari"
 
Kateryna Katiushcheva aveva vestito più volte la maglia della nazionale ai Mondiali di 24h e 50km, nel 2019 si era aggiudicata l'ultramaratona di Kiev e quella di Moldavia.
 
Anche la federazione internazionale di ultramaratona la ricorda nel suo sito scrivendo una frase lasciata sui social da "Iron lady": Credi nella tua forza e non ascoltare nessuno. Se vuoi correre, corri! Anche se qualcosa va storto, almeno ci hai provato.
 


18/06/2020
Calendario Maratone 2020
Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it