RomaOstia

Daniele Meucci, René Cuneaz e Rebecca Lonedo gli azzurri più attesi alla RomaOstia 2021, si gareggia il 17 ottobre

Una rosa di atleti che promette grande spettacolo: è stata svelata oggi all’expo della 46esima RomaOstia, la mezza maratona in programma domani 17 ottobre.

GBSRun, insieme con RCS Sport & Events (partner della manifestazione dal 2017), darà il via a una gara élite di altissimo livello. Tra i top runner, selezionati dall’esperto Gianni Demadonna, il manager di grandi campioni come Fiona May, Fabrizio Mori e Stefano Baldini, spiccano nomi prestigiosi. A partire da quello del ventinovenne Abraham Naibei Cheroben, un corridore di lunga distanza del Bahrein nativo del Kenya, che ha vinto la mezza maratona di Valencia nel 2014 e nel 2015, confermandosi vicecampione mondiale nella mezza maratona nel 2018, nonché primatista asiatico nella lunga distanza (58.40 minuti il suo personal best).

L’atleta keniano troverà sulla starting line un altro connazionale, Alex Korio, che vanta un personale di 58.51 sui 21.097 metri e ha corso tre volte sotto i 60 minuti.

Dal Sudafrica Mathanga Mbuleli Maxwell, che potrebbe essere la grande sorpresa di domenica. Il suo curriculum lascia intravedere un grande talento, accompagnato da una buona condizione di forma dopo aver corso in 61.26 e conquistato il titolo nazionale sui 10.000 metri in pista.

Gli altri keniani – Lawi Kosgei e Lawrence Kipsang – assieme all'etiope Adisa Tola (fratello del più famoso Tamirat), debutteranno domani facendo di tutto per dimostrare al mondo le proprie capacità.

LEGGI ANCHE: LO SPECIALE ROMAOSTIA

Passando alle donne, i pronostici favorevoli sono tutti per la keniana Joyce Chepkemoi Tele: sua la miglior prestazione mondiale stagionale, lo scorso settembre sui 15 chilometri a Valencia. Si può confidare che demolirà il suo personal best, fermo a 1h09.21.

Anche le debuttanti keniane reciteranno un ruolo di prestigio. A cominciare da Gloria Kite (8.29 sui 3.000 metri e 14.49 sui 5.000 metri), avversaria non facile per tutte le altre atlete, soprattutto se si arrivasse in volata.

Anche la giovanissima Betty Chepkemoi Kibet, apparsa in buona condizione a Valencia sui 10 chilometri, potrà dire la sua sul più veloce percorso che da Roma porta al mare.

A guidare la pattuglia italiana nella gara maschile, come già anticipato, ci sarà l’ex campione europeo Daniele Meucci, pronto a sfidare l’agguerrita compagine straniera.

“Ho ripreso da poco ad allenarmi e sto testando il mio stato di forma”, ha detto Meucci. “A settembre ho esordito nella mezza di Padova raggiungendo un soddisfacente quinto posto in 62.40. Il mio obiettivo è migliorare la condizione. Il prossimo step sarà quello di cimentarmi nella maratona. Non so che gara sarà quella di domenica, dipenderà da come imposteranno la tattica i keniani, io mi regolerò di conseguenza. Comunque ci tengo a dire che a Roma vengo sempre molto volentieri, sarà bello tornare sulle strade della RomaOstia sulle quali manco dal 2010 “.

Ci sarà anche il valdostano René Cuneaz (Cus Pro Patria Milano), campione italiano di maratona a Ravenna nel 2019, e tra le donne Rebecca Lonedo (Atletica Vicentina), allenata da Stefano Baldini, più volte azzurra di cross country, un’atleta capace di correre 5.000 metri in 15.42, come fatto lo scorso 25 settembre all’Arena di Milano.

Al via domenica anche l’atleta paralimpico Andrea Pusateri del Team Toyota – Official Car della Roma Ostia Half Marathon – la cui storia è di quelle che vanno raccontate, perché esempio di determinazione e resilienza. A 28 anni, dopo un percorso punteggiato di incidenti che però l’ha temprato e gli ha insegnato a non mollare mai e lottare per realizzare l’impossibile, con un palmarès, tra cui figurano numerosi successi nel Ciclismo Paralimpico tra Coppa del Mondo e Campionati Italiani, Andrea ha deciso di affrontare una nuova sfida: l’Ironman. Al termine di un periodo di preparazione reso difficile dalla pandemia, ha concluso il suo primo Ironman in 70.3 a Barcellona. Ma il segreto del suo successo è anche nelle sue compagne di viaggio Maya e Sally, due cagnolone che lo seguono in tutte le sue avventure.

 

 


13/10/2021
Calendario Maratone 2022


Verdi Marathon 2022
Sport Hotels
Immagine MarathonWorld.it