Milano Marathon

Svelata la rosa dei top runner in gara nella XIX edizione, Stefano La Rosa a caccia del primato personale

Sfilata di top runner questa mattina al MiCo LAB, all’interno della Fiera di Milano, per la presentazione ufficiale degli atleti d’élite che domani si contenderanno la vittoria della XIX edizione della Generali Milano Marathon, competizione internazionale di running organizzata da RCS Sports & Events - RCS Active Team.
 
In apertura Paolo Bellino, Amministratore Delegato - RCS Sports & Events, che con orgoglio ha annunciato il record di iscritti e le grandi novità per il prossimo anno. “Nel 2020 in occasione del ventennale della Generali Milano Marathon non ci sarà più la sovrapposizione delle gare a Milano e Roma e la Maratona si correrà in due giornate diversePer la prossima edizione vogliamo puntare a oltre 10 mila iscritti – ha svelato Bellino – quest’anno con la somma di più di un milione di euro donati dal Charity Program, la maratona diventa il secondo evento in Europa per la raccolta fondi da donare in beneficenza”.
 
Alla cerimonia di consegna dei pettorali anche il Vicepresidente FIDAL, Vincenzo ParinelloDomani sarà la festa della corsa in Italia e il nostro impegno sarà sempre quello di migliorare il movimento del running italiano”. Di seguito l’intervento di Antonio La Torre, Commissario Tecnico FIDAL: “Oltre il 50% degli italiani corre almeno una volta alla settimana. Tra loro confidiamo crescano i prossimi futuri maratoneti”.

LEGGI ANCHE: LO SPECIALE MILANO MARATHON 2019

Sul successo della prima edizione del Milano Running Festival, la tre giorni dedicata agli appassionati di corsa e sport, che ha preceduto la Maratona, il commento di Andrea Trabuio, Direttore Generali Milano Marathon - RCS Sports & Events. “Quest’anno abbiamo ampliato la durata del Marathon Village presso il MiCo, da due a tre giorni, per offrire una fiera dedicata a sportivi e appassionati, con risultati estremamente positiviSiamo fieri di annunciare che nel 2019 abbiamo toccato il record con 7623 iscritti alla Maratona e 3971 staffette. Passando ai più piccoli, sono stati oltre 13 mila questa mattina i partecipanti alla Bridgestone School Marathon che ha dedicato la partenza alla candidatura olimpica di Milano Cortina 2026”.
 
“Quella di Milano è sempre stata una maratona molto veloce – ha concluso Federico Rosa, Responsabile Atleti Élite - Rosa & Associati – l’obiettivo per domani è quello di migliorare ancora il record di gara, confermarci come la maratona più veloce mai corsa sul suolo italiano e ambire quanto prima all’élite internazionale, posizionando la gara meneghina tra le migliori maratone al mondo”.
 
Nella start list femminile, tra le favorite le due keniote Vivian Kiplagat Jerono (pettorale F1), vincitrice della scorsa edizione con un tempo di 2:27:08, Doris Changeywo Chepkwemoi (pettorale F2), classe 1984, e l’etiope Aynalem Teferi Kasahun del 1993 (pettorale F3).
 
In campo maschile, punteranno alla vittoria i kenioti Edwin Koech (classe 1992), con il pettorale numero 1 medaglia d’oro nel 2017 e Titus Ekiru (pettorale 2), classe 1993, con Samuel Wanjiku Ndungu (pettorale 3) come outsider. La speranza azzurra è tutta per Stefano La Rosa (pettorale 7), per cui si prevede un passaggio alla mezza da 1:05:00, con l’obiettivo di migliorare il suo PB di 2:11:05.
 
Al via anche due atleti Under Armour: gli irlandesi Stephen Scullion, reduce dal personale di 2:14:34 lo scorso gennaio a Houston (USA), e Evan Scully, paratleta affetto da fibrosi cistica, che proverà a migliorare il suo personal best di 3:09min.
 
Presenti in sala anche il triatleta Daniel Fontana, il campione olimpico di maratona Stefano Baldini e la campionessa azzurra di maratona Lucilla Andreucci che domani si occuperanno del commento tecnico su Sky Sport Arena.
 
Prosegue nel frattempo il Milano Running Festival, la fiera espositiva dedicata alla corsa e al fitness, che si concluderà questa sera alle ore 19:00.
La mattinata si è aperta alle ore 10:00 con la presentazione “Anche gli sport di endurance hanno la loro strategia, scopri come alimentarti e integrarti” con Elena Casiraghi, esperta in nutrizione dell’Equipe Enervit, il triatleta Daniel Fontana e Stefano Baldini, Campione olimpico di maratona.
 
Alle 14:30 si è tenuto il workshop “Pensare Sostenibile”, con la partecipazione di Enea Roveda, CEO Lifegate, Ilaria Lenzi di Levissima e Anna De Censi del Comune di Milano. L’incontro è stato moderato da Francesca Romana Rinaldi, PhD, Professor in Strategy and Fashion Management SDA Bocconi.
In contemporanea il Prof. Gabriele Rosa, medico e trainer di grandi campioni, ha raccontato “Discovery Kenya: la storia della maratona kenyana” e a seguire le sue esperienze alla New York City Marathon con le persone diversamente abili che ha introdotto alla corsa.

Tra gli appuntamenti previsti nel pomeriggio, l’incontro “Correre senza limiti”, l’esperienza di un gruppo di ragazzi con disabilità alla New York City Marathon e l’intervista a Jade Jones, due volte Campionessa Olimpica di taekwondo e testimonial Under Armour.
Alle ore 15.30 prenderà il via il workshop “Dove finisce la strada… comincia il trail”, con la partecipazione di Tor de Geants, LUT, UTLO, Scenic Trail.
A seguire, l’incontro curato da Fiera Milano Media “Ideas Gym: allenare la mente, sognare l’impresa”con la partecipazione di Giorgio Terruzzi (scrittore e docente di comunicazione e valori dello sport del Master Marketing e Comunicazione dello Sport), Franco Bolelli (filosofo, scrittore e autore di “Come Ibra, Kobe, Bruce Lee – Lo sport e la costruzione del carattere") e Carlo Antonelli, amministratore delegato di Fiera Milano Media. Claudio Arrigoni intervisterà inoltre Paola Antonini, madrina del Charity Program di Generali Milano Marathon.
 
A seguire, alle 16:30, Giovanni Storti e Franz Rossi racconteranno la loro avventura nella stesura del libro “Niente panico si continua a correre”.
Alle ore 17:30 presso il Duomo di Milano verrà inoltre celebrata la Messa per i Maratoneti, un’importante tradizione di New York che ora diverrà anche milanese. Atleti, runner amatoriali e la cittadinanza potranno vivere un intenso momento di spiritualità con la benedizione di Monsignor Borgonovo e dell’Arcivescovo Delpini.
La chiusura della tre giorni sarà festeggiata alle ore 17:00 da Dolcenera, ospite con Francesco Toldo di RDS – 100% Grandi Successi, che con la sua emittente Discoradio ha curato la colonna sicura di tutta la kermesse.

06/04/2019
Calendario Maratone
Trento Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it