Vivicittà

Anche nel 2023 Ragusa sarà una della sedi della più celebre kermesse di corsa su strada UISP: i dettagli

Foto di Organizzatori


Ancora una volta Ragusa è coinvolta nel Vivicittà che il 2 aprile vivrà la sua edizione numero 38. Ancora una volta la città iblea sarà tra le decine di protagoniste della giornata primaverile dedicata alla corsa, con tante località coinvolte in contemporanea con la partenza che come tradizione verrà data dai microfoni radiofonici di Radio Uno Rai alle 10:30. La gara ragusana sarà valida anche come prova del 13° Grand Prix degli Iblei e per il secondo anno consecutivo sarà intitolata alla memoria di Titta Tumino.


I concorrenti saranno impegnati sul classico circuito dei Tre Ponti di circa 3,3 km, da affrontare 3 volte per raggiungere la distanza canonica dei 10 km. La classifica finale sarà poi compensata e inserita nella graduatoria nazionale. Ma non ci sarà solamente la prova riservata ad assoluti e amatori: sono infatti previste a corollario anche le gare per il settore giovanile, dagli esordienti agli juniores, senza dimenticare la camminata non competitiva su 8 km.


La manifestazione podistica è organizzata dalla Uisp Iblei capitanata da Tonino Siciliano col patrocinio del Comune di Ragusa, con in testa il Sindaco Peppe Cassì e l'assessore allo sport Eugenia Spada, ma la cura tecnica dell’evento sarà come sempre appannaggio dell’Asd No al Doping. L’appuntamento sarà in Viale Tenente Lena con ritrovo alle ore 8:30. Il costo delle iscrizioni è di 12 euro, da versare entro mercoledì 29 marzo inviando copia dell’adesione alla mail cronosicilia@virgilio.it allegando copia del bonifico. Per i camminatori il prezzo è di 5 euro, per le gare giovanili 3 euro. La manifestazione gode del contributo esterno di varie associazioni e del birrificio Siculo Yblon.