Maratona di Pisa

Lenah Jerotich taglia il traguardo in solitaria, tra gli uomini Simukeka anticipa Hajjy di pochi secondi: i risultati

Splende il sole su Pisa che, dopo un anno di stop a causa della pandemia, torna a vivere una domenica di sport e festa grazie alla XXII edizione della Cetilar Maratona di Pisa.

Oltre 1.700 i runner che hanno tagliato il traguardo della Maratona di Pisa, della Pisanina Mezza Maratona e della 4 Miglia. “Siamo molto soddisfatti, la gara si è rivelata spettacolare, divertente e veloce e vedere che gli atleti arrivano col sorriso è la cosa che più ci gratifica. Non ci resta che attendere al traguardo tutti i maratoneti”, ha detto Simone Ferrisi, Presidente di 1063AD, società organizzatrice dell’evento, subito dopo l'arrivo dei primi maratoneti. 

I RISULTATI – A vincere in 2h20’32” la XXII Cetilar Maratona di Pisa è stato Jean Baptiste Simukeka (ASD Orecchiella Garfagnana), per la prima volta impegnato nei 42 km sulle strade de “La Gloriosa”. Secondo al traguardo, e primo italiano, con soli 21” di ritardo, l’instancabile Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid), di recente terzo in 2h23’44” alla Maratona di Napoli del 13 novembre, primo in 2h21’13” alla Hoka Verona Marathon il 20 novembre e settimo assoluto e primo italiano classificato alla Asics Firenze Marathon del 28 novembre in 2h22’08”. Hajjy termina le sue fatiche esattamente con lo stesso crono del 2018, che lo aveva visto come terzo classificato alla linea del traguardo.

Sono felicissimo di aver corso quattro maratone, tutte a podio. Qui a Pisa ero arrivato terzo qualche anno fa con lo stesso tempo. Anche se sono arrivato lontano dal mio pb (2h14’), Pisa ha un percorso bellissimo e l’organizzazione è splendida, tornerò anche il prossimo anno”, ha detto Mohamed Hajjy.

Chiude il podio Michele Belluschi (Grottini Team Recanati) in 2h22’52”, migliorando il suo personale di una manciata di secondi.

Nella gara femminile è senza rivali la keniana Lenah Jerotich (Atletica 2005), decima assoluta, che conquista la prima posizione in 2h37’30”, tempo che le vale il primato personale di ben sei minuti rispetto a quello ottenuto lo scorso ottobre a Venezia, dove era giunta quarta. “E’ la mia seconda maratona, mi è piaciuto molto il percorso, molto pianeggiante, sono felice del mio miglioramento, il mio crono ne è testimone”, ha detto Lenah Jerotich.

Seconda posizione per la ceca Petra Pastorovà in 2h46’16”, già terza nel 2019, mentre chiude il podio, dal Regno Unito, Melissah Gibson in 2h46’57”. Quarta assoluta e prima italiana Federica Moroni (Atl. Avis Castel San Pietro) in 2h48’08”, ultramaratoneta e campionessa italiana dei 50 km, che ritocca il suo precedente pb.

In gara anche la reggiana Fabia Maramotti figlia di casa Max Mara, recentemente vincitrice del prestigioso Ironman di Cervia in 9h40’10”, dopo aver nuotato per 3.8 km, pedalato per 180 km e corso una maratona: “E’ un onore avere successo nello sport e anche responsabilità lavorative in un’azienda importante come quella di famiglia”.

PISANINA MEZZA MARATONA – Gara maschile vinta da Matteo Pelizza (Asd Orecchiella Garfagnana) in 1h11’32”, personale sulla distanza, tallonato dal maltese Aaron Mifsud, che lo segue a 21”. Medaglia di bronzo per il suo connazionale James Sciriha in 1h12’39”.

Tra le donne vittoria per Donatella Vinci (Road Runners Club Milano) in 1h25’18”, ben staccata dalla russa Olga Sakova, che taglia il traguardo in 1h28’20”. Chiude il podio femminile Tessa Lucia Burr (Urban Runners) in 1h29’18”, suo personale sulla distanza.

Non poteva mancare Angelo Squadrone (Asd Marathon Club Pisa), M90, che su queste strade ha corso innumerevoli volte, ancora una volta protagonista di uno straordinario traguardo.

PREMIO SAN ROSSORE SPORT VILLAGE – Il premio speciale, meso in palio da San Rossore Sport Village, per il miglior pisano e migliore pisana in Maratona, va a Francesco Perri (Pisa Road Runners Club) ed Elisa Carli (Asd La Galla Pontedera Atl.), che tagliano il traguardo in 2h30’12” e 3h28’.

4 MIGLIA – TROFEO CHERUBINO – Il primo atleta e la prima atleta in ordine di arrivo alla 4 Miglia, gara nella gara, organizzata dal CUS Pisa per gli studenti dell’ Università, sono stati, Filippo Girardi e Sofia Costantini, che hanno concluso le proprie fatiche, rispettivamente, in 21’33” e 34’48”.

I risultati completi

19/12/2021