Boston Marathon

Incredibile alla Maratona di Boston: a vincere sono il giapponese Yuki Kawauchi e la statunitense Desiree Linden

Incredibile alla Boston Marathon andata in scena nel pomeriggio italiano di lunedì 16 aprile 2018: la 122ma edizione è del giapponese Yuki Kawauchi e della statunitense Desiree Linden. Nella 42.195km corsa sotto una fortissima pioggia vanno Ko i campioni del mondo Geoffrey Kirui e Edna Kiplagat.

Crono che, viste le condizioni meteo proibitive, non fanno testo con Kawauchi che si prende la sua più grande soddisfazione della carriera dopo anni passati sulle cronache mondiali per le sue numerose imprese: il 31enne di Tokyo, atleta semiprofessionista in quanto impiegato statale, è famoso in patria per correre una media di 10 maratone all'anno di cui quasi tutte con crono di assoluto livello, Yuki è da poco entrato nel Guinness World Record per il maggior numero di maratone corse in meno di 2h20'.

LEGGI ANCHE: LO SPECIALE MARATONA DI BOSTON

A Boston Kawauchi ha tagliato il traguardo in 2h15'58" dopo un passaggio a metà gara in 1h05'59" nel gruppo di testa. Negli ultimi 3km il giapponese trova l'attacco della vita riuscendo a staccare l'iridato Kirui che crollerà e chiuderà secondo in 2h18'23". Podio completato da Shadrack Biwott in 2h18'35" mentre si ritira il vincitore della Romaostia 2018 Galen Rupp.

Al femminile la Linden riporta gli Stati Uniti a vincere a Boston dopo 33 anni: Mamitu Daska è la prima a rompere gli indugi poco prima del passaggio alla Mezza (1h19'41") con lei anche la keniana Rebecca Chesire e la stessa Linden.

Al km 30 cambia tutto con la Linden che attacca e le altre che crollano: la statunitense taglierà il traguardo in 2h39'54" davanti alla connazionale Sarah Sellers (2h44'04") ed alla canadese Krista Duchene (2h44'20"). Solo Usa nella Top 10 con Shalane Flanagan solo settima e Edna Kiplagat solo nona.

Embed from Getty Images


16/04/2018
Maratonina Gorizia 2018
Questionario Runners
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it