London Marathon

Amos Kipruto e Yalemzerf Yehualaw sono i vincitori della 42ma edizione della London Marathon, Bekele chiude in quinta posizione

Foto di Felix Diemer for London Marathon Events


Sono Amos Kipruto e Yalemzerf Yehualaw i vincitori della 42ma edizione della London Marathon che domenica 2 ottobre 2022 ha visto al via oltre 50mila runners. (CLICCA QUI per i risultati degli italiani - CLICCA QUI per scoprire il numero esatto di arrivati)


Kipruto ha rotto gli indugi a 3km dal traguardo al termine di una gara tutt'altro che memorabile. 2h04'39" il tempo finale dell'atleta 30enne che in questa stagione aveva chiuso al secondo posto la Maratona di Tokyo, vinta da Kipchoge, con il grande crono di 2h03'13" 


Yehualaw classe 1999, si prende il lusso di vincere a Londra alla sua seconda apparizione sulla distanza fermando il cronometro dopo 2h17'26". Pochi mesi fa ad Amburgo il debutto più veloce della storia sulla distanza (2h17'23") e quest'oggi il primo successo in una Major con l'ottava prestazione di sempre davanti a Joyciline Jepkosgei (2h18'07") e Alemu Megertu (2h18'32").


LEGGI ANCHE: LO SPECIALE LONDON MARATHON


ISCRIVITI AI NOSTRI SERVIZI GRATUITI: WHATSAPP - NEWSLETTER




LONDON MARATHON 2022 - LA CRONACA


Gara senza sussulti per oltre 35km con un gruppo di 8 atleti, che ha corso su ritmi regolari da poco meno di 3' al chilometro che fatto capire sin da subito che il crono finale non sarebbe stato di livello stratosferico.


La svolta a pochissimi chilometri dalla fine: Kenenisa Bekele è il primo a staccarsi in prossimità del 35mo chilometro, seguito dal campione uscente Sisay Lemma. A 5km dal traguardo Birhanu Legese, il terzo uomo di sempre in questa specialità, prova senza riuscirci ad andarsene, è così Amos Kipruto a mettere sul piede l'acceleratore e nessuno riuscirà a reagire.


Il podio è stato completato da Leul Gebrselasie (2h05'12") e Bashr Abdi (2h05'19"). Quinto posto di Bekele in 2h05'53", quarto Atanaw in 2h05'27" e sesto Legese in 2h06'11. Il campione uscente Lemma e settimo con il tempo di 2h07'27".



Al femminile gara regolare fino alla Mezza, passaggio in 1h08'46", poi un netto rallentamento tra il 30mo ed il 35mo chilometro, punto in cui Joyciline Jepkosgei rompe gli indugi con un'accelerazione che disintegra il gruppo di testa e porta al comando insieme alla keniana la connazionale Judith Korir e le etiopi Alemu Megertu e Yalemzerf Yehualaw, con quest'utlima che poco prima era addirittura caduta in prossimità del rifornimento.


La stessa Yehualaw romperà gli indugi a 4km dal traguardo andando a vincere a Londra alla sua 42.195km della carriera dopo il successo di Amburgo dello scorso aprile.



02/10/2022