Reggello-Vallombrosa

Il prossimo 14 luglio torna una classica del podismo toscano, la Reggello-Vallombrosa spegne 43 candeline

La Reggello-Vallombrosa, che il prossimo 14 luglio vivrà la sua 43esima edizione, affonda le sue radici in un’epoca diversa, nella quale il podismo stava lentamente ritagliandosi il suo spazio in una società completamente motorizzata. Era l’ottobre 1976 quando una decina di appassionati si riunirono nel municipio di Reggello per fondare il Gruppo Podisti Resco, che identificò nella competizione di 13,2 km con arrivo all’Abbazia di Vallombrosa, passando per la bellissima foresta curata dai monaci locali e dichiarata nel 1973 Riserva Biogenetica Nazionale Naturale, la migliore espressione per tradurre nei fatti la voglia di correre, di competere, di dare un messaggio alla gente improntato alla salute e al benessere.

Da allora tantissimo tempo è passato ma la gara è rimasta sempre identica a se stessa, all’insegna dello slogan “dove finisce la salita inizia la leggenda”. Una gara decisamente impegnativa, partendo dai 396 metri slm di Reggello per raggiungere i 1.000 metri dell’Abbazia attraverso un percorso che anno dopo anno ha affascinato tanti podisti toscani ma ha richiamato anche tanti corridori da fuori regione. Insieme alla prova agonistica, è prevista anche la non competitiva sullo stesso percorso dell’agonistica e la passeggiata ludico-motoria di 5 km, con partenza e arrivo direttamente all’Abbazia (lo start alle ore 9:00).

Il ritrovo per i partecipanti è in Piazza Garibaldi a Reggello alle 7:30 (siamo a 11 km dall’uscita Incisa/Reggello dell’A1 Firenze-Roma) con il via da Piazza Potente alle 9:00. La quota di partecipazione è di 12 euro, ma bisogna provvedere entro domenica 30 giugno per non incorrere nei successivi aumenti. Una particolare promozione è rivolta alle società, con 2 iscrizioni omaggio ogni 15, addirittura 3 per i sodalizi provenienti da fuori regione. Parte del ricavato andrà in beneficenza alla onlus Regalami un Sorriso e alla Caritas Parrocchiale di Reggello. Tempo massimo di percorrenza, 2 ore. Dalle 7:45 sarà in funzione un servizio gratuito di navette di collegamento fra le postazioni di partenza e arrivo (da prenotare, anche per il rientro dall’arrivo a partire dalle 12:00), oltre al servizio di trasporto borse.


26/06/2019
Parma Marathon
Trento Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it