Fitbit

Fitbit presenta Fitbit Flow, un ventilatore polmonare di emergenza per supportare l’emergenza COVID-19 a livello globale

Fitbit ha annunciato la produzione di Fitbit Flow, un ventilatore polmonare di emergenza di alta qualità, economico e facile da usare, che ha ottenuto l'autorizzazione all'uso in condizioni di emergenza dalla U.S. Food and Drug Administration (FDA) durante la crisi sanitaria COVID-19.

A seguito di una grande richiesta a livello globale di ventilatori polmonari, Fitbit ha sfruttato rapidamente la sua esperienza nello sviluppo di sensori avanzati e nella progettazione hardware per l’ideazione di Fitbit Flow, un rianimatore automatico ispirato al MIT E-Vent Design Toolbox e basato sulle specifiche richieste per i sistemi di ventilazione a produzione rapida . Durante lo sviluppo e i test, Fitbit ha consultato i medici di medicina d'emergenza dell'Oregon Health & Science University che si occupavano dei pazienti COVID-19 presso l'ospedale OHSU e ha collaborato con il gruppo di lavoro MassGeneralBrigham Center for COVID Innovation per soddisfare al meglio le esigenze dei professionisti.

"L’emergenza COVID-19 ha sfidato tutti noi ad andare oltre i confini dell'innovazione e della creatività e a utilizzare tutto ciò che è a nostra disposizione per creare rapidamente soluzioni in grado di supportare i pazienti e i sistemi sanitari che si prendono cura di loro" ha affermato James Park, co-fondatore e CEO di Fitbit. "Abbiamo subito visto la grande opportunità di fare leva sulla nostra esperienza nello sviluppo e produzione di sensori avanzati così come sulla nostra catena di distribuzione globale e abbiamo così risposto all'esigenza critica e costante di ventilatori polmonari, contribuendo a fare la differenza nella lotta globale contro questo virus".

LEGGI ANCHE: TUTTE LE OFFERTE FITBIT DEL GIORNO

Fitbit Flow si basa su palloni per rianimazione standard, come quelli utilizzati dai paramedici, con strumentazioni, sensori e allarmi sofisticati che lavorano insieme per eseguire le compressioni toraciche automatizzate e il monitoraggio del paziente. Il dispositivo è progettato per essere intuitivo e semplice da utilizzare, con l’obiettivo di contribuire anche a ridurre lo stress per il personale specializzato addetto al suo funzionamento. Rispetto agli altri ventilatori di emergenza in commercio Fitbit ritiene che il suo dispositivo abbia il miglior rapporto qualità-prezzo, considerando le funzionalità proposte e il costo accessibile.

Secondo il New England Journal of Medicine: “gli ospedali americani hanno segnalato carenze di attrezzature chiave necessarie per l'assistenza ai pazienti in condizioni critiche, inclusi ventilatori e dispositivi di protezione individuale (DPI) per il personale medico. Le stime attuali del numero di ventilatori negli Stati Uniti vanno da 60.000 a 160.000. Indipendentemente da questa stima, non ce ne saranno abbastanza per i pazienti COVID-19 nei prossimi mesi. "

Fitbit Flow è un ottimo esempio dell'incredibile sinergia tra il mondo accademico e il settore industriale nella creazione di innovazioni in grado di rispondere rapidamente ed efficacemente a un’importante e urgente esigenza. COVID-19 è una nuova malattia e abbiamo ancora molto da imparare sulla sua progressione, sul suo trattamento e sulla sua potenziale ricorrenza. È quindi fondamentale sviluppare soluzioni che possano supportare i nostri sistemi sanitari con l'attrezzatura di cui hanno bisogno ora e in futuro, nel caso in cui ci dovesse essere un ritorno di COVID-19 " ha affermato David Sheridan, MD, MCR, professore associato di Medicina di Emergenza Pediatrica e co-direttore dell'Emergency Clinical Innovation presso l’Oregon Health & Science University.

Fitbit ha fatto leva sulle sue infrastrutture e sulle sue capacità di produzione grazie a cui vengono creati milioni di dispositivi Fitbit all'anno, per produrre rapidamente grandi volumi di questi dispositivi di emergenza. L'obiettivo è di fornirli ai sistemi sanitari di tutto il mondo che non dispongono di un numero sufficiente di ventilatori polmonari tradizionali. Fitbit Flow, infatti, è progettato per essere utilizzato solo quando non è disponibile un ventilatore polmonare tradizionale.

Fitbit è in trattativa con le agenzie statali e federali degli Stati Uniti per comprendere le attuali esigenze interne dei ventilatori di emergenza e prevede di lavorare sia con gli Stati Uniti sia con le organizzazioni di aiuto globale, oggi così come in futuro nel caso di nuove ondate di virus.

Fitbit Flow è stato autorizzato per l'uso in caso di emergenza dalla U.S. Food & Drug Administration (FDA) in occasione della crisi sanitaria causata da COVID-19. Non è autorizzato o approvato dalla U.S. Food & Drug Administration (FDA).

 


05/06/2020
Calendario Maratone 2020


Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it
Immagine MarathonWorld.it