Padova Marathon

Tanti campioni coinvolti nell’evento di domenica 22 aprile: ecco tutti i nomi noti della Padova Marathon 2018

Domenica 22 aprile ci saranno anche loro e, di certo, non passeranno inosservati. Sono i tanti campioni dello sport che domenica 22 aprile saranno, in vesti diverse, impegnati nella Padova Marathon.

Tra loro l’ex campione azzurro di rugby Mauro Bergamasco, che spiega: «Quest’anno riconfermo il mio impegno di testimonial accanto a Team For Children Onlus e lo faccio perché credo fermamente nel lavoro della sua squadra, che sostiene ogni giorno i piccoli eroi e le loro famiglie del reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova. Si preoccupano di farli stare meglio: con materiale scolastico, materiale medico e progetti specifici. E a breve inaugureremo la Teen Zone». Ma per Team For Children si schiererà anche il campione europeo di pugilato Devis Boschiero, impegnato nella mezza maratona che scatterà da Abano: per lui è a tutti gli effetti una tappa di avvicinamento all’incontro che, il prossimo 19 maggio, lo vedrà affrontare il belga Faroukh Kourbanov per il titolo EBU dell’Unione Europea dei pesi superpiuma a Milano. La riconquista della cintura europea è un gradino fondamentale nella carriera di Boschiero e la mezza della Padova Marathon potrebbe se non altro dargli… fiato.

L’Associazione Luca Ometto (dedicata al giovane imprenditore padovano mancato per glioblastoma a soli 41 anni, precursore nel mondo dell’e-commerce, fondando Webster, che con Libreriauniversitaria.it è diventata una delle più importanti librerie on line in Italia) schiera la campionessa italiana di karate Sara Cardin, ma anche Aba, all’anagrafe Chiara Gallana, finalista a X Factor 2013. Entrambe invitano tutti a iscriversi alle Stracittadine e a sostenere il progetto “Regoma”: «Nel 2017 eravamo in 500 e abbiamo colorato la città di arancione, ora vogliamo raddoppiare».

Lisa Festa, modella e scrittrice castellana, che ha raccontato come sia tornata a una vita “normale” dopo un ictus che, secondo i medici, l’avrebbe resa invalida per sempre nel libro “Si, No, Miami”, e che poi in “Sì, Sì, New York!” ha descritto la sua esperienza nella maratona della Grande Mela, sarà testimonial per Soroptimist, e correrà la Stracittadina da 5 chilometri: «Appoggio Soroptimist perché sostiene molti progetti a favore delle donne, tra cui quello di avviare a un mestiere alcune di loro ora in carcere a Venezia. Tutti meritiamo una seconda possibilità: le donne che sono dietro le sbarre sono fragili e devono avere l’opportunità di un futuro migliore. Vi chiedo di sostenere questa idea e di correre assieme, portando in alto i nostri ideali».

Ma in campo, fra i tanti, anche l’ex campionessa azzurra del mezzofondo Nadia Dandolo, per l’Associazione Volontà di Vivere. «Tenacia, resistenza e passione hanno sempre accompagnato la mia carriera da sportiva. Ho affrontato ogni gara con la voglia di correre e di raggiungere l’arrivo. Quest’anno il traguardo della Padova Marathon 2018 avrà un significato particolare per me: domenica 22 aprile parteciperò alla Mezza Maratona ed avrò un ruolo importante – quello di ambasciatore solidale – per una causa altrettanto importante: correrò per l’Associazione Volontà di Vivere a sostegno della creazione di un servizio di ascolto, supporto e prevenzione per i figli dei malati oncologici. Voglio che i miei passi siano di aiuto a loro come hanno aiutato me, quando nella mia vita ho incontrato la malattia, perché continuare a correre mentre lottavo contro il tumore mi ha salvata».


20/04/2018
BoClassic 2019
Terni Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it