Vertikal Nasego

Ai campionati Italiani di KM Verticale di Casto sorprendenti vittorie di Pedergnana e Belotti

Ai campionati Italiani di KM Verticale di Casto (BS) shock totale: il golden baby Nicola Pedergnana mette tutti in fila, argento per l’ex ciclista Patrick Facchini, bronzo per Bernard Dematteis. Nella gara donne previsioni stravolte: stravince, con un autentico capolavoro, Valentina Belotti che mette in fila Emmie Collinge ed Antonella Confortola.

In mattinata a Casto, nella bresciana Valle Sabbia, sono andati in scena in campionati italiani assoluti, promesse, master e società di Kilometro Verticale. Sul tracciato da 4,2 km di sviluppo per 1000 metri di dislivello si sono dati battaglia tutti i migliori della specialità a livello Italiano, cui si aggiungevano campioni assoluti che hanno fatto la storia del Mountain Running e che cercavano punti per la combinata con il Trofeo Nasego Lunghe distanze che sarà invece protagonista domani (domenica 15/5/2016).

La gara femminile è stata disputata per prima, con partenza alle ore 10.00 dal municipio di Casto Capoluogo per raggiungere la croce della Corna di Savallo posta a 1'430 metri sul livello del mare. La quasi totalità degli spettatori si attendeva di assistere all’ennesima prova di strapotere della britannica Emmie Collinge (Atl. Alta Valtellina), ma in uno dei giorni più belli della sua inimitabile carriera la vittoria è andata invece alla bresciana di Temù Valentina Belotti, anche lei a difesa dei colori dell’Atletica Alta Valtellina. Per la scalatrice camuna vittoria e titolo italiano con un incredibile 39’40” finale , enorme il distacco inflitto alle avversarie: Emmie Collinge (Gran Bretagna – Atl. Alta Valtellina) è 2^ a 3’23” mentre al 3° posto, ed argento tricolore, vicinissima all’inglese con cui regala spettacolare rush finale, giunge Antonella Confortola (Forestale) staccata di 3’28”. Al 4° posto altra sorpresa: vi si arrampica una grandiosa Katarzyna Kuzminska (Polonia - Atletica Canavesana). Il podio del campionato Italiano si completa con il bronzo di Alice Gaggi (La Recastello), 5^ al traguardo.

E’ stato forte davvero il segnale lanciato da Valentina Belotti, brava ad attaccare nel momento giusto mettendo pressione sulle avversarie, stroncate poi una ad una dal ritmo indiavolato imposto nell’impervio tratto conclusivo, quando le pendenze superavano di gran lunga il 35%.

Se al femminile il pronostico della vigilia è stato sovvertito dall’impresa di un’atleta comunque attesa ad un ruolo da grande protagonista, nella gara maschile possiamo serenamente parlare di grandissima sorpresa: che Nicola Pedergnana (Atl. Valle Clarina Trentino) fosse un “hombre vertikal” si sapeva, ma che fosse capace di mettere in fila un parterre che prevedeva campioni Italiani, del mondo e d’Europa pochi potevano prevederlo. Nella prima parte del tracciato l’ha fatta soprattutto l’altoatesino Hannes Perkmann (Sportler Team), in testa al 1° intermedio di Recomat con 10” su B. Dematteis (Corrintime) e Nicola Pedergnana, più attardati i migliori erano Emanuele Manzi (Forestale) e Patrick Facchini (S.A. Valchiese). Dopo il Capanno Bonusi, in prossimità dei 3km percorsi, la situazione mutava completamente: con bella azione il giovane atleta trentino andava a comandare e vincere in 34’45”mentre da dietro rinveniva altrettanto inatteso l’ex ciclista Patrick Facchini (Valchiese), bravissimo ad imporsi in 35’06” nel duello per l’argento contro Bernard Dematteis (Corrintime) la cui azione di rimonta finale naufragava intorno ai 900 metri di dislivello coperti, per Berny finale sofferto al termine di gara molto coriacea, il capitano della nazionale coglie un bronzo comunque inatteso vista la precaria condizione fisica, il distacco dal vincitore alla fine è di soli 28”, 4^ piazza per Hannes Perkmann (Sportler) e 5^ per un Marco Moletto (Applerun) decisamente in versione extra lusso.

Con un meteo che ha offerto clemenza, dopo le difficoltà dei giorni scorsi, a gioire è tutta l’Atletica Valli Bergamasche Leffe, società organizzatrice insieme ad ABCF Comero della due giorni che tra oggi e domani assegna a Casto i tricolori di Km Verticale e Lunghe Distanze non solo per gli assoluti ma anche per Promesse , Master e società Maschili e Femminili.

TOP TEN DONNE

Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina - La Sportiva) 39’23” – CAMPIONE D’ITALIA KM VERTICALE 2016

Emmie Grace Collinge (Atl. Alta Valtellina – Patagonia) 42’46” -

Antonella Confortola (Forestale - Salomon) 42’51” (2^ campionato italiano Km Verticale 2016)

Katarzyna Kuzminska (Atletica Canavesana) 44’21”

Alice Gaggi (La Recastello – La Sportiva) 45’00 (3^ campionato italiano Km Verticale 2016)

Beatrice Deflorian (US Cornacci Tesero) 45’35”

Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina - Scott) 45’53”

Arianna Oregioni (GP Santi) 45’54”

Raffaella Rossi (GP Rupe Magna) 46’14”

Barbara Crevello(GSA Pollone) 47’05”

 

TOP TEN MASCHILE

Nicola Pedergnana (Atletica Clarina Trentino – La Sportiva) 34’45” – CAMPIONE D’ITALIA KM VERTICALE 2016

Patrick Facchini (SA Valchiese) 35’06” (2° campionato italiano Km Verticale 2016)

Bernard Dematteis (Corrintime – Adidas) 35’13” (3° campionato italiano Km Verticale 2016)

Hannes Perkmann (Sportler) 35’32”

Marco Moletto (Applerun Team – La Sportiva) 36’01”

Tommaso Vaccina (Cambiaso Risso – New Balance) 36’06”

Luca Cagnati (Valli Bergamasche – Dynafit) 36’17”

Emanuele Manzi (Forestale – La Sportiva) 36’33”

Marco De Gasperi (Forestale - Scott) 36’45”

Jonathan Wyatt (New Zeland - Atl. Trento - Salomon) 37’23”


14/05/2016
Maratonina Gorizia 2018


Questionario Runners
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it
Foto: Alexis Courthoud e Folco Donati