Campionati Europei

Cinque azzurri su otto promossi nella giornata inaugurale ai Campionati Europei di Berlino: ecco come è andata

Cinque azzurri su otto promossi nella giornata inaugurale ai Campionati Europei di Berlino, con Kevin Ojiaku che è il primo atleta italiano a conquistare la finale in questa edizione. Sulla pedana del lungo il 29enne piemontese si migliora in ogni salto e chiude a 7,90 (+0.3) per il quarto posto nella qualificazione. Tornerà in gara mercoledì 8 agosto alle ore 19.45. Passa il turno nei 100 metri Federico Cattaneo in 10.39 (+0.4), per raggiungere in semifinale (domani ore 19.30, finale alle 21.50) Filippo Tortu e Marcell Jacobs già ammessi in base al ranking stagionale.

Sulla stessa distanza vanno avanti anche le due sprinter Anna Bongiorni (11.53/-0.7) e Irene Siragusa (11.61/-0.2) con gli ultimi crono di recupero, come José Bencosme sui 400 ostacoli in 50.80. Nel martello soltanto dodici centimetri separano dalla finale Marco Lingua, tredicesimo e primo degli esclusi con 73,07 dopo due nulli, mentre Simone Falloni è ventunesimo (71,03).

Niente da fare per Leonardo Fabbri che non fa meglio di 18,04 nella qualificazione del getto del peso disputata fuori dall’Olympiastadion, nella spettacolare cornice dell’European Mile, all’ombra della caratteristica basilica Gedächtniskirche che in serata accoglierà anche la cerimonia di apertura della rassegna continentale. Il portabandiera dell’Italia sarà il 18enne Edoardo Scotti, matricola in Nazionale assoluta e campione mondiale under 20 della 4x400. Domani in gara 15 azzurri nella sessione mattutina e altri 9 in quella serale.

 

Da comunicato FIDAL


06/08/2018
Il Calendario di MarathonWorld.it


La Corsa dei Santi 2018
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it
Immagine MarathonWorld.it