Maratona

Oltre 2 milioni di risultati analizzati: ecco la ricerca mondiale sulla Maratona che premia tutte le atlete donne

RunRepeat.com, il più importante sito mondiale che studia le abitudidini dei runners di tutto il globo, ha effettuato quello che probabilmente rappresenta lo studio più grande di sempre sulla Maratona. Grazie alla collaborazione con la direttrice del centro ricerche Jovanna Subic, MarathonWorld.it è in grado di fornire gli interessantissimi dati della ricerca con l'aggiunta delle statistiche personalizzate per l'Italia.
 
La ricerca ha coinvolto addirittura oltre 2milioni di risultati provenienti dalle Maratone di Boston, Berlino, Chicago, Londra, New York e Parigi nelle edizioni che vanno dal 2009 al 2019. Ogni runner è stato catalogato per sesso, età, nazionalità, anno della prestazione, risultato finale e split chilometrici. Il dato più significativo? è emerso che le donne sono migliori del 18.33% rispetto ai maschi nel mantenere un passo costante nella maratona; al contrario negli uomini si è scoperto un "crollo" più marcato negli split della seconda metà di gara.
Come prevedibile coloro che in partenza hanno scelto una strategia più conservativa hanno poi sofferto di meno sul finale. Interessante anche un altro dato che è emerso incrociando i risultati di un'altra ricerca effettuata sugli ultrarunner: più cresce la distanza di gara e meno è la differenza di ritmo tra uomini e donne, addirittura le atlete sono mediamente più veloci dei maschi nelle gare che superano le 195 miglia.
 
Il passo medio tra il milione e 300mila uomini analizzati è stato di 5'43" al chilometro nella prima mezza e di 6'40" nella seconda, le donne sono passate da 6'25" a 7'16". Analizzando i dati più a fondo la differenza è maracata con gli ultimi due split da 5km che mostrano un rallentamento netto negli uomini rispetto alle donne.
 
A livello mondiale le più brave a mantenere un passo costante durante i 42.195km sono state le atlete finlandesi seguiti da Belgio, Svizzera, Austria e Norvegia.
 
Per quanto riguarda l'Italia sono stati analizzati i risultati di 8.225 donne e 28.039 uomini, ed anche per quanto riguarda la nostra nazione i dati sono in linea con quelli mondiali: il ritmo medio delle donne è passato dai 6'00" dei primi 5km a quello di 6'17" nello split centrale e 7'03" sul finale con un "burnout" complessivo dell'11.51%; gli uomini hanno invece fatto registrare un calo del 13.26% passando dai 5'25" iniziali ai 6'38" finali.
 
Questi gli split italiani nel dettaglio:

  Uomini Donne
5km 5'25" 6'00"
5-10km 5'24" 6'02"
10-15km 5'28" 6'08"
15-20km 5'33" 6'17"
Media Mezza 5'28" 6'07"
20-25km 5'51" 6'37"
25-30km 5'58" 6'39"
30-35km 6'19" 6'58"
35-Arrivo 6'38" 7'03"
Media seconda Mezza 6'12" 6'49"
Burnout -13.26% -11.51%

 
 
 

 


11/11/2020
Calendario Maratone 2021
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it