Napoli City Half Marathon

Il vento non ferma la 6^ Napoli City Half Marathon che a poche ore dal via ha presentato i top runners

Il vento non ferma la 6^ Napoli City Half Marathon che oggi ha vissuto allo Sport Expo presso la Mostra D’Oltremare un giorno di vigilia importante ed emozionante. Stamattina come da programma si è svolta la Family Run&Friends in versione leggermente ridotta causa le condizioni atmosferiche avverse che però non hanno impedito ad oltre 500 persone di parteciparvi.

FAMILY RUN&FRIENDS - Sono stati percorsi cinquecento metri della passeggiata all'interno del parco dei divertimenti di Edenlandia, Si è corso anche per promuovere le iniziative dell'Associazione Sostenitori Ospedale Santobono, la Onlus senza fini di lucro nata per raccogliere fondi da destinare al miglioramento della struttura che da anni si prende cura dei piccoli pazienti.

Due le presenze importanti da sottolineare: non è mancato l’armatore napoletano Vincenzo Onorato insieme ad un folto e colorato gruppo di oltre 90 fra allievi e genitori della Scuola Vela Mascalzone Latino, organizzazione no profit che opera a Napoli da oltre 10 anni e rappresenta un unicum italiano. Si tratta infatti di un progetto sociale ideato dal suo fondatore e gemellato con associazioni simili nel mondo, che ha lo scopo di aiutare i ragazzi dei quartieri più a rischio del territorio campano.  Attraverso una scuola di vela, di mare e di vita, l’organizzazione promossa da Vincenzo Onorato si prefigge di guidare giovani con storie difficili, ma fortemente motivati, ad affrontare le sfide della gioventù e dell’adolescenza, offrendogli una prospettiva diversa da quella che li potrebbe attendere. Un vero e proprio percorso formativo, educativo e sportivo che li porterà a diventare uomini e donne vicini allo sport e al mare, sia culturalmente che professionalmente. Al via anche la squadra dell'Associazione ARTUR Adulti Responsabili per un Territorio Unito contro il Rischio. Associazione nata in risposta alla gravissima violenza subita dal 17enne Arturo, accoltellato in Via Foria il 18 dicembre del 2017 e lasciato quasi senza vita senza alcun motivo. Episodio divenuto un paradigma di riscatto sociale e civile.

LEGGI ANCHE: TUTTO SULLA GARA

LEGGI ANCHE: LE STRADE CHIUSE

ATLETI ELITE –  Grazie anche al supporto di Sevki Erkan Erdogan General Manager. di Turkish Airlines Campania e Basilicata sono stati presentati sempre presso Sport Expo gli atleti d’élite che domani si daranno battaglia per potersi aggiudicare questa sesta edizione della mezza partenopea. L’obiettivo è semplice e chiaro: si vuole correre sotto il muro dell’ora e per questo è nato anche un apposito hashtag: #sottolora. Leggendo i curriculum degli atleti in gara sembra davvero possibile, l’incognita rimane il vento oggidavvero forte a Napoli, ma che domenica mattina dovrebbe essere decisamente minore. Nel 2018 si vinse con un grande tempo cronometrico: 1h00’12” ad opera di Abel Kipchumba che marcò anche il nuovo record del percorso oltre ad aver migliorato il suo primato personale. Al femminile forse ancora più sensazionale il crono della vincitrice: Eshete Shitaye, etiope d’origine ma battente bandiera del Barhein, colse il successo in 1h08’38” a dimostrazione della scorrevolezza e velocità del percorso partenopeo.

Insieme all’eritreo Nguse Amlosom presentato qualche giorno fa e allenato da Massimo Magnani con un primato personale di 59’39” c’è Josphat Kiprop Kiptis, keniano al via con in pettorale n. 1: “E’ la mia prima volta a Napoli, il vento se sarà come oggi condizionerà la gara, speriamo non sia così perché sembra essere un percorso molto veloce. Farò del mio meglio. Ho un primato di 1h00’21”, la Napoli city Half Marathon potrebbe essere la gara giusta per scendere sotto l’ora”. C’è molta attesa anche per i due azzurri di Maratona, Yassine Rachik (Atl. Casone Noceto) e Stefano La Rosa (Carabinieri). Yassine, nato a Casablanca ma in Italia dall’età di 10 anni, ha un primato di 1h02’13” che vorrebbe abbassare nonostante qualcosa negli ultimi mesi non sia andato sempre per il verso giusto: “Dopo aver vinto la medaglia di bronzo in maratona ai Campionati Europei di Berlino 2018 ho avuto un po’ di problemi a riprendere. Diversi infortuni non mi hanno fatto allenare in maniera continuativa, però nell’ultimo mese sono stato in Etiopia in altura e mi sono allenato molto duramente con atleti etiopi di altissimo livello dai quali ho imparato molto. E’ stata un’esperienza unica. Ho scelto Napoli per rientrare alle gare in questo 2019 perché so che è una città ed una mezza maratona speciale. Sarà la mia unica half marathon prima della maratona di Londra di fine aprile per cui mi sto preparando. Un test importante, speriamo davvero che il vento cali”.

Stefano La Rosa ha già corso l’anno passato sulle strade napoletane: “Nel 2018 sono stato davvero bene qui a Napoli, è una bella gara, un percorso velocissimo, correre sul lungomare è fantastico. Torno per migliorare quanto ho fatto l’anno scorso e sono fiducioso”.

Gara femminile che vede nella keniana Angela Tanui la favorita numero uno. Il suo personale di 1h07’16” è da prima della classe: “Non ho previsioni per domenica mattina, darò il meglio come ho sempre fatto, Certo sarà un’emozione unica sapere che con me correranno 7mila persone, sentirò la loro carica”. Due donne italiane hanno catalizzato l’attenzione dei tanti runner allo Sport Expo. Giovanna Epis (Carabinieri): “E’ la prima volta che vengo a Napoli, ma sono di Venezia e dunque da ‘mare a mare’ non può esserci che feeling con questa città. Sto bene, mi sono allenata senza alcun problema nell’ultimo periodo, dunque non mi nascondo, voglio migliorare il mio primato personale di 1h12’27”.

Last minute dal lungo viaggio dalla Valle D’Aosta dove risiede è arrivata anche l’azzurra Catherine Bertone (Atl. Calvesi) che con 2h28’34” è la primatista mondiale di maratona categoria F45: “E’ venuto il momento di rompere il ghiaccio per questo 2019. Certo non ci si crede che stamattina qui a Napoli nevicava mentre mia figlia in Valle D’Aosta sta avendo problemi a fare una gara di sci di fondo perché è secco e manca la neve. Ad ogni modo domani ho visto ci sono avversarie eccezionali, è la giusta occasione per fare una gara il più forte possibile”.

Tra le curiosità c’è da segnalare che due atleti tra i top runner provenienti dall’Africa gareggiano e sono tesserati per società italiane affiliate alla Fidal. In particolare Ishmael Kalale, pettorale 3, keniano corre per i colori dell’atletica Casone Noceto e Elvanie Nimbona, pettorale F15, nazionalità del Burundi  ma tesserata per Caivano Runners.

GARA MASCHILE

1  - Josphat Kiptis KEN   - Nato: 16 Novembre 1993

Ha vinto la Olomouc Half Marathon, gara del prestigioso circuito Runczech tutto ‘Gold Label Iaaf’. Nel 2017 ha concluso in 1h01’50” ma nel 2015 vinse con il suo personal best sulla half marathon di 1h00’21”. Nei 10km su strada vanta 28’39” fatto a Praga nel 2017.

2 - Moses Kemei KEN -  Nato: 3 settembre 1993

28’09” sui 10km come primato personale, 1h00’44” in mezza maratona fatto a Marzo 2018 alla Roma Ostia Half Marahton dove si è piazzato 5°. Sempre nel 2018 ha vinto in settembre la mezza di Udine con 1h01’14” e la Cangrande Half Marathon a Verona a novembre in 1h01’35”. In ottobre 2018 è stato 2° ad Arezzo in 1h02’14”.

3- Ishmael Kalale KEN -  Nato: 25 Marzo 1995

28’33” il personal best sui 10km e 1h00’47” sulla half marathon fatto a Lisbona lo scorso 14 ottobre 2018. 2° alla Giulietta&Romeo Half Marathon di Verona a febbraio 2018 in 1h01’03” dove aveva fatto il primato personale poi migliorato a Lisbona. Migliorato tanto rispetto al 2017 dove nelle varie mezze maratone 2017 segnava crono intorno a 1h04’ o 1h05’.

4 - Gilbert Kipkoech Bii KEN -  Nato: 10 maggio 1993

29’56” il personale sui 10km, 1h01’16” sui 21,097km fatti entrambi nel 2018

5 -  Abdelali Razyn MAR    -  Nato il 1 gennaio 1991

29’25” personal best sui 10km e 1h02’41” sulla half marathon, anche per lui fatti entrambi nel 2018. Forte anche in pista dove ha segnato 3’37”61 nei 1500 metri nel 2017 ma da migliorare la maratona dove ha fatto 2h21’00’ lo scorso ottobre ad Eindhoven.

6 - David Nilsson SWE    -Nato: 16 Aprile 1987

29’01” il pb nei 10km su strada, 1h02’09” in mezza maratona fatto nel 2018 ad Ageo dove si è classificato 5° e ha segnato il nuovo primato nazionale svedese. Nel suo palmares anche diverse maratone, la migliore corsa in 2h15’40” ad Amburgo nel 2017, 8° al traguardo.

7 - Donald Mitei KEN – Nato il 2 Aprile 1996

28’17” sui 10km fatto a Praga nel 2018 e 1h01’21” fatto a Eldoret in Kenya nel marzo 2017. A Praga nel 2018 ha fatto 1h02’34”

8 - Yassine Rachik ITA   - Nato: 11 Giugno 1993

28’45” nei 10km su strada fatto a Dalmine (Bg) e 1h02’13” sulla half marathon fatto ad Agropoli, entrambi nel 2017. Medaglia di bronzo in maratona ai Campionati Europei di Berlino 2018 chiusa in 2h12’09”. Nato in Marocco nel 1993 vive con i genitori ed i fratelli dal 2003 in provincia di Bergamo. Un vero talento fin dalla giovane età: In carriera ha vinto anche una medaglia di bronzo nei 10000m agli Europei under 23 di Tallinn 2015 e ben 22 titoli italiani giovanili in 7 specialità diverse.

9 - Stefano La Rosa ITA   -  Nato: 22 Settembre 1995

28’30” il personale sui 10km, 1h02’15” in half marathon fatto alla Roma Ostia nel 2012. l’anno scorso 5° al traguardo in 1h04’25” proprio qui a Napoli. Il 33enne grossetano in carriera ha vinto ben 9 medaglie in rassegne internazionali, ha vestito tante volte la maglia azzurra, compresa la maratona delle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016. Sulla mezza maratona vanta un personale di 1h02’15” fatto nel 2012 mentre l’anno scorso alla Prague Half Marathon è stato capace di correre in 1h02’57”. Alla Maratona di Siviglia 2018 ha corso in 2h11’08”.

10 - Silas Mwetich KEN – Nato: 24 maggio 1997

29’05” sui 10km fissato a Giugno 2018, 1h03’27” sulla mezza maratona fatto a Eldoret a Ottobre 2018. Ha corso il 16 dicembre a Kisumu anche una maratona in 2h16’50”, debuttante in una mezza maratona europea.

22 - Nguse Amsolom ERI    - Nato: 10 novembre 1986

Personale di 59’39” fatto nel 2014 a Ras Al Khaimah. In carriera è stato 5° ai mondiali di mezza maratona nel 2014, 8° ai mondiali di Mosca 2013 nei 10000metri, finalista olimpico sempre nei 10000m a Rio 2016 e Campione d’Africa nel 2014. Nei 10000m in pista ha un primato personale di 27’28”10.

 

GARA FEMMINILE

1 - Angela Tanui KEN   - Nata: 27 Luglio 1992

31’51” il primato personale sui 10km, 1h07’16” sui 21,097km fatto a RomaOstia nel 2016 finendo in 2° posizione. Nel palmares anche una grande Maratona di Vienna chiusa in 2h26’31” nel 2017 dove si è piazzata 5°. A ottobre ha vinto la Venicemarathon in 2h31’30”. Nel 2016 ha vinto la Trento Half Marathon in 1h09’27”.

2 - Betty Lempus KEN – Nata: 9 luglio 1991

1h09’25” il personale sulla half marathon fatto alla Stramilano nel 2017, seconda in classifica. Maratona in 2h23’40” fatto a Shanghai il 18 novembre 2018, terza classificata.

3 - Birhan Mhretu ETH – Nata: 13 marzo 1999

32’20” nei 10km e 1h10’00” fatto alla mezza di Valencia nel 2017.

4 - Olha Kotovska UKR   -  Nata: 5 dicembre 1983

32’53” come pb sui 10km fatto nel 2014 così come il 1h12’14” fatto a Koscian. Anno magico il 2014: ha fatto anche il persona best in maratona con 2h28’47” vincendo a Rennes. Con 1h14’27” è stata 3° alla Napoli City Half Marathon 2018. 33^ alla Maraona olimpica di Rio De Janeiro.

5 – Giovanna Epis ITA – Nata: 11 ottobre 1988

33’16” il suo pb sui 10km fatto a Torino 2018, anno dove ha fatto anche il personal best in half marathon ai Mondiali di Valencia con 1h12’27”. Dal 2017 è allenata da Giorgio Rondelli. Ha migliorato il record personale nella maratona in ognuna delle sei gare disputate sulla distanza, da 2h39:28 (a Firenze nel 2015) a 2h29:41 nel febbraio 2018 a Siviglia, ma poi ha dovuto rinunciare agli Europei di Berlino.

6 - Darya Mykhaylova UKR  - Nata: 29 Aprile 1989

33’05” il miglior tempo sui 10km, 1h13’13” quella sulla half marathon fatto nel 2018. 2h35’55” il personale sulla maratona fissato a Varsavia nel 2017.

7 -  Catherine Bertone ITA   Nata: 6 Maggio 1972

34’06” fatto nel 2018 sui 10km, 1h13’42” il personale in half marathon fatto a Lugano nel 2016. Classe 1972, la sua storia parla di sacrifici e grande forza di volontà per riuscire a gestire allenamenti, turni di lavoro e famiglia. Medico presso l’ospedale di Aosta ha cullato e coronato il sogno di correre la maratona olimpica di Rio De Janeiro dove si è classificata in 25^ posizione. Il 24 settembre 2017 all'età di 45 anni a Berlino stabilisce il suo personale di maratona in 2h28'34" stabilendo il nuovo record del mondo master 45 di specialità.

8 – Martha Wanjiku Njoroge KEN Nata: 8 gennaio 1994

32’57” come personale sui 10km, 1h18’ fatto in Kenya a Iten in mezza maratona, Napoli City Half Marathon sarà il vero debutto ufficiale sulla distanza in una gara europea.

9 - Kristýna Dvorakova   11.Maggio 1996  

1:16:44  HM Ceske Budejovice 2018

12 - Noora Honkala FIN   Nata: 1 luglio 1992

E’ una ultramaratoneta. Ha vinto nel 2017 e nel 2018 la Sorrento Positano Ultramaraton organizzata sempre da Asd Napoli Running. Ormai è un’amica delle nostre gare. Ha 2h55’49” come primato personale in maratona fatto ad Atene nel novembre 2018. Non ha un vero primato su 21,097km, il suo curriculum parla di 7h52’04” sulla 100km che è tempo di livello mondiale e, ad esempio, 235km percorsi in una gara di 24 ore di tempo.

15 - Elvanie Nimbona BDI   Nata: 15 Marzo 1998

33’47” il personale sui 10km fatto a Telesia nel 2018, in half marathon a Udine dove si è piazzata 2° ha segnato il suo miglior tempo: 1h10’32”. La burundiana nel maggio 2018 ha vinto anche la Mezza maratona di Trieste in 1h12’54 e di Albacete in 1h14’14”. Il 21 ottobre a Foligno sempre nella mezza è arrivata 4^ in 1h12’36”.


23/02/2019
Calendario Maratone
Trento Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it