Scarpadoro

Ana Nanu, l’atleta italo-rumena dal glorioso passato, torna a Vigevano dopo 9 anni per celebrare la ripartenza

L’Italia torna a tingersi di giallo nel suo cammino verso la normalità e la Scarpadoro, in programma a Vigevano domenica 2 maggio, rappresenterà uno dei primi eventi di questa nuova ripartenza.

C’è molta voglia di correre e i telefoni della segreteria organizzativa continuano a squillare, perché in molti chiedono di essere messi in lista d’attesa, dato che le iscrizioni sia della mezza maratona che della 10,2 km sono ormai sold out da qualche giorno.

Nei giorni scorsi è arrivata anche la telefonata di Ana Nanu, l’atleta italo-rumena che nel 2012 giunse seconda alle spalle di Eliana Patelli in 1h21’35”. La Nanu, classe 1973 e portacolori dell’Atletica Rimini Nord, è stata una specialista dei 10.000 metri con un glorioso passato e oggi è spesso protagonista delle corse in montagna.



“Sono nata e cresciuta a Bibesti, un piccolo villaggio di campagna nella zona sud-orientale della Romania e provengo da una famiglia molto numerosa. All’età di 13 anni mi sono presentata al campo di atletica perché ero attratta dalla corsa, un gesto che mi riusciva molto naturale, e ho subito impressionato il mio allenatore per la facilità di corsa e la resistenza che avevo.


Detengo ancora il record ‘Juniores Piccoli’ (classificazione rumena degli under 18) sui 10.000 con il tempo di 34’01” e per 7 anni consecutivi sono stata campionessa rumena sulla distanza. Ho vinto poi un bronzo ai Campionati Europei Juniores di Salonicco (Gre) nel 1991 e, mia grande compagna di stanza e rivale è stata Gabriela Szabò, la campionessa olimpica dei 10.000 a Sydney 2000... una volta l’ho persino battuta su un 3000! Nel 1998 sono venuta a vivere in Italia dove ho sposato mio marito Solerte Righini e con il quale adesso giro l’Italia correndo. In particolare, mi dedico alla corsa in montagna dove lo scorso anno mi sono laureata campionessa italiana di categoria, titolo al quale punto anche quest’anno. Amo correre e cerco di gareggiare tutti i weekend perché adoro stare in questo ambiente, una grande famiglia dove ogni domenica trovo amici. La scorsa settimana ero al Giro dell’Umbria a tappe dove mi sono classificata seconda e adesso mi preparo per Vigevano, città nella quale torno con piacere perché ho un ottimo ricordo della gara della stupenda Piazza Ducale e del suo percorso”.

Per completezza di informazioni, Ana Nanu vanta un personale sui 10.000 di 33’20”, 2h35’ in maratona e sulla mezza distanza di 1h12’09”.


20/04/2021
Calendario Maratone 2021
Trento Half Marahon 2021
Le Recensioni di MarathonWorld.it