Maratona di Reggio Emilia

Reggio rilancia la sfida e punta alla top five delle maratone italiane Presentata ufficialmente l’edizione numero 23

Obiettivo dichiarato l’ingresso nella top five delle maratone italiane, per numero di partecipanti. E la 23esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore, in programma domenica 9 dicembre (lo start alle ore 9), sembra avere tutte le carte in regola per raggiungere il traguardo. Il trend delle iscrizioni rispetto a un anno fa è in crescita, in netta controtendenza con la maggior parte delle top marathon di casa nostra. Alla fine il numero di iscritti dovrebbe attestarsi fra i 2600 e i 2700.

Merito della reggianità, il valore aggiunto “svelato” dal patron Paolo Manelli? Ai runner l’ardua sentenza.

La Maratona di Reggio edizione 2018 è stata ufficialmente presentata presso la sede del Consorzio Parmigiano Reggiano, title sponsor della manifestazione. Al tavolo il padrone di casa, Lorenzo Pinetti, presidente della sezione reggiana; Salvatore Demma, comandante provinciale Vigili del Fuoco; Danilo Morini, assessore allo sport del Comune di Quattro Castella, territorio che ospiterà il “giro di boa” del tracciato; Azio Minardi, presidente Uisp Reggio Emilia; Mauro Rozzi, presidente della Fondazione per lo Sport; Paolo Manelli, presidente della Tricolore Sport Marathon. Cerimoniere Roberto Brighenti, collaudatissimo speaker ufficiale della gara. In sala istituzioni, sponsor, collaboratori e soprattutto una rappresentanza dei volontari, più volte citati e ringraziati per l’imprescindibile contributo.

Secondo formula consolidata la maratona non sarà solo una maratona, ma ad esempio ospiterà al suo interno il campionato italiano dei Vigili del Fuoco e la “Run 4 Charity Coop Alleanza 3.0” (non competitiva di 4 km con ricavato a 8 onlus del territorio), farà parte dei festeggiamenti per il 70esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, e darà modo alle società interessate di disputare il proprio campionato sociale con tanto di palco e premiazione, solo per citare alcune “varie ed eventuali”. La due giorni inizierà sabato 8 dicembre, con l’apertura del Centro Maratona (alias il PalaBigi di Via Guasco), alle ore 10. Da segnalare anche la presenza della Banda del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, che sabato 8 dicembre si esibirà in un concerto a scopo benefico (ore 18 presso la chiesa dell’Immacolata Concezione e San Francesco, ingresso gratuito, ricavato a scopo benefico), mentre domenica 9 dicembre sarà sulla linea dello start della maratona per l’immancabile Inno di Mameli.

Tra le news la realizzazione di video, clip e materiale audiovisivo, che sarà prodotto e distribuito da Piper Vision, con passaggi su tv locali e canali del “bouquet Sky”, come Bike Channel HD e MediaSport Channel.

Lieve modifica al percorso

Come anticipato, il tracciato della 23esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore rispetto al 2017 presenterà alcune modifiche nel tratto iniziale, a causa di lavori in corso alla viabilità cittadina. Un anno fa i primi due passaggi erano Via Emilia San Pietro (km. 1) e Viale Montegrappa (km. 2), quest’anno saranno Corso Benedetto Cairoli (km. 1) e Via Emilia San Pietro (km. 2). Ma siamo ai dettagli. Per il resto tutto confermatissimo, con un percorso panoramico ma niente affatto semplice, in costante salita nella prima parte e con un paio di “picchi” – dando uno sguardo al profilo altimetrico - attorno al 17 e al 28esimo chilometro.

Top runner e pacemaker di lusso

Favoriti d’obbligo in virtù delle vittorie ottenute un anno fa il ruandese Jean Baptiste Simukeka, che in un primo momento non sembrava dover essere della partita ma alla fine non ha resistito al richiamo della Città del Tricolore, e l’etiope Maru Alemu Tsehay, primatista della Maratona di Reggio Emilia con 2h33’41. Simukeka è un “killer”: tre partecipazioni con due secondi e un primo posto, ma nel “cast” allestito per l’edizione 2018 da Fabrizio Galassini e dallo staff di Tricolore Sport Marathon non mancheranno runner in grado di impensierirlo (ne parleremo nei prossimi giorni).

Pacemaker di lusso il reggiolese acquisito Marco Najibe Salami, già azzurro e pluricampione italiano; a lui il compito di tirare fino alla “mezza”.

Fino al 3 dicembre iscrizione a 50 euro

Iscrizioni a 50 euro fino al 3 dicembre, poi – ultimissima chiamata – 70 euro l’8 dicembre, in quest’ultimo caso direttamente presso l’Expo-Centro Maratona (PalaBigi di Via Guasco), salvo esaurimento pettorali. Tutte le info nella sezione “iscrizioni” del sito internet ufficiale, www.maratonadireggioemilia.it, dove è possibile prendere visione anche delle promozioni attive.


30/11/2018
BoClassic 2019
Terni Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it