Trieste Half Marathon

Saranno in 1500 al via della Trieste Half Marathon, il percorso proteggerà i runners dall’eventuale Bora triestina

Tutto è pronto e Trieste Half Marathon, la mezza maratona organizzata dalla A.p.d. Miramar insieme alla Trieste Atletica A.S.D. e con la co-organizzazione del Comune di Trieste, si prepara a correre domenica 2 Maggio.

1500 il numero dei partecipanti che godrà di un percorso spettacolare che si snoda sulla strada costiera, totalmente chiusa al traffico, che vede da una parte l’altopiano del Carso, con il verde e il marrone della roccia, e dall’altra il blu del mare e del cielo. Con due momenti clou: il passaggio all’interno della Galleria Naturale che porta al paese di Barcola e lo scorcio sul Castello di Miramare.

Spiega Roberto Furlanic, responsabile tecnico: «Il percorso è panoramico, fatto di momenti suggestivi per tutti i runners, soprattutto per quelli che non guardano soltanto al crono. Mentre chi cerca una bella prestazione, avrà l’opportunità di esprimersi al meglio poiché si tratta di un percorso veloce. C’è soltanto una piccola salita di cinquecento metri, dopo due chilometri dallo start, che si ripresenterà anche al ritorno, svolgendosi la gara su un tragitto che consta di un’andata e ritorno. E dunque all’altezza del km 18 si ripresenterà, ed è il momento in cui generalmente si potrà andare in crisi; qualcuno sarà in difficoltà e altri saranno agevolati. Rispetto al percorso della Mujalonga sul Mar (gara di 10 km che si è corsa una decina di giorni fa a Muggia, nda), che è molto veloce e piatto ma molto esposto, abbiamo una zona più riparata grazie al monte, per cui se dovesse soffiare la famosa bora triestina, saremo più protetti».

DETTAGLIO PERCORSO

La partenza e l’arrivo sono situati all’altezza della fontana della pineta di Barcola. La partenza avverrà` dalla sede stradale, in direzione Sistiana. La strada sara` interamente chiusa al traffico, fino allo svincolo autostradale di Sistiana. Il viraggio della gara, che rientrerà` verso Trieste, sara` posizionato all’altezza della discesa per Marina di Aurisina (km 139 III SR14) . Il traguardo sara` posto all’altezza della fontana di Barcola, lato mare.

PARTENZE

Le partenze saranno scaglionate con tempo calcolato in real time; le griglie vedranno al massimo 80 atleti, con start ogni 3 minuti. La prima partenza (in totale 25 partenze) avverrà alle 8.15 e sarà riservata ai top runner. Le griglie saranno predisposte in base al tempo indicato in fase d’iscrizione e non saranno possibili cambi. L’organizzazione predisporrà` una navetta per portare i concorrenti allo start.

Ai partecipanti sarà misurata la temperatura e dovranno sanificare le mani. Sul volto metteranno la mascherina, che dovrà essere mantenuta anche per correre i primi 500 metri della 21K. Quando taglieranno il traguardo indosseranno nuovamente la mascherina.

RISTORI

Per quanto riguarda i ristori, c’è l’obbligo di accesso con mascherina e con il proprio bicchiere; non sarà distribuita acqua in bottiglie di plastica. I cibi solidi saranno distribuiti con le pinze da parte del personale addetto; il concorrente potrà togliere la mascherina unicamente per rifocillarsi. Il ristoro finale vedrà un ricco sacchetto con tutto il necessario per recuperare le energie.

AMAZON_ADSESNE

MAGLIE E MEDAGLIE

All’interno del pacco gara, ogni concorrente troverà la maglia ufficiale della manifestazione Runnek; nel sacchetto-ristoro che sarà consegnato al traguardo, oltre ad alcuni beni di conforto, ci sarà anche la medaglia commemorativa che ricorda le 25 candeline che quest’anno spegnerà Trieste Half Marathon.

PREMIAZIONI

Saranno premiati sul posto i primi 5 atleti uomini e donne, poco dopo il taglio del traguardo. Gli atleti dovranno presentarsi alla chiamata con mascherina indossata, in zona dedicata. Saranno predisposte cinque postazioni con il premio già posizionato. 

Le premiazioni di categoria, avverranno in altra giornata e luogo che verrà comunicato ai vincitori. 

SOSTEGNO AL WWF

Trieste è una città di terra e mare, e non poteva Trieste Atletica, da sempre al fianco di molte associazioni del territorio locale e nazionale, non sposare il progetto del WWF legato alla salvaguardia delle tartarughe marine.

Da più di venticinque anni e nell'ambito della Campagna GenerAzioneMare il WWF svolge attività finalizzate alla ricerca e alla conservazione delle tartarughe marine tramite un network di operatori e di centri di recupero presenti in varie regioni italiane, la cui attività, regolarmente autorizzata dal Ministero dell'Ambiente, consiste nel monitoraggio e salvaguardia dei siti di nidificazione, nel recupero e nella riabilitazione di singoli individui, nella marcatura degli esemplari rilasciati, nella sensibilizzazione dei cittadini e delle categorie coinvolte nella salvaguardia di questi animali.

In piazza della Borsa e fino al prossimo 2 Maggio, sarà presente un team di volontari del WWF Italia, a cui si potranno chiedere informazioni relative al lavoro di WWF e alle iniziative dedicate alla protezione delle tartarughe in Italia.


29/04/2021
Calendario Maratone 2021
Trento Half Marahon 2021
Le Recensioni di MarathonWorld.it