La Direttissima

Daniel Antonioli punta al record nella K2, in gara anche il paralimpico Moreno Pesce. Si gareggia il prossimo weekend

Foto di Russolo


«La Direttissima» è pronta a presentare al pubblico la sua quinta collezione ferragostana, indossando l’abito da sera per la sfida in notturna di venerdì 12 agosto, capi casual per il convegno dedicato all’universo sportivo femminile di sabato pomeriggio e il vestito di gala per le attese gare di domenica 14 K2 e K-Woman.

Per l’occasione non mancheranno i primattori. A partire da lecchese di Piani dei Resinelli Daniel Antonioli, atleta della nazionale italiana di winter triathlon e duathlon, con ben 7 medaglie mondiali in bacheca, che tenterà di abbattere il record della K2 stabilito nel da Davide Magnini con il tempo di 1h26’40”. Della sfida sarà anche il vincitore della passata edizione Christian Modena, trentino di Mori, che non vede l’ora di indossare il pettorale: «La Direttissima per me è evento meraviglioso, in primo luogo per la partenza da piazza Duomo e per l’arrivo sul Monte Bondone alpe simbolo del Trentino. Dopo la vittoria dello scorso anno, posso dire che questa corsa si può vincere anche con un po' la tattica, amministrando le forze sul dislivello, cercando di dosare le energie nei primi 1.300 metri di dislivello, per poi forzare fino alla Cima Palon».


In campo femminile ha confermato la presenza nella K2 la recordwomen Stephanie Jimenez, protagonista il mese scorso come coach del primo Mountain Running Camp, organizzato proprio dallo Sci club Monte Bondone. È pronta pure lei per la sfida di domenica: «Per me è una grande motivazione difendere il mio record, ma soprattutto mi sento a casa sul Monte Bondone. A febbraio sono stata vittima di una brutta caduta con gli sci da fondo e mi sono lesionata il menisco posteriore. Sono mesi che faccio rieducazione e ho dovuto riposare molto e cancellare tutte le mie gare in programma, ma la grande motivazione mi ha spinta a lavorare a livello rieducativo e a livello mentale per essere alla partenza della K2».


Attese protagoniste anche la specialista degli ultra trail con un passato da snowboarder Francesca Canepa, così come la piemontese nazionale di sci alpinismo Ilaria Veronese, già vincitrice sul Monte Bondone della K1000 Night. A completare la proposta sportiva ci sarà l’atleta amputato Moreno Pesce, veneziano di Noale ora residente ad Auronzo, che è diventato un campione simbolo per il mondo paralimpico grazie alle sue imprese alpinistiche sulle più prestigiose montagne come Monte Rosa, Monte Bianco, Gran Sasso, Etna, Marmolada, Streif di Kitzbühel. Moreno nel suo palmares vanta la partecipazione alle competizioni vertical race e trail running più importanti in Italia e non solo, veicolando in giro per il mondo che «nulla è impossibile» e il messaggio che «Ogni obiettivo raggiunto è solo un traguardo intermedio». Alle competizioni il paralimpico veneto partecipa da solo, ma molto spesso assieme ad altri atleti della sua squadra  «Team3gambe» che ha avvicinato a nuove sfide con se stessi a alla montagna tante persone amputate, che ora hanno ritrovato motivazioni e nuove energie.


Il programma de «La Direttissima» prevede venerdì 12 agosto alle ore 20 la «La Direttissima® K1000 Night», sabato 13 agosto alle ore 14,00 in piazza Duomo e per le vie del centro storico «La Direttissima® K-Kids», quindi alle 16,30 presso Palazzo Geremia a Trento il convegno aperto a tutti denominato “Donne a fil di cielo”, che vede la presenza di atlete di tante discipline che racconteranno il loro modo di vivere lo sport. Le prime cento spettatrici riceveranno in omaggio una t-shirt rosa New Balance. Domenica mattina, con start alle ore 9 da piazza Duomo a Trento spazio alla «La Direttissima® K2», che ha uno sviluppo di 12,7 km e 2.053 metri di dislivello fino a Cima Palon, e in contemporanea al nuovo evento «La Direttissima® K-Woman», esclusivamente dedicato alla categoria femminile con 9,6 km di lunghezza e 146 metri di dislivello fino alla località Vason.


10/08/2022