Maratona di Berlino

Quattro straordinari corridori etiopi puntano a spezzare il recente dominio keniano alla Maratona di Berlino

Quattro straordinari corridori etiopi puntano a spezzare il recente dominio keniano alla Maratona di Berlino, quest'anno in programma per il 29 settembre: è stata infatti annunciata la partecipazione di Guye Adola, secondo due anni fa ed autore dell'esordio più veloce di sempre sui 42.195km, Leul Gebrselassie, Sisay Lemma e Birhanu Legese, aleti che hanno sempre vinto nelle loro ultime apparizioni sulla distanza ed aventi un primato personali intorno alle 2h04'.
 
"Ci aspettiamo una gara maschile con prestazioni al top. Non c'è molta probabilità di un tentativo di record mondiale, ma è probabile che i tempi siano molto veloci. La battaglia per la vittoria potrebbe essere emozionante e potrebbe durare fino agli ultimi chilometri ”, ha dichiarato il direttore di gara Mark Milde, ancora a lavoro per ultimare in cast dei top runners.
 
Negli ultimi dieci anni l'Etiopia si è aggiudicata la gara maschile solamente in 2 occasioni: Haile Gebrselassie ha vinto nel 2009 e Kenenisa Bekele nel 2016. In tutte le altre edizioni si è registrato il dominio del Kenia, protagonista con ben quattro primati del mondo, l'ultimo nel 2018 quando Eliud Kipchoge ha corso un sensazionale 2:01:39; Kipchoge, impegnato nel progetto Ineos 1:59, quest'anno non sarà al via.
 
Birhanu Legese è l'unico corridore del quartetto etiope che quest'anno ha vinto una gara Abbott World Marathon Majors. Il 24enne ha infatti tagliato per primo il traguardo a marzo a Tokyo in 2:04:48 alla terza maratona della sua carriera. Nel 2018 ha fatto un debutto spettacolare con 2:04:15 a Dubai, che lo ha portato subito ai vertici mondiali della maratona. Lo scorso autunno è arrivato decimo a Chicago in 2:08:41. Legese ha già vinto a Berlino, aggiudicandosi a sorpresa la mezza maratona della città con 59:45 nel 2015.
 
Altri due del quartetto erano al via a Dubai nel 2018, gara nella quale hanno stabilito il proprio PB: Leul Gebrselassie e Sisay Lemma. Gebrselassie, che non è parente dell'ex detentore del record mondiale di maratona, lo scorso anno a Dubai ha chiuso secondo in 2:04:02. All'inizio di dicembre il 25enne ha confermato la sua capacità di correre forte vincendo la Maratona di Valencia in 2:04:31. Poi l'ottavo posto ad Aprile a Londra.
 
Sisay Lemma, personale di 2:04:08, ha già corso a Berlino chiudendo quarto nell'edizioni di 2 anni fa.
 
Infine Guye Adola che nel 2017 corse a Berlino in 2:03:46, mai nessun debuttante aveva corso così forte, mettendo molta pressione a Eliud Kipchoge.quest'anno.

26/07/2019
Parma Marathon
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it