La Corsa del Ricordo

La gara di 11 chilometri partirà da Piazzale Trieste dove è posto il monumento intitolato ai martiri delle foibe

Foto di Organizzatori


Secondo appuntamento stagionale con la Corsa del Ricordo, che per la prima volta, domenica 7 aprile, approderà a Latina. Asi e ANVGD hanno accolto quest’anno la sollecitazione ed il desiderio del Comune di Latina di ospitare la manifestazione perché anche il capoluogo pontino, nei tragici anni post bellici, ospitò migliaia di profughi istriani, fiumani e dalmati i quali decidendo, di rimanere italiani, lasciarono le loro terre e approdarono in Italia. A Latina arrivarono oltre trecento famiglie che avevano abbandonato case e averi per non sottostare al regime jugoslavo di Tito. Rispetto a molte altre città italiane, soprattutto del nord, dove l’accoglienza non fu certo delle migliori, nel territorio pontino i nostri connazionali vennero accolti molto bene, e si integrarono rapidamente nella comunità. Nel 1955 nacque il Villaggio Trieste, per ospitare i profughi, composto da casette basse, ognuna con due appartamentini. I piani terra avevano pure dei piccoli giardini.

In Piazzale Trieste, nel cuore del quartiere, è stato anche realizzato monumento intitolato ai martiri delle foibe, ed è proprio nelle strade di quella simbolica e storica area è stato studiato il percorso della prima edizione della Corsa del Ricordo.


In Piazzale Trieste sarà posta la linea di partenza mentre, dopo gli 11 chilometri di gara, i runners arriveranno nell’area aperta del Museo di Piana delle Orme, complesso museale che rappresenta un viaggio attraverso 50 anni di storia italiana. Oltre 30 mila mq di esposizione per raccontare le tradizioni e la cultura della civiltà contadina, le grandi opere di bonifica delle Paludi Pontine, la Seconda Guerra Mondiale.


L’organizzazione tecnica della gara è affidata al Centro Fitness Montello. Le iscrizioni sono già aperte e si chiuderanno giovedì 4 aprile.

Il ritrovo per i partecipanti è previsto alle 7.30 in Piazzale Trieste e lo start verrà dato alle ore 9.00.


Latina rappresenta un approdo importante per la Corsa del Ricordo-sottolinea Roberto Cipolletti presidente di Asi Lazio ed ideatore della manifestazione- perché nella dolorosa storia dell’esodo Giuliano-Dalmata ha rappresentato, a differenza di altre località italiane, un approdo sicuro per i nostri connazionali. Dobbiamo ringraziare in particolare, Andrea Chiarato Assessore allo Sport del Comune di Latina e tutta l’amministrazione comunale per averci offerto l’opportunità di portare questo evento in un luogo dove il nostro messaggio verrà recepito e diffuso in maniera corretta e sentita. Sono sicuro che vivremo insieme una grande giornata di sport e di riflessione “.


Sono onorato di essere stato coinvolto insieme alla mia società nell’organizzazione di questa lodevole iniziativa – commenta Sergio Zonzin presidente della Montello Running società organizzatrice della Corsa del Ricordo di Latina – soprattutto per aver ideato un percorso che permetta a tutti i runners di giungere in un luogo di grande interesse storico culturale come Piana Delle Orme, dove sono custoditi pezzi di storia della nostra città. Attraverso lo sport teniamo viva la memoria delle vittime delle foibe ed anche Latina sarà protagonista, per la prima volta, di una delle tappe di questo grande evento”.


La Corsa del Ricordo di Latina è la seconda tappa del circuito podistico "In Corsa Libera" organizzato da Opes, che prevede 28 tappe nell’area sud di Roma e nelle province di Latina e Frosinone, al termine delle quali saranno stilate classifiche suddivise per categoria, società e classifica generale.