Salomon Running Milano

Giulio Ornati e Sarah Giomi vincono la nona edizione della Salomon Running Milano: la cronaca e le più belle foto

Dalle Alpi e dall’Ultra Trail del Monte Bianco al centro di Milano e ai suoi sentieri, al suo verde ed ai suoi ostacoli urbani e dislivelli, è questa la bella favola di Giulio Ornati oggi vincitore della 9^ Salomon Runing Milano.

Un evento che ha radunato al quartier generale a CitiLife circa 4mila partecipanti, circa 250 quelli del Team Allianz, suddivisi sulle quattro competizioni previste, con tre distanze: Allianz TOP Cup da 25kmSalomon Running Milano Relay, la staffetta benefica a favore di Lilt in team da 3 persone, Allianz FAST Cup 15km e CityLife Shopping District SMART Cup 9,9km non competitiva.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY

UOMINI - Ed è proprio quindi il portacolori del Team Salomon l’ossolano Giulio Ornati (Asd Bognanco), un vero asso nelle gare trail, a tagliare per primo il traguardo in viale Boezio, appena dopo aver scalato i 23 piani, oltre 600 gradini, nel corso dell’ultimo chilometro la temutissima Allianz Tower. Ornati ha concluso in 1h34’57”, distanziando di 15” Gabriele Pace (Asd Cambiaso Risso Running Team) che ha concluso in 1h35’12”, anche lui Team Salomon per una splendida doppietta. Per Gabriele Pace dopo il secondo posto nella passata edizione oggi l’obiettivo era migliorarsi e vincere, ma ancora davanti a sé ha trovato un altro fortissimo atleta, rimane però la grandissima gioia di trovare sul traguardo il figlio nato pochissimi mesi fa. Completa il podio Manuel Molteni (Gs Villa Guardia) con 1h35’54”, ad appena 57” dal vincitore, a dimostrazione di quanto la gara sia stata molto tirata ed incerta fino alla fine.

“E’ la prima volta che partecipo alla Salomon Running Team – ha affermato Giulio Ornati – e vincere è sempre piacevole. Arrivo dai 150km del Monte Bianco di settimana scorsa e non sapevo bene come avrei reagito su questo percorso che soprattutto nei primi 15km è molto veloce. La seconda parte è invece più tecnica e con più asperità e ho recuperato posizioni. Ho sorpassato Gabriele sulla Collina Alfa Romeo, ho preso un po’ di vantaggio ma non ho potuto poi mollare fino alla fine. Anche nella Torre Allianz ho dovuto tenere i motori al massimo, sentivo che era vicino”.

DONNE - Gara femminile che ha invece registrato l’assolo della bolzanina Sarah Giomi (Asd Dribbling) che per completare i 25km ci ha impiegato 1h47’59” dimostrando grande forma e grandi capacità atletiche concludendo in 14^ posizione assoluta tra uomini e donne. Dietro di lei a 1h53’09” la ‘solita’ Carolina Chisalé (Star Run) che qui vinse nel 2017 e l’anno scorso si piazzò terza, con oggi ha assaggiato tutti i gradini del podio per un magico tris. Medaglia di bronzo per Laura Brenna (Como Athletic Team) con 1h57’54”.

“Bellissima gara, davvero stupenda – racconta un’entusiasta Sarah Giomi – Mi avevano detto tanto bene di questa gara e posso solo confermare. Ho corso bene, sono felice, sto preparando la Maratona di Ravenna di metà novembre, voglio provare a vincere il Campionato Italiano Fidal di maratona”.  Anche Carolina Chisalé sorride: “Sono dovuta stare ferma qualche mese per problemi ad una caviglia, ma oggi ho corso davvero forte, non pensavo di riuscire a tenere questo ritmo, sono affezionata alla Salomon Running Milano, la gara che mi ha un po’ lanciato nel 2017 quando vinsi”.

In gara nella Allianz TOP Cup da 25km anche l’Assessore allo Sport del Comune di Milano Roberta Guaineri che quando c’è da attaccarsi un pettorale e sfidare cronometro e chilometri non si tira mai indietro: “Una bellissima gara, più di sempre, simbolo di una Milano verticale e sempre competitiva con la ciliegina sulla torta che sono i 23 piani dell’Allianz Tower – le parole dell’Assessore Guaineri nel dopo gara – Sentivo i commenti di tanti partecipanti che pur essendo milanesi erano entusiasti ed impressionati nell’essere entrati per la prima volta della loro vita a Palazzo Marino oppure al velodromo Vigorelli. Una organizzazione come sempre perfetta, questo è ormai un trail presente nell’agenda di ogni runner. Una gara non facile, dura più di sempre, tanta la salita in montagnetta che mi ha procurato anche qualche crampo. Ma l’anno prossimo ci riprovo, sarò al via”.

TROFEO ALLIANZ – 3’19”è il tempo di Matteo Geninazza (Cus Pro Patria Milano) che si è rivelato il più veloce nel salire i 23 piani della Torre Allianz, con 644 gradini e 100 metri di dislivello. Al femminile la più rapida è stata Kotkowiak Emilia che ci ha impiegato 3’58”, si aggiudicano così il Trofeo Allianz. Riservata ai partecipanti dell’Allianz TOP Cup, la competizione ha premiato i primi tre classificati nelle categorie maschile e femminile, con in palio uno speciale trofeo se verrà battuto il record di scalata alla torre e un ricco montepremi: per tutti i vincitori, soggiorni gratuiti per due persone presso il Relais & Chateaux Borgo San Felice di proprietà del Gruppo Allianz, nelle splendide colline del Chianti classico senese. Giunta alla quinta edizione, la scalata al grattacielo più alto d’Italia ha registrato un grande successo con oltre 5.000 runner partecipanti complessivi nelle passate edizioni (dal 2015 al 2018), tra i quali anche numerosi atleti del team Allianz, composto da dipendenti del Gruppo, Financial Advisors, Agenti e loro collaboratori provenienti da tutta Italia.

TROFEO SUUNTO – La gara nella gara si è svolta tra Montestella e la Collina Alfa Romeo con il Trofeo Suunto.

Matteo Geninazza con il tempo di 18’14” e Sarah Giomi in 22’20” i più rapidi nel tratto cronometrato di circa 4km con notevole dislivello e molto off-road, In diversi Suunto 9 e Suunto Spartan Sport. 


15/09/2019
Parma Marathon
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it