6 Ore di Mondello

Massimo Buccafusca e Lara La Pera vincono la prima edizione della 6 Ore di Mondello andata in scena l'8 dicembre | FOTO

Devastante e irriverente quanto basta, Massimo Buccafusca palermitano tesserato per il club Atletica Partinico ha vinto e con merito la prima edizione della 6 Ore di Mondello, che si è disputata oggi nella splendida borgata marinara del capoluogo siciliano. Al femminile vittoria netta e mai messa in discussione per la signora delle Ultra Lara La Pera fresca vincitrice tra l’altro della 100 km del Val di Noto. Splendida giornata di sport, baciata dal sole per l’ultramaratona, organizzata dall'ASD Palermo Running, del presidente Danilo Girgenti.

La gara ha preso il via poco dopo le 10  dallo stabilimento ex Charleston, su un anello in asfalto completamente piatto di due chilometri, con direzione circolo Albaria. Poi 6 ore di corsa, sfida da gestire con il corpo ma anche con la mente. Buccafusca ha fatto sua la gara grazie ad un’andatura costante, regolare senza strappi, riuscendo ad accumulare un distacco, diventato alla lunga incolmabile per il suo diretto avversario, il forte livornese Marco Lombardi (Libertas Runners Livorno) giunto secondo e che ha, chilometro dopo chilometro, risentito le fatiche della Sorrento-Positano, ultramaratona di 54 chilometri conclusa con un terzo posto assoluto appena cinque giorni fa. Terza piazza per lo svizzero, palermitano, di nascita Benedetto Patti tesserato per la GS Atletica Mazara.

Prova maiuscola per Lara La Pera sempre in testa e attenta a tenere a debita distanza la compagna di squadra Angelita Bonanno autrice di una eccellente prova. Terza la rivelazione di questa stagione agonistica la parchitana Maria Giangreco del Marathon Altofonte. 64 gli atleti che hanno concluso la gara individuale, alcuni arrivati da oltre lo Stretto come Toscana e Lombardia. Spettacolo con le staffette, 3x2 ore e 2x3 ore, uomini e miste. Gara nella gara (con una velocissima 6x1 ora) la sfida tra i podisti del parkrun Favorita e quelli dell’Uditore con i primi che hanno prevalso sui secondi. Anche a Palermo così come avviene ormai nei “campi” di gara siciliani Vito Massimo Catania, ha spinto per 6 ore sul lungomare di Mondello la carrozzina della sua compagna di viaggio Giusi La Loggia, affetta da sindrome atassica. Un modo sensibilizzare  e promuovere la ricerca scientifica sulle atassie, malattie genetiche rare delle quali in Italia sono affette circa 5.000 persone.

Classifica finale Uomini (Km in 6 ore)

1) Massimo Buccafusca (Atletica Partinico) 82.001

2) Marco Lombardi (Atletica Libertas Runners Livorno) 80.456

3) Benedetto Patti (G.S Atletica Mazara) 73.698

4) Giuseppe Lo Iacono (Valle dei Templi AG) 72.633

5) Francesco Cesare (Marathon Misilmeri) 71.168

Classifica finale Donne (Km in 6 ore)

1) Lara La Pera (Marathon Misilmeri) 66.231

2) Angelita Bonanno (Marathon Misilmeri) 62.010

3) Maria Giangreco (Marathon Altofonte) 59.862

4) Rita Carrotta (Marathon Misilmeri) 59.782

5) Maria Collovà (Palermo Running) 58.430



09/12/2017
BoClassic 2019


Terni Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it
Foto: organizzatori