Half Marathon Merano

Raggiunto il numero massimo di partecipanti: in 300 alla Half Marathon Merano-Lagundo del 2 maggio

Il podismo altoatesino è in fibrillazione: la 27a edizione della tradizionale mezza maratona nella città sul Passirio si svolgerà domenica 2 maggio, come da programma, e darà il via alla serie podistica Top7. 300 atlete e atleti affronteranno i 21,0975 chilometri della mezza maratona o i 12,5 km della Fitness Run. A dieci giorni dalla partenza che avverrà alle ore 9.30 davanti al Kurhaus, il limite massimo di partecipanti è stato raggiunto da tempo.

Dopo un anno in cui quasi nessun evento podistico ha avuto luogo a causa della pandemia di coronavirus, la voglia di muoversi all’aria aperta è grande, enorme se confrontata con quella di atleti e atlete di altri sport. Martin Sanin, il capo del comitato organizzatore della Half Marathon Merano-Lagundo, probabilmente avrebbe potuto vendere migliaia di pettorali, se ci fossero state le condizioni per farlo. Ma la pandemia di coronavirus non è ancora del tutto superata, per questo la sicurezza dei partecipanti e dei volontari ha la precedenza. Domenica 2 maggio 300 persone potranno partecipare alla mezza maratona o alla Fitness Run, lunga poco più della metà.

Ad attendere i fortunati che si sono aggiudicati uno dei preziosi pettorali ci sarà un percorso splendido e pianeggiante, con un dislivello di soli 50 metri, sul quale il tempo da battere sarà l’1h00’55” segnato da Paul Kanda (Kenya) nel 2002. Il tracciato della gara partirà del Kurhaus, percorrerà Corso Libertà e Viale Europa, passando davanti al teatro civico e alla stazione, girerà attorno al monumento ad Andreas Hofer e proseguirà verso Quarazze. Da lì il percorso farà ritorno verso il centro città passando per Porta Venosta. Dal centro si tornerà a percorrere Corso Libertà verso Lagundo passando tra i meleti in fiore. Arrivati a Lagundo, si tornerà verso Merano, passando di nuovo per la storica Porta Venosta. Se da lì a poco gli atleti della Fitness Run potranno festeggiare il traguardo, i mezzi maratoneti saranno impegnati in un secondo giro prima di poter tagliare il traguardo al Kurhaus.

Tre ex vincitori saranno al via

“Nei mesi scorsi e nelle settimane passate abbiamo usato ogni mezzo per poter organizzare il nostro tradizionale evento. Le misure di sicurezza saranno massicce, il che significa un notevole impegno aggiuntivo per noi, ma per noi si tratta anche di dare un segnale positivo, un segnale di partenza. Siamo felici e grati che questa stagione podistica abbia inizio a Merano. Certo, avremmo voluto avere più partecipanti, ma riteniamo anche che in questa fase della pandemia, con dei numeri relativamente buoni per quel che riguarda i nuovi casi, non si debba rischiare”, afferma il capo del comitato organizzatore meranese Martin Sanin. Gli organizzatori hanno già creato una lista d’attesa per il subentro di potenziali partecipanti in caso di rinuncia da parte degli iscritti.

Tra i partecipanti alla Half Marathon Merano-Lagundo ci sono anche alcune atlete e alcuni atleti molto forti. Anche tre ex-vincitori della tradizionale manifestazione podistica meranese saranno al via: Markus Ploner (2018), Massimo Leonardi (2016) e Hannes Rungger (dal 2012 al 2014). Questo terzetto troverà dei validi avversari in Michael Hofer, Andreas Reiterer, Daniel Pattis, Nicolò Zorzi e Peter Lanziner. In campo femminile non ci saranno le vincitrici passate, ma una seconda classificata: la svizzera Nicole Dürst arrivata in seconda posizione nell’ultima edizione (maggio 2019). Anche per l’elvetica ci saranno delle forti avversarie come per esempio Petra Pircher, Claudia Andrighettoni, Anna Santini, Arianna Lutteri o Birgit Klammer. Domenica 2 maggio, dunque, niente dovrebbe impedire un’edizione emozionante della Half Marathon Merano-Lagundo e della Fitness Run.

 

 


22/04/2021
Calendario Maratone 2021
Trento Half Marahon 2021
Le Recensioni di MarathonWorld.it