Pasqualonga

A Pasquetta la quarta tappa del Grande Slam Uisp. Dopo la gara e le premiazioni tutti a tavola con gli organizzatori

Foto di Organizzatori


Una delle manifestazioni podistiche più longeve nell’intero panorama degli appuntamenti sportivi della provincia di Latina. Un evento iniziato nel lontano 1974, riuscito a confermarsi nel tempo e anche negli ultimi anni, nonostante i dolorosi strascichi della pandemia. E’ la “Pasqualonga”, la corsa organizzata per la 51esima volta dall’associazione “La Fiora” e programmata, come vuole la tradizione, per il prossimo Lunedì dell’Angelo. Il tutto è stato realizzato in collaborazione con la Podistica Terracina, con il patrocinio del Comune e con il supporto del Comitato Territoriale Uisp di Latina. Si tratta infatti della quarta tappa del Grande Slam “Natalino Nocera”, chiamata ad inaugurare la serie di importanti manifestazioni primaverili che proseguirà il 14 aprile con il 39esimo “Vivicittà”.


A Pasquetta, lunedì 1 aprile, andrà in scena dunque una gara podistica sulla distanza di 12 chilometri e 800 metri, attraverso le campagne di Pontemaggiore, La Fiora e Frasso. Il raduno è fissato alle 7 presso l’Agriturismo Nardoni, in via degli Albucci, in località Pontemaggiore. Lo start scatterà invece alle 10 e riguarderà come di consueto atleti provenienti da tutta la provincia e da diverse zone del Lazio e non solo. Riguardo alle premiazioni, importanti e “gustosi” riconoscimenti andranno ai primi tre e alle prime tre della classifica generale e ai primi tre di tutte le categorie. Rimborsi in denaro sono previsti invece per le prime tre società con almeno 15 iscritti. La scorsa edizione si impose il portacolori del Centro Fitness Montello Gabriele Carraroli con un tempo di 42’39’’. Dopo di lui si piazzarono Francesco Coppa e Tommaso De Marchis.


Tra le donne vinse Luminita Lungu del Gruppo Sportivo Bancari Romani (52’33’’) davanti a Roberta Andreoli e Francesca Macinenti. Il vero “piatto forte” della “Pasqualonga” arriverà comunque dopo la consegna dei vari premi. Un attrezzatissimo stand allestito dagli organizzatori proporrà infatti un menù a prezzo fisso con tante prelibatezze locali: un modo originale di trascorrere la Pasquetta, abbinando lo sport al piacere di stare insieme e ai sapori della buona tavola.