Haile Gebrselassie

Il neopresidente della federazione etiope annuncia che gli atleti positivi all'antidoping saranno radiati

Pugno duro di Haile Gebrselassie, nuovo presidente delle federazione etiope di atletica nonchè leggenda del mezzofondo e fondo mondiale: "Gebre" ha infatti dichiarato qualche ora fa che, con effetto immediato, tutti gli atleti etiopi che risulteranno positivi all'antidoping e che riceveranno di conseguenza una squlifica di 4 anni da parte della federazione internazionale saranno automaticamente radiati dall'organismo nazionale.

Una decisione forte per una nazione che negli ultimi tempi ha registrato molti casi di doping e sulla quale si sono incentrati molti sospetti, anche a causa delle numerosissime lacune nel sistema di prevenzione e controllo.

Ma tra il dire ed il fare c'è in mezzo il mare: poichè le regole dell'agenzia mondiale antidoping, del CIO e della IAAF prevedono una sanzione massima di 4 anni e consentano un pieno reintrego in manifestazioni quali Mondiali ed Olimpiadi, eventuali radiazioni da parte della federazione etiope porteranno inevitabilmente a ricorsi dei diretti interessati.

In attesa di ulteriori sviluppi possiamo affermare che le parole di Haile Gebrselassie suonano più come un segnale lanciato agli organismi mondiali al fine di prendere decisioni più drastiche verso i dopati.


28/12/2016
Calendario Maratone 2018
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it