Maratona di Ravenna

Una partenza dedicata e non solo: tutto quello che c'è sa sapere sulla Martini Good Morning Ravenna 10,5K

I numeri delle iscrizioni registrati a 200 giorni di distanza dall’evento lo hanno preannunciato, ed ora arriva la conferma anche da parte dell’organizzazione: l’edizione 2019 della Martini Good Morning Ravenna 10,5K sarà un grande evento per tutto il territorio romagnolo e soprattutto per il capoluogo bizantino.

Già, perché sull’onda di quanto accaduto nel 2018, con oltre settemila partecipanti, tra runner ed amatori, podisti esperti e semplici camminatori, i riflettori nel weekend della prossima Maratona di Ravenna Città d’Arte, in programma dall’8 al 10 Novembre, illumineranno in maniera particolarmente accesa proprio l’evento dedicato alla fetta più ampia di popolazione, quella che ama fare sport all’aria aperta distante dal concetto agonistico della corsa. Un occhio di riguardo sempre maggiore al Walking ed a tutte le sue declinazioni, dal Fitwalking al Nordic Walking coinvolgendo tutti coloro che desiderano praticare attività fisica outdoor in sicurezza e lontano dal traffico. Proprio come accade a Ravenna in questa occasione con tutte le strade chiuse al transito delle automobili.

E così, preso atto dell’importanza acquisita proprio dalla Good Morning Ravenna, griffata Martini anche per il 2019, Ravenna Runners Club, associazione organizzatrice della manifestazione, ha deciso di puntare ancor di più su di essa, pur non trascurando l’aspetto tecnico-agonistico della giornata. Decisione inevitabile se si considera che a più di 6 mesi dal secondo weekend di Novembre, gli iscritti sono passati dai 133 del 2018 ai 537 iscritti di quest’anno, dunque il 303,8% in più. Un’autentica valanga, tanto che fanno sorridere le 17 persone che risultavano iscritte a fine aprile per l’edizione del 2017.

Alcune novità erano già state anticipate, altre trovano ora la conferma. La più significativa sarà al momento della partenza: “Quest’anno, alle ore 9.30 dalla tradizionale start line di Via di Roma – spiega Stefano Righini, presidente di Ravenna Runners Club – partiranno i concorrenti della Maratona e della Mezza Maratona Città d’Arte. Successivamente prenderanno posto sotto l’arco di partenza tutti gli iscritti alla Martini Good Morning Ravenna che scatterà alle ore 9.45 con tutti gli onori della Maratona, la musica, i coriandoli, i colori e gli applausi riservati agli atleti più famosi. Insomma, anche la 10,5K avrà un suo ruolo da protagonista, dovuto e doveroso, ed anche l’arrivo sarà posto sotto il traguardo principale”.

E non sarà questo l’unico aspetto che caratterizzerà questo evento, unico ed inimitabile, che negli anni ha saputo conquistare il cuore dei romagnoli. Un appuntamento al quale in molti, già negli ultimi anni, hanno voluto partecipare anche solo per esserci e far parte di un grande evento di divertimento collettivo, di gioia ed allegria. “Vista la grande richiesta – dice ancora Righini – quest’anno il laboratorio di Annafietta realizzerà ben tremila medaglie fatte a mano in mosaico con la tecnica bizantina riservate solamente ai primi iscritti alla Martini Good Morning Ravenna. E poi, ancora, tutti, ma proprio tutti, avranno compresa nell’iscrizione la t-shirt ufficiale Joma”. Servizi di ristoro e tanto altro compreso nella quota di iscrizione che ora è possibile pagare anche online sul sito maratonadiravenna.com con carta di credito.

Ma anche la città in questa occasione sarà più accogliente che mai con le strade tutte chiuse al traffico in modo da vivere, per un giorno, una Ravenna diversa, con i suoi celebri siti Unesco, i suoi monumenti, gli scorci impareggiabili. Tutti potranno muoversi sulle carreggiate solitamente riservate alle auto senza doversi preoccupare di nulla, godendosi appieno Ravenna.

Insomma, una città vestita a festa, con i colori ed il calore che solo la Maratona sa regalare, con la musica di tutte le band che lo desidereranno che accompagnerà il passaggio sulle strade di runner, passeggiatori, famiglie, bambini e carrozzine. Tutti partecipi di un evento unico nel suo genere.

“E non si può dimenticare – conclude Stefano Righini – il Progetto Onlus al quale tutte le associazioni del Terzo Settore sono invitate. Nel 2018 Ravenna Runners Club ha donato ad ogni realtà no profit che ha aderito un terzo della singola quota di iscrizione incassata dalla stessa associazione. Lo scorso anno abbiamo devoluto alle organizzazioni più di 10mila euro, a dimostrazione del nostro impegno reale e concreto. Nel 2019 vogliamo fare meglio”.


29/04/2019
French Riviera Marathon
Trento Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it