Vivicittà Matera

Domenica 3 Aprile, tutti in Piazza per il Vivicittà, una corsa contro ogni barriera e nel rispetto dell'ambiente

Domenica 3 Aprile, con ritrovo alle 10,30 in Piazza Vittorio Veneto, ritorna il "Vivicittà" Uisp, giunto ormai alla sua 33^ edizione e presentato oggi ufficialmente presso la Sala "Nelson Mandela" del Comune di Matera.

All'incontro, iniziato alle ore 10,30, hanno preso parte il Presidente del Comitato Uisp Basilicata Giuseppe De Ruggieri, il segretario del medesimo comitato Giuseppe Pecora, l'assessore allo Sport Massimiliano Amenta ed il referente de "Il Sicomoro" Eustachio Lapacciana.

“E’ una iniziativa che di anno in anno si inserisce tra gli eventi più importanti della Città”. Così l’assessore allo Sport Massimiliano Amenta ha aperto la conferenza stampa. 

“Seguo da anni la manifestazione e sono convinto chesi inserisca nell’ambito di quei momenti che offrono spazi all’intera comunità, all’insegna dello sport per tutti – ha aggiunto l’assessore  che ha confermato la disponibilità dell’amministrazione comunale – La promozione delle discipline sportive, al centro della nostra attività istituzionale, ci trova sullo stesso itinerario che la Uisp porta avanti da tempo per il benessere e la salute dei cittadini. Vivicittà è un’ottima iniziativa alla quale invitiamo i materani a partecipare per confermare l’attenzione e la passione per tutte le occasioni in cui poter promuovere il movimento e la condivisone”. 

" Oramai" ha dichiarato Giuseppe De Ruggieri " possiamo tranquillamente asserire che il Vivicittà rappresenta la corsa di tutti nel senso proprio del termine, avendo nel tempo allargato i propri orizzonti ed i propri confini,  favorendo la partecipazione di terza età, primi passi e ragazzi richiedenti asilo alla manifestazione podistica. Importante, da questo punto di vista, la collaborazione con la Cooperativa "Il Sicomoro", che ha permesso, durante la precedente edizione, la partecipazione di 46 ragazzi inseriti in progetti S.P.R.A.R. ( Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo Rifugiati ) e M.S.N.A.R.A. ( Minori Stranieri Non Accompagnati Richiedenti Asilo ), coinvolti in numero anche superiore durante l'ultimo "Torneo Antirazzista - Aspettando i Mondiali).

" Purtroppo, devo asserire al tempo stesso" continua il Presidente Uisp " che come Ente di Promozione sportiva non possiamo in alcun modo ritenerci soddisfatti. Al giorno d'oggi, la pratica motoria dovrebbe rispondere sempre di più ai bisogni dei cittadini di ogni età per quanto concerne nuovi stili di vita e scelte salutari attraverso il movimento. In particolar modo, consideriamo il nuovo Piano Regionale dello Sport alquanto iniquo da questo punto di vista, tagliando fuori chi si occupa di sport sociale e favorendo esclusivamente la l'agonismo ed il professionismo. In questa regione l'idea di sport per tutti fatica tantissimo ad avere anche una piccola percentuale del riconoscimento e dell'attenzione che meriterebbe."

"Chiediamo pertanto" conclude De Ruggieri " di essere presenti ai tavoli riguardanti il sistema dei regolamenti e la gestione degli spazi di sport, affinchè possano svilupparsi concretamente delle politiche sportive adeguate alle nuove esigenze"

" La collaborazione con la Uisp " ha affermato Lapacciana" si sta rivelando alquanto utile per quanto concerne l'inserimento dei ragazzi richiedenti asilo in varie attività sportive e soprattutto per l'interazione con le varie comunità locali. Il problema, in molti casi, è rappresentato dalla logistica e dalla mancanza di infrastrutture e di mezzi di trasporto adeguati. Domenica, per esempio, molti ragazzi saranno impossibilitati a prendere parte alla corsa a causa della mancanza di collegamenti con Matera. Io penso che ci sia da lavorare tantissimo da questo punto di vista ed un'integrazione nel senso proprio del termine può essere favorita anche da un maggior interessamento a questo tipo di tematiche"

Per quanto concerne la città di Matera, la competizione sarà suddivisa in 2 categorie: Competitiva di 12 km e Passeggiata ludico motoria di 4. La partecipazione alla prima riguarda esclusivamente tesserati Uisp, Fidal e altri EPS, provvisti di certificato medico-agonistico per l’atletica leggera.

Il ritrovo stabilito sarà in Piazza Vittorio Veneto dove, oltre alla partenza della corsa, si svolgeranno tutte varie le attività correlate ( premiazione, distribuzione pacchi gara, intrattenimento ecc.). Tra queste meritano particolare rilievo i laboratori e giochi con materiali riciclati, a cura dei vari operatori Uisp.

Per quanto concerne il tema lanciato per la presente edizione è“LIBERI DI MUOVERSI”: per il diritto di potersi spostare da un paese all’altro con dignità e rispetto, per il diritto di correre liberamente in città che non siano ostaggio dello smog.

Quello dell’integrazione sarà il primo obiettivo della manifestazione: favorire, attraverso lo sport, una campagna sociale di inclusione contro ogni discriminazione nelle scuole e nei territori deve essere il nostro primo dovere.

In Siria si combatte da più di cinque anni. Un conflitto sanguinoso che ha causato centinaia di migliaia di morti e costretto circa sette milioni di persone a lasciare la propria casa.

Il Libano è uno dei paesi che ha accolto il maggior numero di profughi siriani: circa un milione 779mila, di cui la metà bambini. Terre des Hommes, da 50 anni in prima linea per proteggere i bambini di tutto il mondo, dal 2006 è attiva anche in Libano dove ha promosso diversi progetti per assicurare a bambini e ragazzi, in larga parte profughi siriani e palestinesi, scuola, educazione informale, cure mediche e cibo. Ma non solo.

Grazie al contributo dei podisti che parteciperanno alla XXXIII edizione di “Vivicittà” Terre des Hommes potrà ristrutturare il campo di basket di Jdeide Fekehe, un piccolo villaggio nel nord della valle della Bekaa dove vivono circa tremila rifugiati siriani, tra cui un migliaio di bambini.

Per loro, il vecchio e malconcio campo di basket della chiesa locale rappresenta il solo luogo dove giocare.

Grazie all’Uisp verranno finanziati il rifacimento del campo e delle tribune. Inoltre, due educatori Uisp raggiungeranno il villaggio per svolgere corsi di animazione sportiva agli educatori locali e agli operatori di Terre des Hommes.

Al tempo stesso, è notevole anche l’attenzione attribuita alle problematiche legate all’impatto ambientale e all’uso consapevole dell’acqua e del ciclo dei rifiuti, in un’ottica di sviluppo sostenibile, da cui una particolare attenzione verso il referendum del 17 aprile.

L’Uisp di Matera, infatti, ha aderito al comitato delle associazioni “Vota SI, per fermare le trivelle” e annunciato il suo impegno per sensibilizzare il mondo dello sport e del sociale sull’importanza della partecipazione al referendum e sulla necessità di votare “SI” per abrogare la norma che permette alle concessioni di estrazione e ricerca petrolio di poterlo fare, senza alcun limite temporale di scadenza.

 

Percorso Vivicittà Matera 2015 (Partenza da Piazza Vittorio Veneto): Piazza Vittorio Veneto, Via del Corso, Via Domenico Ridola, Via Lucana, Via XX Settembre, Via Annunziatella, Via Marconi, Via Piemonte, via Umbria, Via Sicilia, Via Cererie, Via Fratelli Rosselli, Via XX Settembre, Piazza Vittorio Veneto

Totale Km da percorrere in un giro: 4

 

Le iscrizioni per la Passeggiata Ludico Motoria da 4 Km si potranno effettuare presso:

Fino al 2 Aprile in Sede UISP di via Gattini 8, dal Lunedì al Venerdì dalle 10,30 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00; il giorno della gara, invece, dalle ore 9,00 alle 10,15 in P.zza Vittorio Veneto presso il Gazebo UISP.

Iscrizioni per la Gara da 12 km si potranno effettuare:

Fino al 31 Marzo online su www.fidal.it ( per i tesserati Fidal ); oppure presso Sede UISP di via Gattini 8, dal Lunedì al Venerdì dalle 10,30 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00 ( tesserati UISP, altri EPS o “ Run Card Fidal” ).

Ad ogni iscritto saranno consegnati una maglietta, un pettorale di gara ed un prodotto del mercato Equo e Solidale.


01/04/2016
Maratonina Cernusco Lombardone
Maratonina del Mare
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it

MarathonWorld - Diventa nostro Fan