Verona Force Run

Il fine settimana della Verona Force Run è alle porte: tutto quello che c'e da sapere sulla gara del 18 giugno

Il fine settimana della Verona Force Run è alle porte e i Bastioni si stanno trasformando per accogliere gli atleti del Campionato Italiano OCR, di cui la corsa è diventata tappa proprio quest’anno, e i tanti appassionati che hanno deciso di mettersi alla prova sui 12 o 5 km del percorso a ostacoli. Presentata stamattina in Sala Arazzi la corsa che alle 9:30 di domenica 18 giugno, partirà da Piazza San Zeno. L’obstacle race patrocinata dal Comune di Verona, Assessorato allo Sport e Tempo Libero, diventa sempre più importante nel panorama italiano e si preannuncia una sfida unica nel territorio veronese, con una serie di ostacoli nel fango, nell’acqua, su pareti ripidissime, con appendimenti e ostacoli artificiali da superare per tre percorsi unici.

La Verona Force Run non è una semplice corsa, è adrenalina, è divertimento, è coinvolgimento e spirito di squadra. Nicola Schena, responsabile dell’organizzazione della corsa, ha sottolineato come «la corsa quest’anno, diventando tappa del Campionato Italiano, si è ingrandita notevolmente, differenziando i percorsi e aumentando notevolmente il numero e l’entità degli ostacoli. I competitivi troveranno prove per loro sicuramente stimolanti, mentre chi l’affronta in modo più goliardico troverà ostacoli alla sua portata e certamente divertenti».

LE GARE: HARD, ROCK e FAST

Quest’anno la Verona Force Run, giunta alla sua terza edizione, diventa tappa del Campionato Italiano OCR (Obstacle Course Race) che comprende 9 tappe in tutta Italia e qualifica gli atleti italiani per gli Ocr European Championships che si terranno nei Paesi Bassi a fine mese. Con l’occasione, inoltre, triplica i percorsi: due di 12 km, HARD e ROCK, e uno da 5 km, la più goliardica FAST.

La gara HARD è la corsa competitiva di 12 km in cui la sfida è contro gli avversari e contro la natura per guadagnare il titolo di Delta forcer. Sono 20 gli ostacoli che gli atleti competitivi dovranno affrontare durante il percorso che li porterà a correre lungo tutti i Bastioni di Verona, da Orti di Spagna ai Bastioni dei Riformati, nei pressi di Porta Nuova, per tornare indietro verso Piazza San Zeno. Non mancheranno in questo percorso le prove più dure, come il passaggio nelle acque dell’Adige che sarà da affrontare correndo controcorrente.

"Siamo particolarmente soddisfatti dell'entrata della Verona Force Run nel Campionato Italiano OCR - dichiara il Presidente della Federazione Italiana OCR Mauro Leoni - tappa a cui saranno presenti anche alcuni atleti della Nazionale Italiana OCR, impegnata dal 30 giugno nei Campionati Europei in Olanda. Anche in Veneto il movimento delle corse a ostacoli, che nel 2016 ha coinvolto oltre 34 mila sportivi in Italia registrando un incremento superiore al 100% rispetto all’anno precedente, ha vissuto una vera e propria evoluzione. Oltre agli atleti, lo dimostra anche la crescente partecipazione a livello regionale di appassionati della disciplina ai corsi di formazione FIOCR per Istruttori e Giudici OCR".

La gara ROCK, la non competitiva, cambia nel mood, come dice il titolo, ma non nei kilometri, sempre 12. Saranno i Marines a prendere parte alla sfida che diventa contro sé stessi e i propri limiti, tutti legati da uno spirito di squadra e di collaborazione unico. I Marines correranno sullo stesso percorso dei più preparati Delta forcer, saltando solo due ostacoli che presentano difficoltà tecniche, ma il percorso si preannuncia comunque impegnativo, dati i numerosi sali e scendi sui Bastioni e gli ostacoli che portano a stressare di volta in volta fasce muscolari precise.

La Verona Force Run mantiene però anche lo spirito goliardico e di divertimento con cui è nata: per chi è alle prime armi, infatti, e è alla ricerca di percorso meno impegnativo e più goliardico, la gara FAST è il percorso che soddisfa. 5 km ludico motori che mantengono lo spirito originario e chiamano i partecipanti al puro divertimento tra ostacoli da superare e sfide da provare e riprovare per essere veri Rangers. Inoltre, tutti i partecipanti potranno partecipare travestiti, sia con un costume in linea con la loro army di appartenenza, sia originale e partecipare alla sfida per il miglior vestito.

IL PERCORSO

«Anche quest’anno – spiega l’Assessore Alberto Bozza – la gara si svolgerà sui bastioni e nell’area di San Zeno, una zona di Verona dall’importante valore storico e ambientale che purtroppo è troppo spesso dimenticata. Lo sport diventa ancora una volta la chiave per vivere alcuni luoghi della nostra città e restituirli ai veronesi e ai turisti che arriveranno per la corsa». Il percorso della Verona Force Run parte da Piazza San Zeno per dirigersi verso Porta Palio. Una volta raggiunta Piazzetta San Francesco il percorso gira per risalire verso Ponte Risorgimento incontrando i primi due ostacoli. Oltrepassata via Pontida il percorso entra tra i primi bastioni sul lungadige e si dirige poi verso Orti di Spagna e il percorso della Salute. I primi dieci ostacoli sono stati fatti e i forcer della FAST tornano in Piazza San Zeno dove dovranno affrontare l’ultimo ostacolo prima del traguardo, mentre i più coraggiosi proseguono lungo tutti i Bastioni, attraversando quelli di San Zeno e San Bernardino, arrivando a Porta Palio, salendo sui Bastioni Santo Spirito e dei Riformati e prima di Porta Nuova tornando indietro verso Piazza San Zeno. Un percorso che conduce i veronesi e i numerosi atleti arrivati da fuori Verona a scoprire luoghi spesso dimenticati e dall’importante valore storico e ambientale. L’importante contributo di Legambiente è stato fondamentale per la pulizia delle zone percorse.

GLI OSTACOLI

Tutto in tema force army americane, anche il nome degli ostacoli non poteva che riprendere l’alfabeto fonetico NATO. Le prove da affrontare sono le più diverse: dai più classici botoloni di fieno su cui arrampicarsi a vari muri di legno e sassi, dalla fossa del fango, coperta dal filo spinato che costringe i forcer ad immergersi, fino ad una vasca di acqua e ghiaccio e alla temutissima corda su cui arrampicarsi per suonare la campana. Non mancherà la monkey bar e passaggi da compiere con il passo del giaguaro. I competitivi poi hanno questo passaggio nell’Adige che rende la Verona Force Run unica nel panorama italiano. Sicuramente non mancheranno le sorprese per tutti e il divertimento è assicurato.

Per gli atleti della gara HARD, la corsa competitiva, terza tappa del Campionato Italiano OCR, per la ROCK sono 19, con due varianti rispetto al percorso HARD, mentre i 5 km ludico motori portano ad affrontare 10 ostacoli. Quello che stressa maggiormente il fisico di questi atleti, non è il singolo ostacolo o il loro numero, ma la ripetizione di movimenti che vanno ad interessare una stessa fascia muscolare, un ostacolo dopo l’altro.

GLI ADDESTRAMENTI

Per preparare i partecipanti alla sfida, nel mese di maggio e giugno, si sono svolti al Parco Urbano Santa Teresa, di fronte alla Fiera, 4 addestramenti di corsa, tecnica e resistenza in cui istruttori professionisti hanno preparato gli aspiranti forcer fornendo maggiori dettagli su come superare gli ostacoli e come prepararsi a corse di questo tipo che in Italia stanno prendendo sempre maggiore interesse. E alle 17 del sabato un ultimo allenamento per definire gli ultimi dettagli organizzato con un istruttore della Federazione Italiana. L’appuntamento è quindi in Piazza San Zeno.

IL PROGRAMMA

Il Villaggio della Verona Force Run, situato in Piazza Corrubbio, sarà aperto sabato dalle 12:00 alle 18:30: qui sarà possibile fare nuove iscrizioni, ritirare i pettorali e il race kit che comprende la maglia tecnica ufficiale dell’evento. Alle 17:00 prende il via l’ultimo allenamento pre gara.

Per chi non l’avesse fatto il sabato, il Villaggio è aperto dalle 7:30 della domenica mattina per fare nuove iscrizioni, ritirare i pettorali e il race kit. Dalle 8:30, sempre in Piazza Corrubbio ci sarà il training pre partenza, mentre dalle 9:00 gli atleti competitivi cominceranno a entrare nella gabbia e a prepararsi per la partenza dell’army HARD delle 9:30. A seguire le due partenze delle army ROCK, alle 10:00 e alle 10:15, con ingresso in gabbia 15 minuti prima, e, per ultima, la partenza dell’army FAST alle 10:30.

PARTNER

La Verona Force Run vede l’importante patrocinio del Comune di Verona, Assessorato allo Sport e al Tempo Libero e è parte della Federazione Italiana OCR e del relativo Campionato. Official Car, anche quest’anno Autosilver, mentre Amia e Acque Veronesi sono green partner. Paola Briani, consigliere d’amministrazione di Acque Veronesi, ha voluto sottolineare in conferenza la vicinanaza della municipalizzata alla città con un bene di primaria importanza. La corsa ha attivato anche diverse collaborazione con i Supplier, che sono Vigorsol Easy, NaturaSì, Noberasco, PoloNord, Ecodem e Edil CDP, e con il training partner che si è occupato della preparazione fisica degli aspiranti forcer AreaE.

ISCRIZIONI

È possibile iscriversi al villaggio sabato 17 dalle 12 alle 18:30 e domenica 18 dalle 7:30 alla partenza per le gare ROCK e FAST.


15/06/2017
EuroVolley 2017
La 30 Trentina
Trento Running Festival
Offerta del giorno

MarathonWorld - Diventa nostro Fan