Maratona di Ravenna

Domenica 12 novembre si corre la Maratona di Ravenna: il percorso le news e tutti i dettagli dell'edizione 2017

Giunge alla XIX Global Ports Maratona di Ravenna Città d’Arte, che quest’anno ha un nuovo title sponsor: la multinazionale Global Ports Holding. Ravenna Runners Club si prepara a vivere la sua grande maratona e a coinvolgere l’intera città per tre giorni per “una maratona da sogno”. Da venerdì 10 a domenica 12 novembre il programma è denso di appuntamenti per tutti, nessuno escluso. La vera e propria gara che comprende tre distanze: Maratona 42 km, Half Marathon e la 10.5 km Almaverde Bio, si svolgerà domenica 12 novembre alle 9.30 con partenza e arrivo in via di Roma, incorniciati dai giardini del Museo d’Arte di Ravenna. Si corre tra otto monumenti UNESCO, tra i mosaici d’oro, tra le Chiese bizantine, fino al mare per vivere un’esperienza unica. 7.000 iscritti ad oggi da 42 Paesi nel mondo, ma c’è ancora tempo per iscriversi. Tante le novità: la crociera in palio per il Global Ports traguardo intermedio; il nuovo Expo Village a pochi metri dal traguardo; il Trofeo AVIS; la Dogs & Run.

È giunta alla XIX edizione la Maratona di Ravenna, una gara che nel corso degli anni è diventata un vero e proprio evento a 360 gradi, capace di richiamare atleti o semplici appassionati della corsa da tutto il mondo e di entrare sempre più nel cuore dei ravennati. E non poteva essere diversamente visto che si corre nel cuore di una città ricca di arte, tra gli otto monumenti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, in mezzo all’arte Paleocristiana e Bizantina, tra i mosaici e le antiche Chiese, fino al mare.

Global Ports Maratona di Ravenna Città d’Arte oltre ad essere un evento internazionale, è diventata una festa per la città e della città, i ravennati amano l’energia e l’atmosfera che si respira in quei giorni, lo prova il fatto che si sono iscritti numerosissimi alle corse non competitive come la Almaverde Bio Good Morning Ravenna di 10.5 km e la Conad Family Run. Una crescita esponenziale negli anni per Ravenna Runners Club, che organizza la lunga tre giorni, e che ha visto triplicare i numeri dall’anno scorso che a loro volta erano già triplicati nelle ultime tre edizioni.

Perché è una manifestazione unica nel suo genere che unisce sport, cultura, arte e promuove il turismo, richiamando in città e dando riconoscibilità e visibilità a Ravenna nel mondo.

Elemento distintivo è la medaglia più bella del mondo in mosaico, un’icona che tutti i runner vogliono collezionare. Realizzata dal 2011 dall’artista ravennate Annafietta che quest’anno ha scelto la forma concentrica tipica dei mosaici bizantini, creata accostando i cromatismi del verde producendo quella nuance meravigliosa che solo con le tessere del mosaico si può realizzare.

Una crociera in palio per chi taglia il traguardo intermedio voluto da Global Ports Holding (new 2017). Tra le novità del 2017 c’è il “Global Ports traguardo intermedio” voluto dal nuovo title sponsor di maratona Global Ports Holding che ha messo in palio un premio straordinario: una crociera (e una targa). Il traguardo è posto lungo il percorso di gara al km 4.2 nella splendida cornice della Darsena di Ravenna, di fronte all’Autorità Portuale proprio all’altezza dell’imbarcazione simbolo del Porto, il Moro di Venezia che sovrasta la Darsena. Il premio sarà consegnato al primo uomo e alla prima donna che avranno ottenuto il miglior tempo sul traguardo intermedio. Tutti i runner che partecipano alla Maratona e alla Mezza Maratona e che percorreranno l’intera gara tagliando il traguardo finale, possono essere i vincitori.

Trofeo AVIS (new 2017). Altra grande novità del 2017 è il TROFEO AVIS in palio nell’Half Marathon. Una collaborazione quella con AVIS e Ravenna Runners Club che tutti gli anni si rinnova e cresce. Quest’anno i donatori di sangue hanno un motivo in più per prendere parte all’evento: gli iscritti alla Half Marathon che sono anche donatori AVIS potranno aggiudicarsi il Trofeo AVIS, dedicato ai donatori di sangue iscritti alla half marathon. In particolare, saranno premiati il primo donatore uomo e la prima donatrice donna assoluti con un trofeo che sarà realizzato da un artigiano locale appositamente per la collaborazione.

Gli iscritti e la loro provenienza. Sono già oltre 3200 gli iscritti alle due gare competitive, 1500 alla Maratona di Ravenna Città d’arte e 1700 alla mezza Maratona di 42 nazionalità, il 10% in più della passata edizione. 600 gli stranieri provenienti da 43 i Paesi rappresentati da tutto il mondo. Sono 10 i Paesi presenti per la prima volta. Si tratta di Andorra, Canada, Catalogna, Cipro, Croazia, Malta, Moldavia, Nigeria, Sri Lanka e Turchia. Le altre Nazioni rappresentate sono oltre all'Italia, Australia, Austria, Belgio, Bolivia, Bulgaria, Cina, Danimarca, Ecuador, Estonia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Kenya, Messico, Norvegia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, San Marino, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti d'America, Svezia, Svizzera, Ucraina e Ungheria e Venezuela. 1900 sono gli iscritti alla Almaverde Bio good morning Ravenna. 1300 alla Family Run e 72 alla Dogs & Run (che si corrono sabato 11 novembre rispettivamente alle 10.30 e alle 11.00).

Le scuole e la Conad Family Run. Prosegue la collaborazione con gli istituti scolastici e si è notevolmente ampliata. Una proposta nata per dare seguito e applicazione alla legge della buona scuola che invita alla collaborazione tra scuola ed enti territoriali e sottolinea l’importanza dell’educazione fisica non solo come pratica sportiva ma anche di benessere in generale. Sono oltre mille i ragazzi che parteciperanno alla Conad Family Run (2 km), che si corre sabato 11 novembre. Un numero che è quadruplicato, mentre è raddoppiato quello degli iscritti alla Almaverde Bio Good Morning Ravenna (10,5 km), sono 720. Anche il numero dei volontari è aumentato, arrivando a quota 300.

Le scuole che hanno aderito sono: Polo Tecnico Professionale Lugo, Istituto Professionale Olivetti Callegari, Geometri ITG C. Morigia, ITAS L. Perdisa, Liceo Artistico P.L. Nervi-G. Severini, Istituto Alberghiero Tonino Guerra, Polo Lama sud (scuola infanzia), I.C. San Biagio, Scuola Primaria Filippo Mordani, Scuola Primaria Classe, Liceo Scientifico A. Oriani 3^ - 4^ sportivo con progetto alternanza scuola lavoro, Liceo Scientifico A. Oriani con altre classi, Istituto Tecnico Commerciale G. Ginanni, Istituto Tecnico Industriale Statale N. Baldini, Istituto Tecnico  ITG C.Morigia.

Dogs & Run (new 2017) Prima edizione di Dogs & Run - maratonina a 6 zampe, in programma sabato 11 novembre (con partenza alle 11). L’appuntamento realizzato da Ravenna Runners Club in collaborazione con la Polisportiva Colti in Castagna è dedicato a chi desidera correre con il proprio cane. La corsa “a 6 zampe”, ludico motoria a passo libero è rivolta ai cani e agli accompagnatori che possono correre lungo un percorso di 2 km, prevalentemente nei giardini della Loggetta Lombardesca di Ravenna, insieme all’amico a 4 zampe. La canicross è un’esperienza unica nel suo genere di puro divertimento, guidata da esperti a disposizione per illustrare come praticare al meglio questa disciplina. Tra gli iscritti alla Dogs & Run ci sono due veterani del canicross italiano: direttamente dal Piemonte Sara Gualco e Valerio Roveda e gli immancabili Birra e Fado! Amici del team Colti in Castagna.

Le iscrizioni alla Dogs & Run sono possibili presso tutti i punti iscrizioni indicati al sito www.maratonadiravenna.com e naturalmente presso l’Expo Marathon Village il giorno della gara, in loco, fino a 5 minuti prima della partenza al costo di € 5.00 iscrizione cane e conduttore (1 pettorale e 1 pacco gara) Le iscrizioni saranno chiuse al raggiungimento di massimo 150 partecipanti a 4 zampe.

Almaverde Bio Good Morning Ravenna taglia lo stesso traguardo di maratona e mezza maratona (new 2017). Grande successo ha riscosso la corsa sulla distanza di 10.5 km Almaverde Bio Good Morning Ravenna che ha triplicato i suoi iscritti dal 2016 per la maggior parte tra i ravennati. La 10,5 km è diventata un momento di unione e di divertimento per la città che dimostra così di amare molto la sua maratona. Quest’anno Almaverde Bio Good Morning Ravenna di 10,5 km ha lo stesso rettilineo di arrivo della maratona e della mezza maratona. Un’unica finish line per condividere il momento più bello e più atteso, quello in prossimità del traguardo dove la città applaude i suoi maratoneti.

La 10.5 km attraverserà tutto il centro storico, la Darsena e il Parco di Teodorico, così da poter ammirare tutti i monumenti della città. Una corsa e camminata a passo libero, ludico motoria non competitiva, accessibile a sportivi e non per testare le proprie capacità di runner amatoriale o semplicemente da condividere con gli amici e i colleghi. Da quest’anno i primi 2000 iscritti riceveranno la medaglia in mosaico oltre alla t-shirt e naturalmente al consueto pacco gara. Il costo è di 15 euro, che diventa 18, qualora ci fosse ancora disponibilità, nei giorni 10 e 11 novembre e nella mattinata del 12 fino alle 9 presso l’Expo Marathon Village. Una volta raggiunta questa quota, sarà possibile ancora iscriversi, ma al costo di 3,5 euro e in questo caso si riceverà solo il pacco gara.

Il percorso e il pacco gara. Il percorso della Global Ports Maratona di Ravenna si snoda tra le vie della città per toccare tutti gli otto monumenti Unesco. Dal Mausoleo di Galla Placidia al Battistero Neoniano, dal Battistero degli Ariani alla Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, dalla Cappella Arcivescovile, al Mausoleo di Teodorico e alla Basilica di San Vitale, fino alla splendida Basilica di Sant’Apollinare in Classe. Il percorso è interamente pianeggiante e veloce, nel cuore del centro storico e nelle zone più caratteristiche della città. La Half Marathon percorrerà le stesse strade della maratona per i suoi primi 18 km. Le iscrizioni si chiuderanno l’8 novembre (46 euro maratona, 32 half marathon), ma saranno riaperte il 10 e l’11 novembre (52 euro maratona e 37 euro half marathon) presso l’Expo Marathon Village allestito nei Giardini pubblici a pochi metri dal traguardo. Da quest’anno anche Maratona di Ravenna ha una bag dedicata alla maratona che dovrà essere utilizzata per la custodia degli indumenti al deposito borse.

L’iscrizione comprende oltre al pacco gara: T-shirt tecnica ufficiale Joma, noleggio chip, rilevazioni cronometriche, medaglia in mosaico per i finisher, entrata gratuita a quattro musei, assicurazione, bus navetta gratuito, servizio pacer, deposito borse, ristori, Pasta Party Delverde, spogliatoi, assistenza medica, servizio massaggi, docce e wc. Per gli atleti e i familiari è disponibile un servizio gratuito di bus navetta per spostarsi dal parcheggio del Pala De Andrè (2.500 posti auto) alla zona di partenza e arrivo e ritorno.

IOR e AIL i due progetti charity. La Global Ports Maratona di Ravenna non dimentica chi è meno fortunato e come accaduto negli anni passati, anche per questa edizione un euro di ogni iscrizione a una delle gare previste sarà devoluto in beneficenza a due Onlus.

Lo IOR per la corsa contro il cancro. Si rinnova la partnership con lo IOR (Istituto Oncologico Romagnolo) cui saranno devoluti i fondi raccolti per sostenere il progetto Margherita, attivo da oltre 3 anni e che è finalizzato al miglioramento della qualità di vita delle pazienti oncologiche in terapia, che stanno attraversando il delicato momento della caduta dei capelli. A loro vengono fornite gratuitamente parrucche di pregevole fattura. Ogni anno le volontarie IOR assistono oltre 400 pazienti attraverso questo progetto.

Grande emozione per i 3 testimonial IOR che corrono le tre distanze di Global Ports Maratona di Ravenna: Loris Cappanna, runner paraolimpico (ipovedente) che correrà la 42 km mentre Stefania Buldrini ex paziente oncologica sarà ai nastri di partenza della Almaverde Bio Good Morning Ravenna (10,5 km) e, infine, Sara Gruppioni (9.92 running ASO) in pista per la Mezza Maratona.

AIL e l’assistenza domiciliare. I fondi raccolti verranno destinati al progetto di “Assistenza domiciliare medica e psicologica ai pazienti neoplastici della provincia di Ravenna”, in fase avanzata di malattia. Tale supporto viene fornito gratuitamente a domicilio, evitando di ricorrere all’ambiente ospedaliero.

Il nuovo Expo Marathon Village (new 2017). Ravenna Runners Club non ha fatto pause per costruire, letteralmente, una “vetrina” da sogno, la grande novità dell’edizione 2017. È nata così nei giardini pubblici di Ravenna l’Expò Marathon Village, una vera e propria “Cittadella del runner” a pochi metri dallo start della maratona immersa nel verde dei Giardini pubblici di Ravenna dietro alla Loggetta Lombardesca sede del MAR, il Museo d’Arte di Ravenna. Oltre 1000 mq di tensostruttura ospitano 50 espositori tecnici e un mix tra sport e tradizione per esaudire tutti i desideri di runner e sportivi.

Punto di riferimento degli atleti dove potranno ritirare il pettorale l’Expo è aperto venerdì 10 dalle 12.00 alle 19, sabato 11 dalle 9.30 alle 19 e domenica 12 dalla mattina alle 7.00 fino alle ore 16. Domenica mattina è possibile iscriversi dalle 7 alle 9. Al suo interno ci saranno numerosi stand espositivi per conoscere nuovi prodotti e confrontarsi con le tendenze del mercato. Non mancano gli stand delle più frequentate maratone italiane, tra le altre: Milano Marathon, Rimini Marathon, Verona Marathon, Treviso Marathon, Ferrara Marathon, inoltre ci saranno quelli delle maratone straniere di Varsavia, Cracovia, Copenhagen e Praga. Saranno ospitate iniziative sportive, turistiche e ricreative. All’Expò si possono degustare le eccellenze tipiche della Romagna come la piadina romagnola Randi ma anche la possibilità di effettuare un’analisi baropodometrica della corsa su tapis-roulant con l’Ortopedia Spadoni.

Croce Rossa, Cuore e Territorio e sicurezza. Un ringraziamento speciale alla Croce Rossa Italiana che per il 4’ anno garantirà la sicurezza con cinque ambulanze operative e altrettanti punti DAE per i defibrillatori lungo il percorso, e un Punto Medico Avanzato con medico rianimatore e infermieri di area critica.

Per il secondo anno Cuore e Territorio supporta la kermesse sportiva con un servizio di Cardioprotezione lungo il percorso attraverso tre postazioni localizzate, rispettivamente, nella zona di partenza ed arrivo (via di Roma), in Piazza San Francesco e in prossimità della Chiesa di San Simone Giuda. All’interno dei gazebo saranno presenti un infermiere specializzato ed un cardiologo in grado di fornire assistenza con controllo ECG e defibrillatore.

Accanto alla parte salute sono presenti per la sicurezza: la Polizia Municipale per la gestione del traffico, i Vigili del Fuoco, la Polizia Stradale e i Carabinieri che hanno messo a disposizione le moto che apriranno e chiuderanno la gara.

Convenzione con Ravenna Antica e Diocesi. Presentando il pettorale di gara, tutti gli atleti potranno visitare gratuitamente, nei giorni di venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 novembre 2017, il MAR (Museo d’Arte della Città di Ravenna) la Domus dei Tappeti di Pietra (uno dei più importanti siti archeologici italiani) e il Museo Tamo, Tutta l’avventura del mosaico. All’offerta quest’anno si aggiunge anche la Cripta Rasponi e Giardini Pensili.  Per gli accompagnatori e/o i familiari è stato studiato un biglietto cumulativo ridotto comprensivo di: Domus, Tamo, Cripta Rasponi e Giardini Pensili del costo di 5 € anziché 7 € e per il MAR (Museo d’Arte della Città di Ravenna) l’ingresso ridotto a tutti gli eventi in corso. È stata confermata anche la convenzione tra Ravenna Runners Club e la Diocesi di Ravenna: sempre presentando il pettorale atleti e loro familiari avranno diritto all’ingresso ridotto per visitare i monumenti diocesani della città e usufruiranno di uno sconto del 10% sugli acquisti effettuati nei book shop dei beni monumentali diocesani.

UISP e Baby Parking. Per il secondo anno UISP Ravenna-Lugo realizzerà un servizio di baby sitting, che consentirà ai genitori di disputare la gara in libertà, mentre i propri figli potranno divertirsi e giocare seguiti dal personale addetto. La struttura ricettiva per bambini si trova presso l’Expo Marathon Village all'interno dei Giardini Pubblici, adiacente alla partenza. Il servizio è disponibile dalle ore 8.30 alle ore 15.00.

Spartani e band musicali (new 2017). Sono gli “Spartani” e sono un gruppo di corridori che hanno deciso di dedicare la propria esperienza di maratoneta all’impegno sociale. Questo gruppo di maratoneti direttamente dalla Polonia, si occupa di raccogliere fondi per aiutare i bambini con disabilità e a Ravenna corrono in costume, cioè vestiti da Spartani, con il loro entusiasmo e la loro energia lungo tutta la maratona oltre ad essere all'Expo Marathon Village per insegnare la loro Haka.

I costumi sono ispirati alla storia della maratona, precisamente dalla battaglia della maratona fra spartani e ateniesi.

12 saranno invece le band musicali posizionate in diverse location lungo il percorso per creare un “tappeto sonoro” che allieterà il passaggio dei maratoneti. I musicisti coinvolti sono: The Winonas, Michele Guerra, About Polly,  Woyof World,  JP Acoustic Duo,  Laura & Giuseppe,  Groovemates, Locobolo, Banda Tambù, Retroscena Acoustic Quartet, Gruppo Musicale delle Scuole Don Minzoni, Montanari e Randi, Cheerleaders Chiefs Ravenna.

I volontari. I volontari rappresentano un elemento essenziale e fondamentale per la realizzazione della manifestazione. Il loro contributo è stato prezioso nelle precedenti edizioni e lo sarà anche in questa. Le società sportive che hanno deciso di dare il loro supporto sono Casadei Ravenna, Locomotiva Ravenna, Atletica Mameli Ravenna, Podistica Alfonsinese, Podistica Voltana e Podistica Camerlona. A loro si aggiungono gruppi non prettamente podistici come I Moschitari, Life Sport, Advs Ravenna, Avis Ravenna, Comitato cittadino di Ponte Nuovo, Comitato cittadino di Classe, Pro Loco Punta Marina, Pro Loco Lido Adriano, Gruppo ciclistico Classense, Fiab Ravenna “Amici della Bici”, I Radioamatori Ravenna, Guzzi Club Ravenna, Marathon Team di Bergamo. I volontari saranno coordinati da Ravenna Runners Club.

Gli sponsor. La manifestazione si svolge con il patrocinio del Comune di Ravenna e della Regione Emilia Romagna e grazie al prezioso supporto degli sponsor: Global Ports Holding, Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Conad, Enel, Joma, Almaverde Bio, Fruttagel, Piadina Randi, Ortopedia Spadoni, Innova, Docks Cereali, Avis, Krka, Deco, Coopsole, Publimedia, Delverde, Radio International, Annafietta, Ristorante Molinetto, unitamente alle numerose aziende fornitori ufficiali dell’evento: Sangemini, Consar, Sva plus, Polase Sport, Deox, Zani, Co.fa.ri., Ponti Tende, Impianti Panzavolta, Vitavigor, Eurocompany/Frutta e Bacche.it, Circolo I Mulner, Ristorante Alchimia.


Top runner. Grande attesa per i top runners che si sono appuntamento sotto lo start della XIX Global Ports Maratona di Ravenna. Dal Kenya del team Run2gether sono: Samuel Kimutai Kiptum (31/12/1990) che ha già corso una maratona in Italia nel 2016 (Trieste) dove ha fatto il personale (2.13.44). Torna in Italia, sulle strade di Ravenna, per migliorarsi e correre al disotto delle 2 ore e 13 minuti; Samuel Njeru Karani (30/09/1986). Si è affacciato alla maratona con la prima esperienza il 9 aprile u.s a Zurigo che ha corso in 2.16.51 e la terza posizione assoluta. Da alcuni mesi si sta preparando per la sua seconda esperienza sulla distanza dei 42km alla Global Ports Maratona di Ravenna Città d’Arte. Per quanto il parterre femminile del team Run2gether correrà a Ravenna l’atleta keniana Pamela Chemurgor Talam, classe 1985. La Global Ports di Ravenna rappresenta una tappa importante per la sua carriera di atleta di elevate potenzialità ancora tutte da scoprire. Il 7 maggio u.s. ha conquistato la medaglia d’argento alla Maratona di Salisburgo correndo in 2.55.14.

Corrono poi la Mezza Maratona: Dagmara Handzlik (20/02/1986) da Cipro (Società sportiva “ΓΣΟ”), nazionale cipriota che detiene il record nella maratona con il tempo di 2:38:52 ottenuto il 6 agosto u.s. al World Championships di Atletica e di mezza maratona con il tempo di 1:17:37 ottenuto a Rybnik (Polonia) il giugno u.s., ma a Londra ha registrato il passaggio ai 21 chilometri in 1:16:44. Lo scorso anno in giugno alla Maratona di Atene ha conquistato la quarta posizione con il tempo di 2:51:35.

Dall’Ungheria Tunde Szabo’ del 1989 (Sport Club PVSK Hungary) è stato nazionale ungherese nel 2016, ha corso la maratona olimpica di Rio in 2:45:37: nello stesso anno ha fissato la miglior prestazione personale sulla distanza dei 42 chilometri e 195 metri in 2:40:46 e vinto la Maratona di Verona in 2:44:19. Nel 2017 in Romania ha vinto la Maratona di Cluj Napoca e in Austria la Salzburg Marathon: medaglia di bronzo al campionato ungherese di mezza maratona.

Gioca in casa l’italiana Loretta Bettin del 1980 (Atletica Trento) che nel 2017 ha corso la mezza maratona di Breno in 1.20.56 (best time), Treviso, Caldaro e Jesolo.


06/11/2017
Running News 24h


Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Offerta del giorno
Foto: Organizzatori

MarathonWorld - Diventa nostro Fan