Maratona di Ravenna

Domenica 12 novembre si corre la XIX Global Ports Maratona di Ravenna Città d’Arte: i top runners e le ultime info

Domenica 12 novembre si corre la XIX Global Ports Maratona di Ravenna Città d’Arte, nona maratona più importante d'Italia per numero di classificati organizzata da Ravenna Runners Club. E sono 5.300 i runner che scatteranno sotto lo start di Viale Roma per partecipare alle tre gare: Maratona 42 km, Half Marathon e la 10.5 km Almaverde Bio. 1.500 sono i runner della 42 km, 1.800 corrono per la Mezza Maratona e 2.000 gli iscritti alla 10.5 km che quest’anno taglia lo stesso traguardo delle altre gare davanti ai giardini del Museo d’Arte di Ravenna. Domani sabato 11 novembre previste la Family Run e la canicross Dogs & Run con altri 1.400 iscritti in tutto.

È giunta alla XIX edizione di Global Ports Maratona di Ravenna Città d’Arte, nona maratona più importante d'Italia per numero di classificati che si corre domenica 12 novembre su tre distanze. Le iscrizioni sono ancora aperte (fino a domenica mattina) per le due distanze: la 42 km e la Half Marathon presso l’Expo Marathon Village allestito nei Giardini pubblici della Loggetta Lombardesca a pochi metri dal traguardo.

Il numero di iscritti ad oggi: sono già oltre 3300 gli iscritti alle due gare competitive, 1500 alla Maratona di Ravenna Città d’arte e 1800 alla mezza Maratona. A questi si aggiungono i 2000 iscritti alla Almaverde Bio Good Morning Ravenna, la 10.5 km che quest’anno si corre sullo stesso rettilineo di arrivo della Maratona e della Mezza Maratona, un’unica finish line per condividere il traguardo dove la città applaude i suoi maratoneti. Di quest’ultima gara a passo libero, ludico motoria non competitiva, si è raggiunto il tetto dei 2000 iscritti che Ravenna Runners Club aveva stabilito per vincere la medaglia in mosaico al taglio del traguardo.

600 gli stranieri da tutto il mondo. Sono 10 i Paesi presenti per la prima volta. Si tratta di Andorra, Canada, Catalogna, Cipro, Croazia, Malta, Moldavia, Nigeria, Sri Lanka e Turchia. Le altre Nazioni rappresentate sono oltre all'Italia, Australia, Austria, Belgio, Bolivia, Bulgaria, Cina, Danimarca, Ecuador, Estonia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Kenya, Messico, Norvegia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, San Marino, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti d'America, Svezia, Svizzera, Ucraina e Ungheria e Venezuela.

1300 alla Family Run e 72 alla Dogs & Run (che si corrono sabato 11 novembre rispettivamente alle 10.30 e alle 11.00).

Grande attesa per i top runners che si sono dati appuntamento sotto lo start della XIX Global Ports Maratona di Ravenna. Dal Kenya del team Run2gether: Samuel Kimutai Kiptum (31/12/1990) che ha già corso una maratona in Italia nel 2016 (Trieste) dove ha fatto il personale (2.13.44). Torna in Italia, sulle strade di Ravenna, per migliorarsi e correre al disotto delle 2 ore e 13 minuti; Samuel Njeru Karani (30/09/1986). Si è affacciato alla maratona con la prima esperienza il 9 aprile u.s a Zurigo che ha corso in 2.16.51 e la terza posizione assoluta. Da alcuni mesi si sta preparando per la sua seconda esperienza sulla distanza dei 42km alla Global Ports Maratona di Ravenna Città d’Arte.

Per quanto il parterre femminile del team Run2gether correrà a Ravenna l’atleta keniana Pamela Chemurgor Talam, classe 1985. La Global Ports di Ravenna rappresenta una tappa importante per la sua carriera di atleta di elevate potenzialità ancora tutte da scoprire. Il 7 maggio u.s. ha conquistato la medaglia d’argento alla Maratona di Salisburgo correndo in 2.55.14.

Dalla Croazia Marjia Vrajic (23/09/76), team AK Maksimir, nazionale croata di maratona e ultra maratona campionessa della 50 km di Romagna e 100 del Passatore nel 2017 ha vinto La Piave Marathon (Longarone) in 2:59:24 , seconda classificata alla Maratona di Treviso e Pistoia-Abetone, medaglia di bronzo alla Maratona di San Valentino (Terni).

Per la Mezza Maratona tra gli uomini i top runner: Andrew Kwemoi Mang'ata dal Kenya (12/09/1994, ASD International Security), il 29 ottobre u.s. ad Arezzo ha corso in 62' 57"; sempre dal Kenya GIDEON Kiplagat Urgat (12/06/87 G.S. Orecchiella Garfagnana), nel 2017 ha vinto la Mezza Maratona di Aosta in 64’ 58”, terzo alla Rome Half Marathon in 65’ 05”.

Tra le donne: la kenyana Lagat Ivyne Jeruto (28/02/93 # Iloverun Athletic Terni), nel 2017 ha corso 12 mezze maratone conquistando due medaglie d’oro, sei d’argento e una di bronzo : a Fiesso d’Artico ha ottenuto il personale in 71’ 59”. Nello stesso anno si è laureata campionessa italiana di Cross; viene dall’Ungheria Tunde Szabo’ del 1989 (Sport Club PVSK Hungary) è stata nazionale ungherese nel 2016, ha corso la maratona olimpica di Rio in 2:45:37: nello stesso anno ha fissato la miglior prestazione personale sulla distanza dei 42 chilometri e 195 metri in 2:40:46 e vinto la Maratona di Verona in 2:44:19. Nel 2017 in Romania ha vinto la Maratona di Cluj Napoca e in Austria la Salzburg Marathon: medaglia di bronzo al campionato ungherese di mezza maratona; gioca in casa l’italiana Loretta Bettin del 1980 (Atletica Trento) che nel 2017 ha corso la mezza maratona di Breno in 1.20.56 (best time), Treviso, Caldaro e Jesolo.


10/11/2017
Running News 24h


Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Offerta del giorno
Immagine MarathonWorld.it

MarathonWorld - Diventa nostro Fan