Fletta Trail

Svelato il Cast Elite, saranno rivincite mondiali con Chevrier, Puppi, i Dematteis, Cagnati, Maestri, Gaggi e Bottarelli

Malonno non si smentisce, il FlettaTRAIL era e rimane la Gara dei Campioni, gli azzurri delle medaglie di Premana si incontrano per la prima volta dopo il mondiale proprio a Malonno e scatta la resa dei conti ! Tanti ospiti internazionali per un gemellaggio in puro spirito #mountainrunning!

La scalinata di Piazza Repubblica è pronta per il Red-Carpet del MountaiRunning per antonomsia. Dopo la pioggia di stelle internazionali dello scorso anno ci si veste di fortissime tinte azzurre per l’edizione 2017, ma non mancheranno rappresentanti dall’estero.

Fresco il clamore del doppio mondiale di Premana, dove la nostra nazionale ha fatto incetta di medaglie, il FlettaTRAIL con tutto il suo peso da grande classica sarà il momento dell’incontro tra i nostri azzurri dopo il rompete le righe della settimana scorsa. Amici in nazionale, avversari con la maglia del club e domenica si annuncia l’attesa resa dei conti!

FlettaTRAIL 2017 – Gara Donne: Alice contro Sara, Denisa e Camilla mine vaganti, Heidi e la sua prima volta.

Si correrà tutti allo stesso orario, con partenza alle ore 09:30, da copione andiamo allora a svelare per primi i contenuti della gara femminile.

Si presentanto sulla linea di partenza le due ultime vincitrici del FlettaTRAIL, Alice Gaggi (La Recastello - La Sportiva) e Sara Bottarelli (Freezone – Sportland), vincitrici ed anche detentrici del record perché nel 2015 Alice e poi lo scorso anno Sara abbassarono il primato precedente che ora è nelle mani della bresciana di Sarezzo con quel 1h41’09” stabilito al termine della furiosa ed indimenticabile lotta contro Elisa Desco. I fuochi d’artificio sono garantiti con Alice che arriva a Malonno da campionessa in carica lunghe distanze grazie alla vittoria ad aprile nel trofeo Nasego, la gara di Sara per ecellenza, cui ha dovuto rinunciare per infortunio. Ma la sete di rivalsa non termina qui, anche al mondiale Alice l’ha preceduta risultando la migliore delle azzurre (7^) mentre per Sara si è trattato di giornata in chiaroscuro.. il piatto forte della sfida-derby è servito, ma c’è dell’altro !

C’è infatti anche la Mountain Classic Cup in palio, ed allora occhio a Camilla Magliano (Podistica Torino), 2^ al Nasego e pronta a vestirsi da guastafeste su un percorso come quello di Malonno che nella prima parte potrebbe esaltarne le caratteristiche. Super attenzione anche per la neo medaglia di bronzo mondiale di lunghe distanze Denisa Dragomir (Romania Valetudo Racer Italia), una che corre fortissimo e che in Valle Camonica ha già firmato quest’anno la vittoria alla vicina Skymarathon Sentiero 4 luglio di Corteno Golgi. Tra le outsiders più agguerrite Samantha Galassi (La Recastello - Mizuno) ed Elisa Compagnoni (Atletica Alta Valtellina) determinate a raccogliere punti pesanti per la combinata; grandissimo interesse per la giovane Heidi Davies (GBR – Brecon AC – Inov8) che ha scelto il FlettaTRAIL per il proprio debutto tra “le grandi”. L’Inglesina è qui per fare esperienza, ma siamo certi che in futuro farà parlare di se come ha gia fatto nella nazionale britannica (bronzo Juniores all’europeo 2016). Tra le atlete locali fari puntati su Stefania Cotti Cottini (GP Pellegrinelli) abbonata alla top ten da qualche anno ma mai sotto il muro dell’ora e 50 minuti (1h50’31” il best nel 2014 per lei), per lei tutto il tifo valligiano per tentare l’impresa. Il tifo malonnese invece sarà tutto per Barbara Gnani, Francesca Fanetti, Sonia Testini e Sara Beltrame che difenderanno i colori del club di casa.  

FlettaTRAIL 2017 – Gara Uomini: Xavi, Puppi, i Gemelli, Maestri… la resa dei conti!

Si è scherzato e si scherza sulla sfida tra gli azzurri ma quando lo starter darà lo sparo i giochetti non conteranno più. Dopo qualche anno a forte accento straniero il FlettaTRAIL 2017 promette di essere questione tutta azzurra tra i migliori atleti del Mountain Running Italian Team.

Ci saranno i Gemelli Martin e Bernard Dematteis (Corritime – Adidas), già in trionfo più volte a Malonno (Berny storica doppietta al FlettaTRAIL 2014-2015) contro di loro il Campione d’Europa in carica e migliore degli azzurri al mondiale classic di Premana Xavier Chevrier (Atletica Valli Bergamasche Leffe – Asics) ed il compagno di club e di nazionale nonché campione d’Italia in carica lunghe distanze Cesare Maestri (Atletica Valli Bergamasche Leffe –  Mizuno), ma non è finita… dopo aver tentato l’assalto al PizTri si rimette il pettorale anche il neovicecampione del mondo lunghe distanze Francesco Puppi (Atletica Valle Brembana  - Saucony) e con lui anche altro fortissimo componente del team italiano che al Giir di Mont è appena salito sul tetto del mondo, il capitano di quell’impresa: Luca Cagnati (Atletica Valli Bergamasche Leffe – Asics). Onori di casa affidati ad altro sicuro protagonista, Emanuele Manzi (US Malonno – La Sportiva) due volte vincitore della manifestazione e lo scorso anno ottimo 8°. Nella Top ten sogna poi di entrare il giovane Marco Filosi (SA Valchiese), il “condor di Praso” è il simbolo di una pattuglia di atleti giovani e di belle speranze che ha il grande merito di avere il coraggio di mettersi in gioco in una gara dove forse il piazzamento finale sulla carta può non solleticare i facili proclami, ma che deve invece rendere consci che una top 10 a Malonno pesi tantissimo, ed una top 20 sia davvero cosa non da tutti. Non mancheranno poi gli ospiti internazionali, che continuano una sorta di gemellaggio con le culture europee del mountain running in corso da qualche stagione a Malonno: dalla Repubblica Ceka Ondrej Fejfar (Team CZ – Inov8) recente 13° al Giir di Mont e bronzo mondiale a squadre, i francesi Amin Boukebal (CA Balma) quotato stradista su 10'000 e mezza maratona, all’esordio su una gara di montagna, e Arnaud Bonin (Team Scott France) uno dei componenti della Francia vincitrice del Trofeo Vanoni 2016. infine il Team Great Britain composto al maschile sul FlettaTRAIL da Ben “the bullet” Mounsey (Calder Valley – Inov 8) devastante discesista già capace di un 2° tempo assoluto al Vanoni 2015 e detentore della 17^ prestazione di sempre nel downhill della mitica gara morbegnese. Con lui al via anche il compagno di squadra Karl Gray (Calder Valley) anche lui al Giir di Mont mondiale e già campione del mondo master nel 2015, e Jake Wood (Ilkley Harriers) altro reduce da Premana.

Grande entusiasmo in paese per il nutrito team US Malonno al via anche della gara regina del programma.

Saranno in tantissimi, dai Master ai tanti amatori tra cui spiccano i ragazzi del Team Agonistico, molto attesi tra gli altri: Stefano Pelamatti, Alessandro Gelmi, Luca Malgarida, Luca Mariotti, Ramon Pangrazio, Simone Brunelli, Lorenzo Bianchi, Daniel Mariotti ed il fotografo volante Marco Gulberti.

Gara che si annuncia dunque ricca di spunti e temi che terranno tutti gli appassionati col fiato sospeso già dalla vigilia.

I 2 traguardi intermedi presenti sul tracciato (GPM Grimpeur presso Odecla e GPM Compressport presso il Campass) e la grande attenzione che l’organizzazione di Malonno riserva non solo alla classifica finale ma anche al rendimento cronometrico, ci metteranno quel pizzico di pepe in più, il resto lo farà la sana rivalità tra le stelle della nazionale che si sfideranno a viso aperto regalando un grande spettacolo.

Ma il vero show, imperdibile per tutti gli atleti in gara, sarà la festa nella festa con il tradizionale palio del tifo tra le varie contrade del comune di Malonno che verranno attraversate dal tracciato di gara, lì per tutti bagno di folla, musica, tamburi, campanacci e tifo a squarciagola.

Per gli assenti diretta TV su Teleboario (canale 71) che verrà anche proiettata in Piazza repubblica sul mega schermo.


10/08/2017
Running News 24h
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Offerta del giorno

MarathonWorld - Diventa nostro Fan