Ekirun

L'Atletica Val Brembana vince l'edizione 2017 della Ekirun di Milano, oltre 200 le squadre al via | FOTO

La squadra Atletica Val Brembana, prima nella categoria maschile della corsa competitiva, ha fermato il cronometro a 2 ore 14’ 54”. Le squadre Atletica Casone Noceto (2 ore 16’ 15”) e Cambiaso Risso Running Tea (2 ore 20’ 51”) sono salite sul secondo e sul terzo gradino del podio. Nella categoria femminile, trionfa il team Cus Insubria Femminile, che chiude la gara in 2 ore 58’ 20”. Dietro di loro, i team Lady Ciaparat (3 ore 37’ 00”) e Lady Road (3 ore 42’ 43”) .
Tra le staffette miste, miglior prestazione per il team Corro Ergo Sum Runners (2 ore 37’ 58”). Al secondo e terzo posto Oliver Team Misto (2 ore 41’ 23”)  e Atletica Rezzato (2 ore 51’ 08”).
Spazio anche per la staffetta Lady Road, che ottengono la prima posizione nelle categoria Over 50 Femminile.

LEGGI ANCHE: LA FOTOGALLERY COMPLETA


 
Accanto ai partecipanti alla gara certificata FIDAL, numerose anche le squadre che hanno corso la Ekirun non competitiva, tra le quali molti team aziendali, che hanno potuto prendere parte all’edizione italiana di uno degli eventi più sentiti al mondo, i cui valori fondamentali sono la lealtà, la condivisione, lo spirito di squadra e la fiducia reciproca.

Da segnalare anche la partecipazione straordinaria di Federica Fontana e Rachele Sangiuliano. La presentatrice e l’ex pallavolista hanno corso in veste di capitane delle due squadre organizzate da E.ON Energia, una delle più importanti società europee nel settore energetico ed Energy Partner dell’evento per il secondo anno consecutivo.

Proprio le aziende hanno risposto positivamente a Ekirun, dimostrando apprezzamento per un evento in grado di coniugare l’active lifestyle con il mondo del lavoro. Tra le società che hanno gareggiato: E.ON, Brooks, Samsung, IW Bank, Lierac, Randstad, CST e Building Energy.
Tra i team che hanno preso parte alla giornata “made in Japan” i cadetti dell’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo, capitanati dal comandante Generale Virgilio Pomponi, che, insieme alle staffette in carrozzina dell’Associazione Maratonabili, hanno mostrato tutto il proprio entusiasmo nei confronti di un evento incentrato sulla solidarietà e sulla volontà di stare insieme.


 
Durante la giornata, i podisti hanno potuto apprezzare l’atmosfera nipponica ricreata dal ritmo potente di un gruppo di suonatori di tamburi tradizionali taiko. Non poteva mancare l’emozionante passaggio del tasuki, la fascia tracolla da passare al compagno, testimone delle gare di ekiden e simbolo di continuità e dell’unione indissolubile tra squadre. Come da tradizione, i trofei - consegnati ai vincitori da splendide ragazze in kimono -  sono stati realizzati sotto forma di origami.
 
Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events RCS Active Team, ha commentato: “Anche quest’anno siamo riusciti a centrare l’obiettivo, grazie allo sport abbiamo trasmesso dei valori importanti in un clima di festa. Non possiamo che essere soddisfatti del risultato ottenuto”.

Alcune curiosità: il runner più giovane è stato Andrea Lanfredi di soli 16 anni mentre il più anziano è stato Terzo Butelli di 75 anni. La partecipante più giovane è stata Arianna Zoppolato, 17 anni d’età, mentre la più adulta è stata Teresa Caffesi di 69 anni.


12/11/2017
Running News 24h


Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Offerta del giorno
Immagine MarathonWorld.it

MarathonWorld - Diventa nostro Fan